Festival Rassegna web

Pagina 3 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Feb 07, 2013 2:56 pm

Sanremo 2013, Fabio Fazio «twitta» la scaletta delle prime due serate

Fabio Fazio su Twitter ha appena svelato la scaletta delle prime due sere: i primi sette artisti si esibiranno martedì, i rimanenti sette avranno la loro occasione di interpretare i due brani nella serata di mercoledì.

Ecco la divisione come twittata da Fazio:

Martedì: Chiara Galiazzo, Raphael Gualazzi, Maria Nazionale, Marta sui Tubi, Marco Mengoni, Simona Molinari con Peter Cincotti, Daniele Silvestri

Mercoledì: Almamegretta, Annalisa, Simone Cristicchi, Elio e le Storie Tese, Max Gazzè, Malika Ayane, Modà

L’ordine preciso di uscita però, come precisa la nota, verrà deciso lunedì prossimo.

http://www.sorrisi.com/2013/02/07/sanremo-2013-fabio-fazio-twitta-la-scaletta-delle-prime-due-serate/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Feb 07, 2013 4:07 pm

La prima serata di Sanremo 2013 con Mengoni e Chiara, la seconda con Malika e Modà

Fabio Fazio ha appena twittato la scaletta delle prime due serate del Festival di Sanremo. Divisi in due gruppi i quattro favoriti: Marco Mengoni e Chiara la prima sera, Malika Ayane e Modà la seconda.

Qui Sanremo 2013, il 12 febbraio si partirà con Chiara, Marco Mengoni, Maria Nazionale, Marta sui Tubi, Simona Molinari-Peter Cincotti e Daniele Silvestri. Lo ha reso noto Fabio Fazio tramite twitter, postando una foto dei suoi appunti. Per adesso l’ordine alfabetico è solo indicativo, e soltanto lunedì sarà stabilito l’effettivo ordine d’uscita. Per la seconda serata di martedì 13 febbraio ci saranno quindi gli Almamegretta, Annalisa, Simone Cristicchi, Elio e le storie tese, Max Gazzè, Malika Ayane e i Modà. Stando alle quotazioni dei bookmakers, dovremmo avere il clou soltanto alla seconda serata, dove si esibiranno i favoriti Malika Ayane e Modà, mentre Chiara Galiazzo e Marco Mengoni rappresentano gli artisti con le maggiori probabilità di successo dietro a questi. Dunque dati alla mano, a voler giocare a fare gli analisti, Fabio Fazio ha voluto dividere in due gruppi i quattro candidati alla vittoria finale.

http://music.fanpage.it/la-prima-serata-di-sanremo-2013-con-mengoni-e-chiara-la-seconda-con-malika-e-moda/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Feb 07, 2013 4:40 pm

Sanremo, Fazio: ''La prima sera Mengoni, la seconda i Modà''

Il conduttore twitta la scaletta delle prime due serate. La foto del "pizzino".
Fabio Fazio twitta i nomi dei Big che si esibiranno all'Ariston nelle prime due serate. Ma solo in ordine alfabetico perchè, come si legge alla fine degli appunti postati su Twitter, ''l'ordine di uscita lo stabiliamo lunedì''.
Nella prima sera - martedì 12 febbraio - canteranno Chiara, Raphael Gualazzi, Maria Nazionale, Marta sui Tubi, Marco Mengoni, Simona Molinari-Peter Cincotti e Daniele Silvestri.
Nella seconda - mercoledì - saliranno sul palco gli Almamegretta, Annalisa, Simone Cristicchi, Elio e le Storie Tese, Max Gazze', Malika Ayane e i Moda'.

http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Sanremo%2C+Fazio%3A+%27%27La+prima+sera+Mengoni%2C+la+seconda+i+Mod%E0%27%27&idSezione=19829
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Ospite il Gio Feb 07, 2013 11:32 pm


"Dicono che sono tornato,in realtà non sono mai andato via. Ricerca musicale e scrittura richiedono tanto impegno e tempo. Questo tempo,a volte imprevedibile ,spesso frenetico,di sicuro vissuto ,io l'ho messo qui. (Il brano "Bellissimo" racconta un Mengoni allegro e scanzonato,una voce che trasmette fiducia verso ciò che arriverà.L'essenziale è una canzone intensa che propone un ritorno alla sostanza più vera)"

Trafiletto dedicato a Marco - Grazia 07/02/2013

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da ariadne il Ven Feb 08, 2013 8:53 am

....ma solo io non ci trovo nulla di scanzonato nel testo di Bellissimo? :eh già!:
avatar
ariadne
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1870
Data d'iscrizione : 23.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Sab Feb 09, 2013 12:24 pm

Colorati per Marco, un Sanremo a colori con la fan action di Mengoni

Il Festival di Sanremo 2013 sta per prendere inizio e molti saranno i curiosi ed i fan degli artisti in gara che si riverseranno nella Città dei fiori per seguire da vicino questo grande evento musicale e mediatico. Nel fiume umano che scorrerà per le strade attorno al Teatro Ariston, però, si faranno notare i fan di Marco Mengoni, che hanno deciso di mettere in atto un’iniziativa insolita per far sentire tutto il proprio calore al loro beniamino. Si chiama “Colorati per Marco” e vedrà coinvolti quanti si muoveranno verso la città ligure il giorno d’inizio della manifestazione, il prossimo martedì 12 Febbraio.

Una giornata importante per Marco Mengoni, anzi, una serata importante, perché segnerà il suo debutto in questo Sanremo 2013: come annunciato pochi giorni fa dal conduttore Fabio Fazio, il cantante di Ronciglione sarà tra quei 7 Big che potranno esibirsi la prima serata, gli altri dovranno rimandare la performance alla successiva. Potrà, quindi, far ascoltare al pubblico i due brani da lui presentati, “Bellissimo” e “L’Essenziale”. Al televoto ed alla Giuria della Stampa il compito poi di scegliere quale proseguirà la corsa verso la vittoria e quale sarà eliminato definitivamente dalla competizione.

Caso ha voluto che l’apertura del Festival di Sanremo coincidesse con la giornata di Martedì Grasso, ventiquattro ore di tradizionale goliardia e divertimento prima degli oscuri quaranta giorni di abnegazione quaresimale. Doppi festeggiamenti per i fan di Marco Mengoni che sono stati invitati dallo staff del cantante ad andare in giro per le strade della città con abiti schizzati di vernice colorata.

L’iniziativa è stata diffusa attraverso i suoi profili ufficiali dei vari social network (pagina Facebook, account Twitter e GooglePlus), a conferma del ruolo promozionale fondamentale che i social stanno rivestendo in questo Festival, e subito si è diffusa nella rete. Maggiori dettagli sono disponibili nel sito internet ufficiale di Marco Mengoni.

I fan hanno accolto la notizia con grande entusiasmo e tutti coloro che hanno progettato di spostarsi in Liguria nella settimana del Festival promettono di portare avanti l’iniziativa per tutti i cinque giorni della manifestazione, mostrandosi carichi di colore e vitalità. E fu così che Sanremo si trasformò in Rio De Janeiro.

http://www.melodicamente.com/colorati-per-marco-mengoni-sanremo-fan-action/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Sab Feb 09, 2013 3:05 pm

Sanremo story con omaggi a Luigi Tenco, Mia Martini, Sergio Endrigo e Lucio Dalla

di: Pippo Augliera

Nella serata di venerdi' 15 del Festival, dedicata a Sanremo Story, i 14 big in gara hanno scelto di presentare brani delle passate edizioni e che hanno lasciato una traccia nell’immaginario collettivo. Spiccano gli omaggi a quattro artisti scomparsi ma ancora nel cuore della gente.

Rimane ancora un po’ di riserbo sui nomi dei colleghi e musicisti che affiancheranno gli artisti nelle loro performances. Tra le conferme, già annunciate, rileviamo la presenza della vincitrice dello scorso anno, Emma Marrone, scelta da Annalisa Scarrone, per proporre insieme “Per Elisa” di Franco Battiato, vincitrice nel 1981.

Antonella Ruggiero, memore delle sue “Registrazioni moderne”, album in cui rivisitava il repertorio realizzato con i Matia Bazar grazie agli arrangiamenti nuovi di band giovanili, accompagna Marta sui Tubi in “Nessuno” del 1959, di Betty Curtis e Wilma De Angelis, e resa più ‘moderna’ poco dopo da una esuberante Mina.

Franco Cerri, musicista jazz, sarà l’ospite della coppia Simona Molinari e Peter Cincotti in “Tua”, che già l’artista aveva inciso nell’album omonimo del 2011, perché ritenuto adatto alle sue corde, censurato all’epoca, siamo ancora nel ’59, nella versione sensualissima di Jula De Palma e ripreso successivamente anche questo da Mina. Fabrizio Bosso impreziosisce l’esecuzione di Raphael Gualazzi con “Luce” di Elisa, firmata anche da Zucchero, che si aggiudica la vittoria nel 2001 e il Premio Della Critica Mia Martini.

Gli Almanegretta si esibiranno con “Il ragazzo dell via Gluck”, exploit discografico di Adriano Celentano nel 1966, e hanno voluto il rapper Celestino e James Senese. Goliardica e divertente la scelta di Elio e Le Storie Tese nel rispolverare “Con un bacio piccolissimo” di Robertino e rendere ancora più intrigante la loro versione con la partecipazione di Rocco Sifredi.

Max Gazzè sorprende per “Ma che freddo fa” del 1969, con il debutto di una giovanissima Nada, eseguita anche dai The Rokes, ma tra loro due c’è da tempo una grande stima e rispetto reciproco. Più prevedibili Maria Nazionale alle prese con “Perdere l’amore” di Massimo Ranieri, che sbanca nel 1988, e i Modà con l’appassionata “Io che non vivo senza te” di Pino Donaggio, anno 1965, un grande successo all’estero nelle versioni di Jody Miller, Elvis Presley e soprattutto di Dusty Springfield “You Don't Have to Say You Love Me”, già proposta da loro in altra occasione dal vivo con l’orchestra.

Deliziosa, e con la sua consueta classe, Malika Ayane interpreterà “Che cosa hai messo nel caffè” di Riccardo Del Turco e del Maestro Giancarlo Bigazzi, venuto a mancare proprio un anno fa. E gli omaggi agli artisti scomparsi proseguono: Chiara Galiazzo dichiara la sua paura per “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, la interpreterà da sola, cercando di dare una sua cifra personale. Daniele Silvestri punta su un pezzo di Lucio Dalla “Piazza grande”, presentata nel ’72, senza ripetere i fasti di “4 marzo 1943” dell’anno precedente, ma che diventerà un classico del suo repertorio.

Marco Mengoni opta per “Ciao amore ciao” di Luigi Tenco, unica partecipazione del cantautore alla kermesse del 1967 e il suo canto del cigno per la tragica morte. Simone Cristicchi propone “Canzone per te” di Sergio Endrigo, testo di Sergio Bardotti, con il quale il cantautore vince nel 1968, in coppia con Roberto Carlos. Una scelta d’amore verso un modello artistico al quale si ispira da anni, e ricordiamo un loro duetto “Questo è amore”, realizzato quando Cristicchi era ancora agli esordi, lontano dalla notorietà raggiunta, guarda caso, proprio con alcune sue partecipazioni al Festival con “Ma che bella gente”, dedicata alle maldicenze e a Mia Martini, “Meno male”, in cui prendeva ironicamente di mira Carla Bruni, ospite di questa edizione, e la vittoria ottenuta nel 2007, anche Premio della Critica Mia Martini e Premio Sala Stampa Radio-Tv con la bellissima “Ti regalerò una rosa".

http://www.musicalnews.com/stampa.php?codice=24856&sz=5
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Sab Feb 09, 2013 5:09 pm

http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2013-02-07/affacciati-finestra-sanremo-210756.shtml?uuid=AbNsZISH

Affacciati alla finestra Sanremo mio

di Lorenzo Jovanotti Cherubini

8 febbraio 2013


Dicono che la frase chiave della filosofia moderna sia «Dio è morto» di Nietzsche ma per me invece è quella di Pippo Baudo che dice «perché Sanremo è Sanremo».
Questa frase storica esprime l'inesprimibile. Vale per molte cose della vita ma specialmente per Sanremo, per cui è nata.
Chiedete di Sanremo a un cantante straniero che è stato per caso ospite in una edizione qualsiasi e vi guarderà come se gli aveste chiesto di raccontarvi l'India, il Kumbh Mela, o il carnevale di Barranquilla, quel tipo di evento che nessun antropologo riesce a spiegare.

Da Sanremo neanche Claude Lévi-Strauss sarebbe uscito con un'idea sensata.
Io sono stato a Sanremo, da dj di radio, poi in gara, poi due volte ospite, e vi assicuro che ancora non sono venuto a capo di niente, in quanto «Sanremo è Sanremo».
Un po' di cose che ho visto.
Il palco dell'Ariston è piccolo, quando ci stai sopra, ma in tv sembra enorme, lo stesso effetto lo fa la Gioconda al Louvre, la si pensa più grande di quello che è in effetti.
Il pubblico in sala è strano, è lì per farsi vedere non per vedere, quindi occhio, potrebbero reagire in modo opposto al pubblico di uno spettacolo.

Nella settimana del Festival in quella cittadina spuntano personaggi che nessuno sa cosa facciano e dove siano il resto dell'anno. Con Internet, i social network e i cellulari queste persone sono diventate tutte giornalisti di qualcosa mentre la prima volta che ci sono andato erano solo lì a spassarsela in mezzo ai cantanti cospargendosi di polverina di Campanellino, la tipa di Peter Pan. Evidentemente il blogger è il nuovo vitellone, e a me va benissimo.
Se mi capita di incontrare un giornalista di una testata nazionale nei nove mesi precedenti al Festival, anche se l'intervista riguarda la reunion dei Beatles o l'invasione degli ultracorpi, so che mi farà una domanda sul prossimo Festival di Sanremo.

Nessuno si ricorda chi ha vinto l'edizione dell'anno precedente ed è chiaro che questa scomparsa dalla memoria collettiva è volontà dei poteri forti. Però le canzoni belle resteranno, alla faccia dei poteri forti!
Il presentatore di Sanremo è, per circa due settimane, l'uomo più importante del mondo.
Queste sono solo alcune cose relative al Festival, che più o meno sanno tutti.
Altre cose che vale la pena prendere in considerazione: per un artista giovane il festival è DAVVERO una grande vetrina. Quindi chi non ci va o è perché non lo prendono o perché non vuole stare in una grande vetrina. Il resto sono tutte chiacchiere.
Vincere non è importante e in fondo nemmeno partecipare di per sé, quello che conta è lasciare un segno, qualcosa che si faccia ricordare: un gesto, un vestito, meglio di tutto una canzone.

Può capitare di arrivare a Sanremo che nessuno ti si fila e la domenica dopo tutti ti riconoscono per strada. Se questo succede è buon segno, vuol dire che si è diventati famosi, ma potrebbero anche essere quei famosi 15 minuti di Andy Warhol. Quindi occhio, che poi ci si resta male.
Si può diventare grandi anche senza fare Sanremo. Esempi: Paolo Conte, Luca Carboni, Ligabue, i Tre allegri ragazzi morti, Cesare Cremonini, i Cccp, i Csi.
Si può diventare grandissimi passando da Sanremo. Esempi: Modugno, Zucchero, Ramazzotti, Pausini, Vasco, Negramaro, Bocelli.

Quindi vi chiederete che cosa c'entra Sanremo. Non lo so, però c'entra.
A Sanremo ci sono state una marea di canzoni, alcune di esse sono bellissime, direi almeno una cinquantina. Per questa ragione, nonostante tutto, ognuno pensa che il miracolo possa ancora succedere, e siccome la musica è una gran bella compagna di vita, in quella settimana si festeggia la canzone italiana. È qualcosa, soprattutto per noi italiani.
Se penso alla mia infanzia e tolgo Sanremo, ecco un'architettura che non sta in piedi.
Sanremo è come l'embargo verso Cuba, molti lo criticano in pubblico ma sotto sotto ci campano e guai a toglierlo.

Io sono contro l'embargo ma a favore di Sanremo, in pubblico e in privato. Comunque questo paragone non sta in piedi, me ne rendo conto, ma è appena tornato un mio amico da Cuba e ne abbiamo parlato 5 minuti fa.
Perché Sanremo è Sanremo.
Qualcuno potrebbe unire le due frasi, quella di Nietzsche e quella di Baudo in un'unica frase «Dio è morto perché Sanremo è Sanremo». Io non l'ho fatto, sia chiaro.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Sab Feb 09, 2013 10:20 pm

http://www.sanremo.rai.it/dl/portali/site/news/ContentItem-40a1fcea-6352-4108-9460-3e9dbbbe5c62.html

PER LA PRIMA VOLTA IL FESTIVAL DI SANREMO SARÀ ANCHE SOCIAL TV

GRAZIE ALLA SOCIAL TV DI SANREMO, DURANTE I GIORNI DELLA KERMESSE POTRAI COMMENTARE IN TEMPO REALE LE SERATE CON GLI ALTRI UTENTI, FRUIRE DI CONTENUTI ESCLUSIVI, TRAMITE PC, SMARTPHONE E TABLET

Grazie alla Social Tv, durante i cinque giorni della kermesse sanremese potrai commentare in tempo reale le serate con gli altri utenti, esprimere il tuo gradimento e conoscere quello della rete, tramite PC, smartphone e tablet.
Avrai la possibilità usufruire di contenuti esclusivi del Festival: le dirette dalla Green Room del Teatro Ariston, con i commenti a caldo dei cantanti intervistati dalla conduttrice Federica Gentile, subito dopo le loro esibizioni.
Seguire le prime reazioni finita la diretta televisiva e i primi commenti della serata insieme agli artisti e agli utenti connessi, che potranno intervenire inviando domande e osservazioni.
Rispondere a domande e sondaggi in tempo reale sui cantanti e gli ospiti, leggere e guardare approfondimenti correlati all’evento, vedere alcune anteprime scoprendo alcuni segreti di questa 63°edizione del Festival della Canzone Italiana.
Altro evento Social TV sarà con Rai Radio1, la radio ufficiale del Festival, che vi racconterà questa 63° edizione. Dal 12 febbraio, tutti i giorni dalle ore 16.00, in questo spazio avrete la possibilità di interagire direttamente con i protagonisti, dialogando con loro attraverso le vostre domande.
Scopri quali saranno i cantanti in collegamento, ogni pomeriggio, dagli studi di Rai Radio1 al Teatro Ariston, insieme a Raffaele Roselli, nei giorni del Festival dalle ore 15.45.

Potrai inoltre scegliere se visualizzare all’interno della social Tv il player con la diretta televisiva, sia su web che su tablet Android e IOS, o se partecipare all’evento social in modalità second screen.
Tutto ciò che serve è un account facebook, twitter o semplicemente una registrazione al portale rai.tv (cliccando in alto a destra su ‘my raitv’). Gli utenti Facebook e Twitter che fanno accesso per la prima volta dovranno registrarsi a MyRaiTv.
Durante la diretta del programma, sul sito di www.sanremo.rai.it o sul Portale multimediale Rai potrai effettuare il check-in online e utilizzare l’applicazione Rai.tv Social direttamente sul web.
In alternativa, se preferisci interagire tramite tablet, potrai scaricare l’applicazione Rai.tv disponibile su iOS e Android e collegarti alla sezione “Social Tv”.
Inoltre, la Social Tv è disponibile anche su smartphone iOS, sempre all’interno dell’app Rai.tv
Scarica l’applicazione Rai.tv e fai check-in:
- Applicazione Rai.tv su tablet e smartphone iOs >>
- Applicazione Raitv su tablet Android >>
NB: Per visualizzare l’evento, clicca su MENU e scegli la voce EVENTI SOCIAL TV all’interno dell’app Rai.tv
Inoltre durante i cinque giorni della kermesse sanremese sarà disponibile, sempre sul sito www.sanremo.rai.it la diretta streaming delle cinque serate con possibilità di selezionare, rivedere gli highlights prodotti in tempo reale; dopo pochi minuti dalla messa in onda sarà possibile rivedere le clip delle esibizioni, degli ospiti, degli sketch comici e di tutti i principali eventi di ogni serata.
Per 7 giorni dopo la messa in onda saranno inoltre disponibili le puntate integrali tramite il servizio di catch-up Tv “Rai Replay”, raggiungibile anche con url diretta www.replay.rai.it
Ogni giorno potrete seguire anche la diretta in streaming della tradizionale "Conferenza Stampa" del Festival di Sanremo, sempre dal sito ufficiale del Festival:
- Lunedì 11 febbraio alle 12.30
- Da martedì 12 a sabato 16 febbraio alle 12:00
- Domenica 17 febbraio alle 12.30

avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Dom Feb 10, 2013 12:40 pm

Sanremo 2013: Mengoni vuole vincere con un brano della Nannini
Il vincitore di X Factor 2009 si presenta con un brano di Gianna. Canta anche Ciao amore ciao.

Rita De Buono

Mancano 48 ore o poco più al via di Sanremo 2013. E Marco Mangoni, in gara già nella serata di martedì, scalda i motori. Vincitore di X Factor 2009, terzo classificato a Sanremo 2010, aveva vinto anche il premio di Best european act agli Ema di Mtv.
Poi un momento di appannamento. Il suo album "Solo 2.0" non aveva fatto sfracelli. E allora Marco ha cambiato staff e musicisti, deciso a presentarsi con un nuovo volto ai suoi fan, che restano tantissimi.

Soprattutto ha deciso di entrare a far parte della Factory che Gianna Nannini sta aprendo a Milano, nella zona di Porta Romana.
"Voglio puntare su 3/4 giovani di valore - dice la rockstar a Andrea Laffranchi del Corriere della Sera - e il mio preimo pupillo è Mangoni. Marco è un fuoriclasse, che non imita nessuno".

A Sanremo con la Nannini
Il primo frutto di questa collaborazione è uno dei due brani che Mengoni canterà a Sanremo: sarà, infatti Bellissimo, firmato dalla Nannini assieme a Pacifico. Come autrice Gianna ha già vinto l'edizione del Festival del 2008 con Colpo di fulmine, canta da Giò Di Tonno e Lola Ponce. L'altra canzone presentata da Mengoni all'Ariston si intitola L'essenziale.

Ciao amore ciao il Venerdì
Infine Marco Mengoni si misurerà, nella serata del venerdì dedicata alla tradizione del Festival, si misurerà con una "canzone sacra" di Sanremo: quella Ciao amore ciao di Luigi Tenco, con cui era in gara il cantautore quando si suicidò.
Mengoni dice di aver conosciuto la canzone nella versione cantata da Dalida, prima di aver sentito parlare della loro storia e dei pettegolezzi legati al suicidio.
"Spero - dichiara con modestia al Corriere - di rispettare la canzone con i miei 24 anni".
Augri Marco, ce ne vuole di corggio per farlo.

http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Sanremo%202013:%20Mengoni%20vuole%20vincere%20con%20un%20brano%20della%20Nannini&idSezione=19860
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Dom Feb 10, 2013 6:30 pm

http://www.giornaledipuglia.com/2013/02/marco-mengoni-un-ritorno-dal-sapore-rock.html

Marco Mengoni, un ritorno dal sapore rock

di Marco Masciopinto.

Quando Morgan ad X Factor decise di puntare su questo giovane talento dalle grandi doti vocali, ebbe l'occhio lungo. Il suo pupillo vinse quell'edizione e si aggiudicò l'accesso diretto tra i big al Festival di Sanremo del 2010, arrivando terzo. Ora ritorna su quel palco prestigioso e lo fa grazie alla grande rocker Gianna Nannini e a Pacifico, che per il cantante di Ronciglione hanno scritto il brano “Bellissimo”. Dal primo ascolto del nuovo brano che Mengoni porterà a questo festival, si può notare la notevole crescita artistica del cantante, un brano intimo, ritmato e dal sapore rock che arriva dritto nell'anima. Non si può che evidenziare la grande vocalità di Mengoni in questo brano. L’altro pezzo che presenterà è “L’essenziale”, una piacevole ballad italiana, dove prevalgono i sentimenti. I bookmaker lo vogliono vincitore. Noi ci crediamo! Di sicuro Marco non ci deluderà. Il ragazzo scoperto dal talent che tentava la scalata al successo, resta un ricordo. Nel suo nuovo disco in uscita a marzo, scopriremo il nuovo profilo musicale di Mengoni. Intanto cresce l'attesa di ascoltarlo a Sanremo. Possiamo immaginare anche il look che adotterà nelle serate della kermesse canora: i suoi look stravaganti e originali, ha sempre fatto centro. Ricordiamo ancora il total look black-white con cui si presentò sul palco dell'Ariston di tre anni fa, grintoso e allo stesso tempo raffinato, mentre intonava ''Sono un re matto, muovo luci e tenebre'', nel pezzo Credimi Ancora. Le ultime critiche ricevute sui due nuovi brani, saranno abbattute. Il grande talento di Mengoni si riconfermerà ancora una volta.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Dom Feb 10, 2013 9:10 pm

Mengoni torna con "Bellissimo"
"La Nannini mi ha detto: niente vezzi di voce"

A tre anni dal terzo posto conquistato dopo la vittoria a X Factor, il cantante torna con un testo ispirato a lui e scritto dalla cantautrice senese con Gino Pacifico. "Nel 2010 non mi resi conto di quel che avveniva, ero in balia del successo. Ora sono maturato"

di CARLO MORETTI

Marco Mengoni non urla più, ha quasi completamente smesso anche l'uso del falsetto. Lo dimostrerà con "L'essenziale" e con "Bellissimo", le due canzoni con cui l'ex vincitore di X Factor si presenta in gara tra i Big al prossimo Festival di Sanremo. Soprattutto lo dimostrerà grazie a "Bellissimo", il brano scritto appositamente per lui da Gianna Nannini e da Pacifico: "È stata Gianna a consigliarmi di non strafare con la voce, di eliminare tutti i vezzi inutili, di allargare e di concentrarmi sulla melodia", spiega il cantante di Ronciglione.

Una collaborazione nata quasi per caso: "Stavo lavorando in studio a Milano al mio prossimo disco di inediti che esce a marzo, e che non ha ancora un titolo, e Gianna era nella sala accanto che terminava il suo: si è avvicinata per conoscermi, mi annusava, ha detto che aveva sentito il mio profumo nell'aria ma che non sapeva dove fossi: tra noi è nata una conoscenza che definirei quasi animalesca". Poi l'idea di scrivere una canzone per la possibile partecipazione di Mengoni al Festival: "Mi ha confessato di essersi ispirata a me per scrivere la musica di "Bellissimo", e dice di aver poi contagiato con la sua idea anche Gino (Pacifico, n. d. r.)".

Mengoni torna al Festival dopo il terzo posto del 2010, quando in gara a Sanremo ci arrivò di diritto per aver vinto, l'anno precedente, la terza edizione di "X Factor": "La scorsa volta quasi non me ne sono reso conto, arrivavo all'Ariston dopo un periodo di festeggiamenti e promozione, uno sballottamento incredibile", racconta. "Stavolta mi hanno invitato gli organizzatori ed essere scelto ti mette in una condizione completamente diversa: ti fa sentire più convinto e sicuro dei tuoi mezzi. Questo non vuol dire che non abbia paura, anzi, forse sono più emozionato della prima volta. Ma ho tre anni di esperienza in più, sono certamente più preparato e consapevole. E mi sento anche forte di un progetto nuovo che inizia con questo Festival e proseguirà a marzo con la pubblicazione del nuovo album: nell'ultimo anno ho cambiato tutto, dal mio produttore al mio staff, ai miei musicisti, e il disco nuovo è anche lo specchio di tutti questi cambiamenti".

Dice di non avere nessuna aspettativa particolare, rispetto al risultato finale a Sanremo: "Prenderò ciò che viene, mi aspetto di essere ascoltato e credo che in questo senso l'importante sia esserci, partecipare, come diceva Gaber "Libertà è partecipazione"". Cosa pensa Mengoni del cast del Festival? "Ho sentito le critiche degli artisti storici del Festival, ma non sono d'accordo: questo cast giovane mi piace molto. Ai classici che si sono arrabbiati per la mancata convocazione al Festival, direi: "Non ve la prendete, facciamo un anno ciascuno".

http://www.repubblica.it/speciali/sanremo/edizione2013/2013/02/10/news/marco_mengoni-52364779/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 9:51 am

Marco Mengoni: "Lo confesso, sono sereno"
Il cantante a Tgcom24 svela i segreti del suo nuovo album in uscita a marzo

09:24 - La parola d'ordine per Marco Mengoni in questo momento è: serenità. Il cantante torna a Sanremo dopo il terzo posto nel 2010 con "Credimi ancora". Due i brani in gara: "L'essenziale" scritto con Casalino e "Bellissimo" di Gianna Nannini e Pacifico. L'incontro con Gianna è avvenuto in un cortile, per caso e il suo brano "Bellissimo è anche lo stato in cui mi trovo oggi", dice a Tgcom24. Il nuovo cd esce a marzo.
Cos'è successo dopo la pubblicazione del tuo album "Solo 2.0"?
"Solo 2.0" è un album in cui è vero, ci ho messo la faccia, in cui ho sperimentato e rischiato, come sempre faccio nella vita. E questo "figlio" mi ha portato al nascituro che verrà.

Quali sono le novità di questo nuovo album in uscita a marzo?
Il mio nuovo produttore è Michele Canova. E' stato bello confrontarmi con un colosso come lui... Se dovessi dare una definizione del lavoro posso dire che in questo album ci siamo settati sulla concretezza. Abbiamo cercato di dare alla mia voce modi diversi di esistere e abbiamo cercato di rappresentare il mood che sto vivendo oggi: la serenità.

Com'è nata la collaborazione con Casalino per "L'essenziale"?
Mi è arrivato il provino del pezzo quasi casualmente. All'inizio non mi ha sconvolto. Poi però interpretandolo e mettendoci le mani, riscrivendolo insieme agli altri due autori è quasi diventato una seconda pelle. Un'ossessione. Bellissima.

La canzone inizia con "non accetterò un altro errore di valutazione". A te è capitato di farne?
Gli errori di valutazione credo siano insiti nell'essere umano, l'importante è cambiare idea o comunque accorgersi che si ha sbagliato. Solo gli stupidi non lo fanno.

Quando hai incontrato Gianna Nannini?
Si trovava nello studio accanto al mio e mentre lei finiva il suo disco io lo stavo iniziando. Ci siamo incontrati casualmente nel cortile e da lì, è partito tutto. A distanza di pochi giorni mi ha fatto sentire questo pezzo, io ovviamente mi sono sentito onorato di ricevere un suo brano. Mi è piaciuto poi sentirci, anche via Skype per confrontarci sull'interpretazione, su come usare la voce...

E' una canzone d'amore anche con risvolti sexy con "rimani addosso proteggimi dal mio dolore dalle parole"...
Quando interpreti un pezzo scritto da altri metti sempre comunque qualcosa di te. Il "bellissimo" di questo pezzo può essere interpretato come la vita in genere, che ti porta a conoscere, a condividere a vivere appunto. Bellissimo è anche lo stato in cui mi trovo oggi, oggi che presento a Sanremo questo mio nuovo album che uscirà.

Andrea Conti

http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/articoli/1080970/mengoni-ora-sono-sereno.shtml
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 10:11 am

Sanremo 2013: la Nannini punta tutto su Marco Mengoni

Mancano poco più di ventiquattro ore al via dell’ormai noto Festival di Sanremo, che quest’anno ha cambiato ulteriormente le regole. I cantanti, infatti, porteranno due singoli, dei quali solo uno verrà scelto per concorrere in finale. Oltre a ciò, si è cercato anche di dare maggior spazio ai giovani usciti dai talent show italiani. Tra di essi vi sarà anche Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di X Factor, che dopo il poco successo ottenuto dal suo ultimo album “Solo 2.0”, ha deciso di affidarsi alla Factory creata a Milano da Gianna Nannini.
La rockstar vuole infatti puntare sui giovani e Mengoni è la persona giusta, un ragazzo di ventitré anni, un fuoriclasse che non ha bisogno di imitare nessuno, ma che grazie al suo timbro inconfondibile riesce sempre ad emozionare e lasciare il segno in qualsiasi cosa faccia. Domani, uno dei due brani che il cantante ronciglionese presenterà, è stato scritto dalla Nannini, in collaborazione con Pacifico e s’intitola “bellissimo”.
Gianna si dice fiduciosa nei confronti del suo pupillo e crede che abbia le carte in regola per potersi aggiudicare il primo premio.

http://www.allaradio.org/rubriche/news/sanremo_2013_la_nannini_punta_tutto_su_marco_mengoni_12337
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da jamila5 il Lun Feb 11, 2013 10:51 am

http://symposium-somniumscipionis.blogspot.it/2013/02/quello-che-di-mengoni-non-dicono.html

domenica 10 febbraio 2013
Quello che di Mengoni non dicono

Si avvicina Sanremo, un evento che di per sé non credo possa avere una rilevanza assoluta per chi ama la musica, ma è sicuramente una vetrina per conoscere le proposte musicali dell’anno, circondate –come sempre- da un po’ di rumore mediatico fatto di applausi e critiche. Il tam tam che si genera su blog, riviste, quotidiani (anche on-line) è sempre un flusso infinito di opinioni discordanti ed antitetiche, pronostici bizzarri, opinioni che hanno più il sapore di sentenze di condanna, alcune di assoluzioni e accese discussioni tra fans.
Insomma, il successo di Sanremo sembrerebbe decretato più da ciò che sta fuori dal palco che da ciò che vi sta dentro. Ma a questo siamo avvezzi da parecchi anni. Quest’anno, però, qualcosa almeno all’apparenza sembra essere cambiata. Una leggera variazione di rotta, che farebbe ben sperare per le sorti future del festival.
In che senso? I conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto hanno puntato su un Festival più nostrano e meno internazionale e sulla scelta di concorrenti più vicini alla gioventù. Quella rottamazione fallita in politica, quello svecchiamento ritenuto da molti necessario sembra aver trovato una piena risposta nella lista dei cantanti in gara per il titolo che da ben sessantatre anni viene assegnato nella città ligure. In questa prospettiva ci sembrano chiare le esclusioni di Anna Oxa ed Al Bano e l’ammissione in gara di giovani talenti come Chiara Galiazzo (ancora semi sconosciuta, vista la sua folgorante carriera musicale, che è ancora agli arbori) e soprattutto Marco Mengoni.
Fatta la dovuta premessa per chiarire il quadro d’insieme, mi sembra giunto il momento di puntare al nocciolo della questione. L’ammissione in gara di Marco, mi ha spinto a seguire con più attenzione le pagine musicali e culturali di questo ultimo mese e mezzo in cui i giornalisti si occupano di studiare i preparativi e di prendere volenti o nolenti in considerazione i cantanti in gara. Così, salta fuori dalle pagine delle riviste un bel mix di opinioni all’ascolto dei brani che ancora sono inediti per tutti coloro che stanno fuori dallo status quo privilegiato della stampa. Stampa, che sembra essere ripetitiva, ridondante e anche machiavellica nella descrizione dei pezzi. Ma più che questo, più che interessarmi al parere circa i brani che si basa inevitabilmente sui gusti insindacabili di chi ascolta e poi scrive, ho deciso di prestare attenzione alla considerazione che il critico presta all’artista che ha in cuffia e con cui si deve misurare. Per quanto riguarda Mengoni ne viene fuori un quadro largamente stereotipato, sciatto, piatto e in alcuni casi addirittura vuoto. Accanto al suo nome si legge inevitabilmente “vincitore di xFactor2”. Per quanto il successo nel talent non decreti di per sé un prodotto necessariamente commercializzato e dal sapore standard e per quanto, soprattutto, questo non possa essere detto della voce di Mengoni, l’etichetta che la critica gli lascia ancora addosso è proprio quella di pupillo di Morgan, incontrastato nella seconda edizione del reality. Come se tutto finisse lì e non cominciasse invece proprio da quel palco in cui ha messo il primo mattoncino per la sua carriera. Il reality non viene visto come un’opportunità, come un modo per poter tirar fuori qualità che si devono comunque aprioristicamente possedere, ma come un marchio d’infamia perché macchia la gavetta che nei mitici anni ’60 e ’70 fecero i nostri più grandi artisti. L’ideologica convinzione che sta alla base di questa affermazione lascia intendere che i grandi vengono fuori grazie alla sapiente intuizione di un produttore discografico e non per merito di un televoto. Vorrei ricordare che artisti come Nek, Pausini e Giorgia sono stati scoperti grazie ai primi, rudimentali ed embrionali esempi di “talent” come Castrocaro o Sanremo Giovani. E’ anche vero che i talent lasciano inevitabilmente un segno di effimero successo, ma lo è solo nei casi in cui oltre un buon pezzo “che tira” non ci sia la stoffa ed il talento che possano sganciare dal panorama nazionalpopolare per essere invece lanciati nel mondo internazionale. Perché di Marco non viene detto che ha fans anche oltre Oceano, pur non avendo fatto neppure una tappa internazionale ed essendosi misurato solo con un rifacimento in spagnolo della sua In un giorno qualunque? Come si spiegano gli ammiratori in Messico, Brasile, USA, Canada? E’ credibile che si dica ancora di lui vincitore di xFactor e basta? Ok ricordare e ricordarsi sempre da dove si viene, ma non bisogna per questo smettere di guardare avanti.
Inoltre, il qualunquismo dilagante e che colpisce inevitabilmente anche la stampa ed i mass media, in generale, sembra attingere informazioni più da rudimentali e dozzinali profili di Wikipedia che dall’ascolto attento e sincero dei dischi. Su blog che non siano gestiti da fans, rarissimamente ho letto qualcosa di forte e concreto sull’ultima fatica di Marco. Mi riferisco all’album Solo 2.0. Chi ha accennato alla rivoluzionaria e geniale ideazione di un fumetto interattivo? Chi, in Italia, ha proposto questo nuovo modo di accompagnare il concept di un disco a delle immagini che racchiudessero un universo simbolico criptico ed intrigante con cui dar corpo ad un liet motiv che sarebbe poi diventato un tutt’uno con il suo breve ma intenso tour per i palazzetti? Possibile che neppure questo riesca a convincere?
E se neppure il talento puro, nudo, semplice e disarmante bastasse, perché non guardare in extremis anche la lunghissima sequela di successi e di premi? Perché non ricordare il Best European Act, che neppure artisti che girano il mondo come Zucchero, Ramazzotti, Vasco Rossi hanno mai ottenuto nella loro carriera? Perché non citare da ultimo, la vittoria del miglior tour del 2012? Perché si ignorano i complimenti Mina, Biondi, Celentano, Zero&Co.? O il premio legato al doppiaggio cinematografico Leggio D’oro, vinto in passato da un mostro sacro come Alberto Sordi? O ancora, perché non ricordare, ammesso che si sappia, che è stato a Casa Azzurri durante le ultime Olimpiadi di Londra per rappresentare l’eccellenza musicale Italiana insieme ad altri grandi artisti? E soprattutto, perché le radio hanno ostacolato e fatto ostruzionismo nei confronti dei tre singoli estratti dalla sua ultima fatica?
Questo e molto altro è tutto quello che di Mengoni non dicono. Non voglio aprire un’inchiesta o farne un caso, ma semplicemente sottolineare come quella stessa critica abbia due facce incoerenti: da un lato condanna e pretende chissà quale impegno culturale (ed anche questo concetto dovrebbe essere approfondito e chiarito), dall’altro sembra ignorare ciò che invece potrebbe essere considerato un buon substrato creativo per una carriera solida e che si spinga oltre i confini italiani. Abbiamo bisogno di più sensibilità e di meno ragione, abbiamo bisogno che le politiche commerciali siano al servizio dell’arte e non il contrario e di fondo, bisognerebbe avere una sincerità gratuita nei confronti del bello e non del conveniente. Non si dovrebbe giudicare in base al “può vendere”, ma al “questo è Bello”. Bisogna trovare una prospettiva che metta d’accordo quantità e qualità non protendendo assolutisticamente per l’una o per l’altra. Bisogna trovare un metro di giudizio che sia giusto e che metta insieme tutti i pezzi che compongono il puzzle, altrimenti avremo sempre una critica monca, zoppa e che soprattutto nei confronti del grande pubblico, lontano dagli aggiornamenti frequenti del web, abbia rispetto e mostri anche ciò che è meno conosciuto per infondere curiosità. Bisognerebbe staccarsi da certi stereotipi e clichè che relativisticamente inquadrano in categorie ben precise. L’Arte per sua natura è libera e questo Marco l’ha capito e lo sa bene ed è proprio nella sua voce che questa percezione viene fuori con naturalezza, una voce camaleontica, mutevole e sfuggente a qualsiasi paragone o confronto e che si libera in tonalità basse e profonde ed in altre quasi irraggiungibili per i comuni mortali, ma entrambe di una forza che abbattono qualsiasi semplicistica critica giornalistica e musicale che lo vorrebbe, a suo giudizio insindacabile, deciso e non indeciso, come se essere alla ricerca per nuove forme musicali fosse una colpa. Ed invece si perde il senso stesso della musica che è proprio quella di stupire per colpire dritto all’anima. Non è la ripetizione meccanica di tecniche canore a rendere grande un artista, ma la sua fresca e vivace creatività che si discosta dal terreno per muoversi sul campo dell’emozione. E’ la varietà dei colori dell’arcobaleno a far grande il cielo. Ogni tanto bisognerebbe ricordarselo.
In conclusione, dunque, con quali antidoti guardare questo Festival di Sanremo ormai alle porte?
Mi permetto di dare qualche piccola indicazione. Innanzitutto, leggete poco i giornali, seguite le interviste solo per ascoltare il parere dei cantanti che v’interessano e lasciate da parte ogni spunto polemico sterile, spesso è l’arma con cui si fanno riconoscere i giornalisti mediocri. Poi, concentratevi sulle canzoni, sui testi (leggeteli tante volte e provate a dar loro un significato tutto vostro, attinente con la vostra realtà emozionale). Non affidatevi ai pareri degli altri. In una parola: siate indipendenti. Date alla critica il giusto peso. Sono esseri umani, hanno dei gusti, delle preferenze che influiscono sulle decisioni, per cui non affidatevi alle speculazioni ma alla vostra intelligenza musicale. Ricordatevi che il successo di un brano o di un disco dipende da chi ne usufruisce, perciò restate indifferenti agli stereotipi di chi non ha la vostra preparazione in merito alla carriera artistica dei cantanti di cui siete fan (si veda più su cosa ho detto in merito al qualunquismo). Ed infine: emozionatevi. Abbassate il volume durante gli scketch politici, le battute comiche o altro. Entrate nella dimensione della musica. Provate a seguire l’orchestra con il cuore, assaporate la bellezza di una voce che canta dal vivo e che comunque vuole lanciare un messaggio. Sentitevi liberi di dissentire, di dire la vostra, sempre.
Detto questo, auguro a tutti una bella settimana sanremese piena di dense ed intense emozioni, partecipate attivamente, gareggiate dando supporto; in attesa che Marco Mengoni risorga dalle ceneri del’Inferno per lasciarsi invadere da una luce che sarà anche nostra. Un nuovo inizio per tutti. Prepariamoci al meglio per il ritorno del Re.


VALENNTINA RAGAGLIA
avatar
jamila5
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 07.02.12
Età : 56

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 1:59 pm

Sanremo: domani il via alla gara dei big con Marco Mengoni

Sanremo, 11 feb. (Adnkronos) - Sara' Marco Mengoni a dare il via, domani sera, alla gara tra i big della 63ma edizione del Festival di Sanremo. Gli altri sei artisti che si avvicenderanno sul palco saranno, nell'ordine: Raphael Gualazzi, Daniele Silvestri, Sinoma Molinari e Peter Cincotti, Marta Sui Tubi, Maria Nazionale e Chiara. Lo ha annunciato Fabio Fazio nel corso della conferenza stampa di presentazione della kermesse.

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Spettacolo/Sanremo-domani-il-via-alla-gara-dei-big-con-Marco-Mengoni_314171108609.html
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 2:01 pm

SANREMO 2013: Marco Mengoni, la promessa di Gianna Nannini

Mengoni in gara con “L’essenziale” e “Bellissimo” di Gianna Nannini - Inizierà domani la 63esima edizione del Festival di Sanremo ed i cantanti si preparano ad esibirsi ed a gareggiare per il primato Italiano.

Chi di vittorie ne sa qualcosa è Marco Mengoni, che dopo essersi aggiudicato il primato ad X Factor nel 2009, è arrivato terzo al Festival di Sanremo nel 2010 e ha raccolto diversi riconoscimenti che lo hanno portato ad essere nominato prima Best Italian Act e poi Best European Act agli MTV Music Awards!

“Sostengono gli eroi ‘ se il gioco si fa duro, è da giocare’ “.. così inizia “L’essenziale”, uno dei due brani che Mengoni interpreterà durante il festival. L’altro pezzo, “Bellissimo”, è stato scritto per lui da una voce importante nel panorama musicale Italiano: Gianna Nannini.

“E’ stato come vedere un sogno che si consolida. – ha affermato Marco- La mia parte rockettara ha sempre amato Gianna”. Parole di stima e di affetto assolutamente reciproco visto che la Nannini ha definito Mengoni: “il suo primo pupillo. Un fuoriclasse, non imita nessuno”.

Marco è dunque agguerrito ed il suo coraggio è dimostrato anche dal brano scelto per la serata dedicata alla tradizione del Festival. Mengoni interpreterà infatti “Ciao amore ciao” di Luigi Tenco (brano con cui il cantautore era in gara quando si tolse la vita) .

Grandi sfide dunque per Mengoni che ha dichiarato però di sentirsi sereno. In bocca al lupo!

http://www.chedonna.it/attualita/anticipazioni-tv/2013/02/11/sanremo-2013-marco-mengoni-la-promessa-di-gianna-nannini/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 2:13 pm

Festival: Marco Mengoni aprirà la kermesse. Ecco l'ordine delle esibizioni, tra i proclamatori Vincenzo Montella e le sorelle Parodi

Durante la prima serata di martedì saliranno infatti sul palco i primi sette big in gara con due canzoni ciascuno.

Sarà Marco Mengoni il primo cantante dei 14 big in gara ad esibirsi martedì sera al Festival di Sanremo. L'elenco delle esibizioni è stato comunicato quest'oggi dal presentatore della kermesse Fabio Fazio durante la conferenza stampa dall' Ariston. Dopo Mengoni sarà il turno di Raphael Gualazzi, seguito da Daniele Silvestri, il duo Simona Molinari Peter Cincotti, Marta sui Tubi, Maria Nazionale e Chiara.

Durante la prima serata di martedì saliranno infatti sul palco i primi sette big in gara con due canzoni ciascuno. Sono stati annunciati anche i 'proclamatori', ovvero gli ospiti che accompagneranno i cantanti dopo la seconda esecuzione in attesa del verdetto sulle canzoni.

Seguendo l'ordine di apparizione, i proclamatori dei cantanti saranno: il sindaco di Roma Marco Alemanno, la presentatrice Ilaria D'Amico, Valeria Bilello, la tennista Flavia Pennetta, Cristina e Beatrice Parodi, il calciatore Vincenzo Montella e il pallanuotista Stefano Tempesti. Tra gli ospiti anche Toto Cutugno che salirà sul palco dell'Ariston con il coro dell'Armata Rossa.

“L'intento delle due canzoni è quello di consentire ai cantanti di avere un'esibizione – ha ribadito Fazio in risposta ad una domanda sulla novità delle doppie canzoni dei big – avranno un'esposizione più lunga in cui far sentire due brani diversi tra loro. Per il mercato delle radio? Quelle canzoni faranno parte del disco del cantante, è un aiuto alla discografia – ha aggiunto Fazio – Sono due brani in promozione che passeranno in televisione e la discussione verterà sulle canzoni, quale deve arrivare in finale etc..”.

La canzone sarà dunque la protagonista di questa edizione, almeno nell'intento dei suoi conduttori. La serata di venerdì celebrerà la storia di Sanremo. I big porteranno sul palco brani storici e verrà consegnato il premio Città di Sanremo ai tre ospiti simbolo della storia della kermesse: Toto Cutugno, Ricchi e Poveri e Albano.

http://www.sanremonews.it/2013/02/11/leggi-notizia/argomenti/festival-di-sanremo/articolo/festival-di-sanremo-marco-mengoni-aprira-la-kermesse-ecco-lordine-delle-esibizioni-tra-i-procla.html
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 3:00 pm

Marco Mengoni a Sanremo 2013: l'ex di X-Factor in gara con una canzone della Nannini



Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di X-Factor e terzo classificato a Sanremo 2010, è pronto a salire sul palco dell'Ariston dopo il periodo di pausa. In un'intervista live concessa questa mattina alla redazione di TV Sorrisi e Canzoni, il bel ventiquattrenne di Ronciglione ha svelato ai suoi fan qualche piccola anticipazione prima dell'apertura del Festival.

Look casual con berretto di lana sui capelli, il cantante ha ammesso di essere sereno e di conservare tutta l'adrenalina per il palco, dove gareggerà già domani sera presentandosi con due canzoni, "L'Essenziale" e "Bellissimo", quest'ultima scritta da Gianna Nannini.

"Due titoli che mi rappresentano entrambi – commenta scherzando Marco – perché io sono così, essenziale e bellissimo".

Saranno d'accordo i suoi fan, che per l'occasione parteciperanno all'iniziativa "Colorati per Marco a Sanremo", lanciata dallo staff del cantante: vernice spray sugli abiti in onore del martedì grasso. Lo sforzo di sostegno sarà ben ripagato, a maggio arriverà infatti il tour che toccherà tutta l'Italia, sud compreso.

Alla domanda sui suoi rapporti con l'altra vincintrice di X-Factor in gara, Chiara Galiazzo , Mengoni scherza: "Sì, ci conosciamo bene, è una vera pazza".

http://www.look-dei-vip.it/articolo/marco-mengoni-a-sanremo-2013-l-ex-di-x-factor-in-gara-con-una-canzone-della-nannini_a2122/1
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 3:43 pm

Sanremo 2013, la prima serata: apre Marco Mengoni, chiude Chiara, ospite Maurizio Crozza

Sarà Marco Mengoni con le sue canzoni «Bellissimo» e «L’essenziale», ad aprire la gara di Sanremo 2013, domani sera su Raiuno. L’ordine di esibizione dei primi sette Campioni è stato comunicato nel corso della conferenza stampa di oggi.

Dopo Mengoni si alterneranno sul palco dell’Ariston Raphael Gualazzi, Daniele Silvestri, Simona Molinari con Peter Cincotti, i Marta sui Tubi, Maria Nazionale e Chiara. Ogni artista scoprirà subito, e non al termine di tutte le altre esibizioni, quale delle sue due canzoni passerà il turno.

I verdetti saranno letti dai cosiddetti ospiti proclamatori: Marco Alemanno per Mengoni, Ilaria D’Amico e Valeria Bilello per Silvestri, Flavia Pennetta per Molinari e Cincotti, Benedetta e Cristina Parodi per i Marta sui Tubi, Vincenzo Montella per Maria Nazionale e Stefano Tempesti per Chiara.

Il primo ospite comico del Festival sarà Maurizio Crozza («Cosa dirà? Non lo so!») ha detto Fazio, ribadendo di non conoscere neppure i testi della Littizzetto.

http://www.sorrisi.com/2013/02/11/sanremo-2013-la-prima-serata-scaletta/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 4:51 pm

Sanremo 2013: Marco Mengoni apre e Chiara chiude, prima serata con X Factor

Sarà Marco Mengoni il primo big ad inaugurare la 63esima edizione del Festival di Sanremo, mentre sarà Chiara Galiazzo a chiudere la prima serata della kermesse. Insomma l’inizio e la chiusura del primo appuntamento con Sanremo 2013 è stato affidato a due giovani cantanti scoperti dal talent show musicale X Factor.

E’ stato infatti affidato a Marco Mengoni il compito di aprire l’edizione 2013 di Sanremo. Nel corso della conferenza stampa di oggi infatti il conduttore Fabio Fazio ha annunciato la scaletta delle esibizioni dei 7 big in programma per la prima serata del festival.

A proclamare Marco Mengoni arriverà sul palco del Teatro Ariston Marco Alemanno, compagno dell’indimenticabile Lucio Dalla, il cantautore scomparso il 1° marzo del 2012 pochi giorni dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo.

Marco Mengoni sarà in gara con la canzone L’Essenziale e con il brano Bellissimo, scritto per lui da Gianna Nannini. Chiara Galiazzo, vincitrice invece dell’ultima edizione di X Factor, si esibirà con i brani L’Esperienza dell’Amore e Il Futuro Che Sarà. A proclamare Chiara sul palco del Teatro Ariston ci sarà Stefano Tempesti.

Saranno 7 i big che si esibiranno nel corso della prima serata della kermesse canora. Tutti presenteranno i due brani che sono in gara e ogni artista, alla fine della propria esibizione, scoprirà quale dei due brani è stato eliminato.

La 63esima edizione del Festival di Sanremo inizia così con due vincitori di X Factor. Per Marco Mengoni non si tratta della prima volta sul palco del Teatro Ariston, mentre per Chiara invece si tratta di un vero e proprio debutto visto che la giovane ha vinto la sesta edizione di X Factor solo poche settimane fa.

http://www.musica10.it/sanremo-2013-marco-mengoni-apre-e-chiara-chiude-prima-serata-con-x-factor-45386.html
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 5:58 pm

Marco Mengoni è 'Bellissimo'
Il cantante è pronto per 'sfidarsi' al Festival di Sanremo 2013 con un brano di Gianna Nannini e un altro di Casalino. Leggi il testo di 'Bellissimo'

Marco Mengoni sarà il primo dei Big in gara a esibirsi al Festival di Sanremo 2013, nella prima serata della kermesse in programma martedì 12 febbraio!

Il cantante sfiderà gli altri concorrenti sul palco dell'Ariston con i due brani "Bellissimo" e "L'essenziale".

La prima delle due canzoni è stata scritta da Gianna Nannini e Pacifico, e Mengoni ha raccontato che la collaborazione con la Nannini è nata per caso, da un incontro nel cortile dello studio di registrazione dove entrambi si trovavano a lavorare sui rispettivi nuovi album. 'L'essenziale', invece, è stato scritto con Casalino.

Per Mengoni questa sarà la sua seconda partecipazione al Festival di Sanremo, dopo la sua prima volta nell'edizione del 2010, dove ha conquistato il terzo posto con "Credimi Ancora".

A marzo uscirà il nuovo disco di Mengoni, seguito di "Solo 2.0" del 2011.

Facciamo a Marco un grosso in bocca al lupo e ti facciamo leggere il testo di 'Bellissimo'!

http://www.mtv.it/news/news-detail.asp?idnews=34661
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 5:59 pm

Sanremo 2013, Marco Mengoni e la serenità ritrovata: “Bellissimo è anche il mio stato d’animo”

Marco Mengoni, classe 1988 e grinta da vendere. Il più giovane partecipante della categoria Campioni di questo 63esimo Festival di Sanremo. Energia, poliedricità e originalità immediata. Mengoni è un vero animale da palcoscenico, un vero rivoluzionario, uno capace di “plasmare” la musica e farla sua per poi regalarla a noi. Domani sera, sarà il primo ad esibirsi presentato da Marco Alemanno il compagno di Lucio Dalla. Vi ricordiamo che Marco presenterà due brani (come tutti gli altri cantanti), L’essenziale scritto insieme a Roberto Casalino e Bellissimo scritto da Gianna Nannini e Pacifico. Questa mattina, sul sito di TgCom24 abbiamo trovato un’intervista a Marco, e ve ne riportiamo qualche stralcio: “L’incontro con Gianna è avvenuto in un cortile, per caso e il suo brano Bellissimo è anche lo stato in cui mi trovo oggi” afferma Marco.

Il nuovo album del cantante uscirà a Marzo, e Marco racconta le novità a suo modo, in questa maniera: “Il mio nuovo produttore è Michele Canova. E’ stato bello confrontarmi con un colosso come lui… Se dovessi dare una definizione del lavoro posso dire che in questo album ci siamo settati sulla concretezza. Abbiamo cercato di dare alla mia voce modi diversi di esistere e abbiamo cercato di rappresentare il mood che sto vivendo oggi: la serenità”. Durante l’intervista Marco racconta anche dell’incontro con la Nannini: “Si trovava nello studio accanto al mio e mentre lei finiva il suo disco io lo stavo iniziando. Ci siamo incontrati casualmente nel cortile e da lì, è partito tutto. A distanza di pochi giorni mi ha fatto sentire questo pezzo, io ovviamente mi sono sentito onorato di ricevere un suo brano. Mi è piaciuto poi sentirci, anche via Skype per confrontarci sull’interpretazione, su come usare la voce… “.

Mentre, per quanto riguarda il suo stato attuale, oltre ad essere sereno è finalmente felice: “Bellissimo è anche lo stato in cui mi trovo oggi, oggi che presento a Sanremo questo mio nuovo album che uscirà”. Siamo certi che il nuovo lavoro di Mengoni sarà una vera “bomba” e lo aspetteremo con ansia così come l’esibizione di domani sera.

http://www.blogtivvu.com/2013/02/11/sanremo-2013-marco-mengoni-e-la-serenita-ritrovata-bellissimo-e-anche-il-mio-stato-danimo/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 8:33 pm

Sanremo 2013: i Campioni sui Social

Le curve grafiche sono la traduzione più immediata del gradimento, in questo caso, dei Campioni in gara a Sanremo. Per tutti gli amanti dei numeri, delle ascisse e delle ordinate!

Le performance dei Campioni di Sanremo 2013 sui Social Network.
Su Facebook e YouTube comandano i Modà, con rispettivamente 1.1 milioni di fan e 66 mila iscritti; su Twitter comanda c’è Marco Mengoni con circa 270 mila follower.
Bene anche Chiara, salita alla ribalta da poche settimane, e gli Elio e le Storie Tese

Su Facebook:

Su Twitter:

Sul canale Vevo:


N.B. La pagina Facebook di Marco Mengoni ha un chiaro problema tecnico, come evidenziato dalle informazioni postate dallo staff dell’artista sulla pagina: sembra che ai fan del cantante venga tolto il “Mi Piace” dalla pagina senza alterare l’uso della bacheca stessa. Facebook informa che il ticket è in lavorazione. D’altronde, in un periodo così intenso, è davvero assai difficile immaginare che un grafico del genere sia reale.

http://www.musicpost.it/sanremo-2013-campion-sui-social/2639/


Ultima modifica di Deianira il Mar Feb 12, 2013 12:34 pm, modificato 1 volta
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Feb 11, 2013 8:48 pm

Sanremo, scommesse puntano su Chiara
Tre i runner-up: Malika Ayane, i Modà e Marco Mengoni


Vigilia della serata inaugurale del 63/o Festival di Sanremo, scommettitori sempre più orientati verso la vittoria di Chiara Galiazzo: il trend di scommesse registrato da Snai lascia pochi dubbi circa le attese per un nuovo dominio da parte della cantante padovana, come avvenuto nell'ultima edizione di X-Factor; la quota per Chiara è scesa infatti da 4,00 a 3,50.

Sono tre i runner-up in questa classifica "virtuale" basata sulle quote Snai: Malika Ayane, i Modà e Marco Mengoni, tutti quotati 6,00. Perdono leggermente terreno Elio e le Storie Tese, che salgono a quota 9,00 raggiungendo Raphael Gualazzi e Annalisa Scarrone. Variazioni al rialzo per gli altri partecipanti, confermando come almeno per ora la corsa verso la vittoria al teatro Ariston sia ristretta a pochi nomi: Daniele Silvestri e Max Gazzé salgono da quota 16 a 20, Simone Cristicchi e il duo Molinari-Cincotti da 20 a 25. La cantante napoletana Maria Nazionale è stabile a quota 33. Significativo balzo verso l'alto degli Almamegretta, da 25 a 40, dove appaiano i Marta sui Tubi.

http://www.ansa.it/web/notizie/postit/sanremo/2013/02/11/Snai-Chiara-favorita-Sanremo-ma-corsa-aperta-_8227464.html?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Festival Rassegna web

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum