Poesia altro respiro

Pagina 1 di 24 1, 2, 3 ... 12 ... 24  Seguente

Andare in basso

Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Lun Ott 25, 2010 6:47 pm


prendo il nome di questo spazio da un verso di Rilke : è un poeta che ha dedicato bellissime poesie al mito del cantore Orfeo che per lui era il simbolo del canto puro e libero ...e poichè noi abbiamo il nostro di Orfeo, mi pare bello che anche qui la poesia e il canto ritornino su quei passi comuni , compiuti assieme, l'uno perdendosi nell'altra , che entrambi sono:

" Altro respiro/ respiro a nulla/ alito al dio. Vento ( Sonetto 3,1)

Ahi, dove siamo noi? Sciolti aquiloni
alla deriva a mezz'aria, fra resti
di risa, erriamo al vento che ci attira

e ci straccia. Canora divinità , tu poni
ordine: e ognuno nel sussurrare si desti,
e sia l'onda che porta e capo e arpa.

( e se quest'onda ci prende ,
qualche verso ogni tanto,
agli amici come segno è giusto lasciare :bacio:
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da cassandra il Lun Ott 25, 2010 9:20 pm

Grazie Lev....mi mancava molto la dimensione poetica che il nostro Artista ispira, nutre e rilancia...
Per questo voglio contribuire a questo angolo con alcuni versi delle Odes Funamboliques di Banville..... dove il clown-funambolo, la cui dimensione privilegiata è il raggiungimento di altezze vertiginose, risponde con l'ironia allo svilimento di un secolo ormai preda del potere e del denaro.....

....Ma che sia
un eroe sublime o grottesco,
O Musa che dia la caccia agli avvoltoi
O s'abbassi a far qualche esercizio
sulla corda funambolesca,

Tribuno,profeta o pagliaccio,
sempre sfugge con sdegno
le vie che la folla frequenta;
Lui cammina sulle fiere sommità
O sulla corda ignobile: però
Ben al di sopra dei volti della folla....

(....)

Più lontano!Più in alto! Vedo ancora
Speculatori con occhialini d'oro
E critici, e belle signorine,
e realisti in fiamme.
Più in alto! Più lontano! Aria! Azzurro!
Un paio d'ali! Un paio d'ali! D'ali!

Alfine, dal suo abietto palcoscenico,
Il clown saltò su in alto...
Sfondò perfino il soffitto di tela
Al rullar del tamburo, al suon del corno
E - il cuore divorato dall'amore -
andò a fare capriole fra le stelle.


Théodore de Banville (1856)
avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Mar Ott 26, 2010 11:25 am

Per voi....e anche un po' per me........

Pensiero,io non ho più parole.
Ma cosa sei tu in sostanza?
qualcosa che lacrima a volte,
e a volte dà luce.
Pensiero,dove hai le radici?
Nella mia anima folle
o nel mio grembo distrutto?
Sei così ardito vorace,
consumi ogni distanza;
dimmi che io mi ritorca
come ha già fatto Orfeo
guardando la sua Euridice,
e così possa perderti
nell'antro della follia.

Alda Merini, da "La terra santa"
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Mar Ott 26, 2010 6:47 pm

Che splendide derive , seguendo Orfeo :bacio:
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Mar Ott 26, 2010 7:50 pm

Levnicolaievic@
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Jazzbianco il Mer Ott 27, 2010 9:00 am

Oggi, il perché del poeta e del poetare


Il poeta chiede che anche la realtà faccia il proprio dovere...


Per iniziare a poetare basta un discorso / un morso al dizionario ed essere in orario
salire sul palco essere ancora in corso / grillo parlante eterno apprendista falsario
per ascoltare basta essere un pubblico / un unico orecchio-clone che sente cortese
arrivare prima della fine per far trittico / basta qualcuno seduto le bestie comprese
anche se non sanno applaudire mica / significa che poi non sappiano ascoltare
il cane e il gatto il gatto e la formica / è il poeta che ancora non sa miagolare
è questo pubblico incapace d’abbaiare / è questa lingua incapace di raccogliere
in una le freguglie di senso d’edificare / una frase formicaio per comprendere
tutte le relazioni tra nome e azione / l’ossessione di dire il dolore di capire
se sia vita il nome per l’interiezione / nostra piantata qui tra essere e svanire.
Ma perché tutto avvenga e sia vero / perché il pubblico e il poeta non siano
più poli muti d’un circuito tutto nero / occorre che fuori di qui essi agiscano
o altrimenti tacere tutti rinunciare e / seguir l’esempio delle bestie che altère
per iniziare a parlare aspettano che / anche la realtà faccia il proprio dovere.

Lello Voce
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da cassandra il Ven Ott 29, 2010 12:35 am

Per Lev.......
"Anna Achmàtova è uno di quei poeti che semplicemente “avvengono”, che sbarcano nel mondo con uno stile già costruito ed una loro sensibilità unica. Arrivò attrezzata di tutto punto e non somigliò mai a nessuno"
(Premio Nobel Iosif Brodskij)
Questa è una definizione meravigliosa del poeta Anna Achmatova (guai a chiamarla poetessa!) a me ricorda qualcuno che ci accomuna tutti qua dentro.....

Ed ecco una sua poesia

A molti (Da Anno Domini)

Io sono la vostra voce, il calore del vostro fiato,
il riflesso del vostro volto,
i vani palpiti di vane ali...
fa lo stesso, sino alla fine io sto con voi.

Ecco perché amate così cúpidi
me, nel mio peccato e nel mio male,
perché affidaste a me ciecamente
il migliore dei vostri figli;
perché nemmeno chiedeste di lui,
mai, e la mia casa vuota per sempre
velaste di fumose lodi.
E dicono: non ci si può fondere più strettamente,
non si può amare più perdutamente...

Come vuole l’ombra staccarsi dal corpo,
come vuole la carne separarsi dall’anima,
così io adesso voglio essere scordata.

Anna Achmatova 1922


avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Ven Ott 29, 2010 8:20 am


La grazia è nel verso:
acqua ed energia velate
a conforto del nostro andare
il poeta le sa dire e cantare,
senza colpa nè peccato.
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Jazzbianco il Dom Ott 31, 2010 11:18 am

Ad Halloween si esorcizzano mostri di carta e paure quotidiane

Halloween in a Suburb

...

S'alzi pure nel buio il gemito dei lemuri,
guglie rose di lebbra giungan fino al cielo...non cambia nulla:
chè l'antico e il nuovo insieme
son ravvolti nelle pieghe del costume destino, morte e orrore.

I Segugi del Tempo sono pronti le carni d'entrambi a dilaniare.

H.P. Lovecraft (1926)

Then wild in the dark let the lemurs bark,
And the leprous spires ascend;
For new and old alike in the fold
Of horror and death are penned,
For the hounds of Time to rend.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Dom Ott 31, 2010 6:24 pm


Manicomio è parola assai più grande
delle oscure voragini del sogno,
eppur veniva qualche volta al tempo
filamento di azzurro o una canzone
lontana di usignolo o si schiudeva
la tua bocca mordendo nell'azzurro
la menzogna feroce della vita.
O una mano impietosa di malato
saliva piano sulla tua finestra
sillabando il tuo nome e finalmente
sciolto il numero immondo ritrovavi
tutta la serietà della tua vita.

( Che ci ha lasciato, è un anno: ed era nata il primo giorno di primavera
Alda Merini da " La terra santa" 1984
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Lun Nov 01, 2010 5:32 pm

......dedicata ai nostri Amori che ci guardano e ci proteggono da lassu'....

Tristezze della luna

Nei suoi sogni la luna è più pigra, stasera:
come una bella donna su guanciali profondi,
che carezzi con mano disattenta e leggera
prima d'addormentarsi i suoi seni rotondi,

lei su un serico dorso di molli aeree nevi
moribonda s'estenua in perduti languori,
con gli occhi seguitando la apparizioni lievi
che sbocciano nel cielo come candidi fiori.

Quando a volte dai torpidi suoi ozi una segreta
lacrima sfugge e cade sulla terra, un poeta
nottambulo raccatta con mistico fervore

nel cavo della mano quella pallida lacrima
iridescente come scheggia d'opale.
e, per sottrarla al sole, se la nasconde in cuore.
Baudelaire
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Mar Nov 02, 2010 9:28 am

Il giorno per noi ha inizio con il ricordo di Pier Paolo Pasolini: 2 novembre 1975 perduta la sua voce chiara e forte su un litorale squassato dalla violenza e dalla solitudine

La diversità che mi fece stupendo
e colorò di tinte disperate
una vita non mia, ancora mi fa
sordo ai comuni istinti, fuori dalla
funzione che rende gli uomini servi
e liberi. Morta anche la dolente
speranza di rientrarvi, sono solo,
per essa, coscienza.
E poichè il mondo non è più necessario
a me, io non sono più necessario.


( 1950-51) da " Tutte le poesie" Garzanti 1975
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Jazzbianco il Mar Nov 02, 2010 9:47 am

Quanto ci manca, la sua voce critica e appassionata.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Tulip il Mar Nov 02, 2010 7:15 pm

Pensavo pure io a Pasolini. Alla sua modernità e capacità d'anticipare le cose comprendendo a fondo il presente.......

pensando alla nostra attuale passione collettiva e a tanti altri giovani, sembrano adatte queste parole abbastanza note ma sempre efficaci:

Siamo stanchi di diventare giovani seri,
o contenti per forza, o criminali, o nevrotici::vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare
qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare.
Non vogliamo essere subito così sicuri.
Non vogliamo essere subito già così senza sogni"


Pier Paolo Pasolini
(data e riferimento bibliografico li metto dopo da casa !)

avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Mar Nov 02, 2010 8:22 pm

Temo un uomo di poche parole (E.Dichinson)

Temo un uomo di poche parole
temo un uomo che tace
l'arringatore - posso superarlo
il chiacchierone - posso intrattenerlo
ma colui che pondera
mentre gli altri spendono tutto ciò che hanno
di questo uomo diffido
temo che egli sia grande.


avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da cassandra il Mar Nov 02, 2010 8:58 pm

Anche io voglio ricordare Pasolini, la sua lucida consapevolezza delle difficoltà nell'essere italiani.
Vi propongo uno stralcio da Da: "La Guinea", Poesia in forma di rosa, in "Bestemmia", volume primo, Garzanti, Milano 1993......quanto attuali ancora queste parole....


[...]
L'intelligenza non avrà mai peso, mai
nel giudizio di questa pubblica opinione.
Neppure sul sangue dei lager, tu otterrai

da uno dei milioni d'anime della nostra nazione,
un giudizio netto, interamente indignato:
irreale è ogni idea, irreale ogni passione,

di questo popolo ormai dissociato
da secoli, la cui soave saggezza
gli serve a vivere e non l'ha mai liberato.

Mostrare la mia faccia, la mia magrezza -
alzare la mia sola puerile voce -
non ha più senso: la viltà avvezza

a vedere morire nel modo più atroce
gli altri, nella più strana indifferenza.
Io muoio, ed anche questo mi nuoce.

[...]
avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da cassandra il Mer Nov 03, 2010 6:30 am

Oggi mi sento così....lasciatemi nel mio vortice......Maria Luisa Spaziani esprime il mio sentire...
una barchetta pazza ......

IL PRIMO VERSO È UNA BARCHETTA PAZZA
CHE POTREBBE ARENARSI FRA GLI SCOGLI.
E' UN RAGAZZINO ZINGARO, TI PRENDE
PER MANO VERSO UN VIAGGIO SCONOSCIUTO.
E SOLO AL QUINTO VERSO TU COMINCI
A CAPIRE QUALCOSA, SE LO SEGUI.
CONFUSAMENTE DICE: NEL GERMOGLIO
È GIÀ SCRITTA LA GLORIA DEL FIORE


da "I fasti dell'Ortica" 1996
avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Nov 04, 2010 5:01 pm


Oggi ho raccolto tre rose incerte sul balcone,
aprivano petali delicati a un sole malinconico:
ragazze che cercavano di sognare, comunque.

a loro una poesia di Sergio Solmi

La rosa gelata
La rosa
che l'inverno dischiuse,
svolse, innervò, arricciò,
vetrificò
d'incarnati zuccheri, venò
d'impercettibile sangue. Fissata
nel suo gelo oltrevita, la penso
perfetto emblema di un giorno, a disfarsi
non destinata foglia
dopo foglia nel molle
sfacelo delle stagioni, ma come
aereo spettrale cristallo, di colpo
a frangersi.
da POESIE Adelphi 1974
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Nov 05, 2010 8:43 am

Oggi penso a Marco, e penso a me. Quante cose sono cambiate in un anno. E quante cose cambieranno, ancora. Penso con quanto impegno perfetti sconosciuti hanno desiderato questo cambiamento, desiderando per lui vittorie e consensi, e ancora una volta deviata la rotta. E un'altro approdo sconosciuto.


Stevenson

Dietro le spalle chilometri di onde
rotte sbagliate scie illuminate ma
ingannevoli, traversate a fari spenti
tra muri di ombre continuamente
moltiplicate.
Davanti le isole, così simili le une
alle altre; più gradevoli alcune per
uccelli e palmizi, altre più severe ma
attraenti nei profili corrosi dalle
nuvole.
Sbarcare era adesso la questione, non
sbagliare, non confondere senza sapere
come, sassi con ghinee. Cercare, scavare.
Ma c'era poco tempo per pensare per
ricordare
la mappa barattata giù al porto con
troppa leggerezza per qualche carezza
per un bacio.


Bruna Dell'Agnese
da Stanza Occidentale - 1985
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Tulip il Ven Nov 05, 2010 5:06 pm

Jazz che dire......



ma anche ....

e alla fine comunque
avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Ven Nov 05, 2010 6:21 pm

Russians:
questo poeta è visionario, vede luci e colori e contrasti ed è nato in un villaggio della steppa calmucca, vicino ad Astrachan, nell'epoca gloriosa del futurismo russo,
si chiamava Chlebnikov

La falena
Quando sul campo verdeggia
sera di vetro, traccia dell'alba,
E il cielo, pallido da lontano,
Da vicino assorto in blu,
Quando ampia cenere
Spenta brace del falò
Sull'entrata del cimitero di stelle
Ha innalzato la porta del fuoco,
Allora verso la bianca candela,
Precipite sul liquido raggio
Vola una vinta falena
Sfiora con il petto il fuoco,
Nell'onda della fiamma si immerge
Guardi, guardi ed esanime giace.


avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Levnicolaievic il Dom Nov 07, 2010 11:04 am


Per la bellezza dell'infanzia, la meraviglia che testimonia al suo passare

Sensazioni

Grigio il cielo
grigia la strada
grigio l'edificio
grigia la pioggia
in una zona di grigio morto
passanodue bimbi
uno rosso scarlatto
l'altro verde pallido

Gu Cheng ( 1956)
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da cassandra il Dom Nov 07, 2010 11:37 am

Qualunque cosa accada oggi.....ho bisogno di pensieri positivi e di augurare del bene....
Max Ehrmann, un poeta di Terre Haute, Indiana, vissuto dal 1872 al 1945, scrisse Desiderata intorno al 1927.

Buona domenica a tutti voi......

Desiderata

Va' serenamente in mezzo al rumore e alla fretta
e ricorda quanta pace ci puo' essere nel silenzio.

Finche' e' possibile senza doverti arrendere conserva
i buoni rapporti con tutti.

Di' la tua verita' con calma e chiarezza, e ascolta gli altri,
anche il noioso e l'ignorante, anch'essi hanno una loro storia da raccontare.
Evita le persone prepotenti e aggressive, esse sono un tormento per lo spirito.

Se ti paragoni agli altri, puoi diventare vanitoso e aspro,
perche' sempre ci saranno persone superiori ed inferiori a te.

Rallegrati dei tuoi risultati come dei tuoi progetti.
Mantieniti interessato alla tua professione, benche' umile;
e' un vero tesoro rispetto alle vicende mutevoli del tempo.

Sii prudente nei tuoi affari, poiche' il mondo e' pieno di inganno.
Ma questo non ti impedisca di vedere quanto c'e' di buono;
molte persone lottano per alti ideali, e dappertutto la vita e' piena di eroismo.

Sii te stesso. Specialmente non fingere di amare.
E non essere cinico riguardo all'amore,
perche' a dispetto di ogni aridita' e disillusione esso e' perenne come l'erba.

Accetta di buon grado l'insegnamento degli anni,
abbandonando riconoscente le cose della giovinezza.

Coltiva la forza d'animo per difenderti dall'improvvisa sfortuna.
Ma non angosciarti con fantasie.

Molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine.
Al di la' di ogni salutare disciplina, sii delicato con te stesso.

Tu sei un figlio dell'universo, non meno degli alberi e delle stelle;
tu hai un preciso diritto ad essere qui.
E che ti sia chiaro o no, senza dubbio l'universo va schiudendosi come dovrebbe.

Percio' sta in pace con Dio, comunque tu Lo concepisca,
e qualunque siano i tuoi travagli e le tue aspirazioni,
nella rumorosa confusione della vita conserva la tua pace con la tua anima.

Nonostante tutta la sua falsita', il duro lavoro e i sogni infranti,
questo e' ancora un mondo meraviglioso. Sii prudente.

Fa di tutto per essere felice.
avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Dom Nov 07, 2010 12:20 pm

Cassandra...grazie.....e' bellissima...
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da puparock il Dom Nov 07, 2010 3:13 pm

La felicità.
È il profumo del caffè al mattino
quando ti svegli,
è il buongiorno detto a gran voce,
è la melodia di una dolce canzone
è piangere davanti a un tramonto,
è il sorriso di un bambino,
è alzarsi presto per guardare l'alba,
è lo sguardo tenero
di due amanti che si abbracciano.
Basta poco per essere felici
sono le piccole cose che contano nella vita,
non ci vogliono montagne da scalare,
oceani da attraversare
ma
piccoli e preziosi tesori
emozioni in punta di piedi
baci rubati
sensazioni delicate
vibrazioni di sensi
messaggi inaspettati
lunghi interminabili momenti
battiti di cuori vicini
silenzi incantati
briciole d'amore
respiri intensi e inconfondibili
piccoli attimi felici
che liberano i pensieri
in un susseguirsi magico
d'immagini d'amore.
Anonima.
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Poesia altro respiro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 24 1, 2, 3 ... 12 ... 24  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum