Rassegna web

Pagina 2 di 40 Precedente  1, 2, 3 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Dic 17, 2012 2:26 pm

Sanremo 2013, tutti i grandi autori italiani «nascosti» dietro ai Big in gara

È passato qualche giorno dall’annuncio e ormai sappiamo tutti a memoria l’elenco dei Big che si affronteranno a Sanremo tra qualche settimana. Ma oltre ai 14 artisti che sono riusciti ad arrivare fino all’ambita gara, non sono pochi i grandi nomi della musica italiana che arriveranno all’Ariston, restando dietro le quinte.

Mentre molti cantautori (Daniele Silvestri, Max Gazzè, Simone Cristicchi, Raphael Gualazzi) sono autori dei loro stessi brani, così come le band (Modà, Almamegretta, Marta sui Tubi, Elio e le Storie Tese), gli altri interpreti porteranno a Sanremo brani che in quasi tutti i casi sono firmati da nomi eccellenti.

Marco Mengoni
Il caso più eccellente è forse quello di Marco Mengoni, ex trionfatore di «X Factor» e terzo classificato a Sanremo 2010. Il suo brano «Bellissimo» è infatti firmato da Gianna Nannini insieme a Pacifico, mentre la seconda canzone vede come autore Roberto Casalino, che di recente ha scritto molti brani per altri reduci dai talent show come Emma, Annalisa e Francesca Michielin. Pur non avendo mai partecipato in gara al Festival, Gianna Nannini è l’autrice del brano che trionfò nel 2008: «Colpo di fulmine» di Giò Di Tonno & Lola Ponce.

Malika Ayane
Nemmeno quest’anno ha segnato il ritorno dei Negramaro a Sanremo, dove nel 2005 vinsero il Premio della Critica grazie a «Mentre tutto scorre». Ma la band, tra le più popolari in Italia, sarà in qualche modo presente nella prossima edizione: infatti, tre anni dopo la sua «Come le foglie», Malika torna ancora una volta a Sanremo guidata dalla penna e dalle note di Giuliano Sangiorgi. Il leader della band pugliese è infatti l’autore di entrambe le canzoni presentate dalla Ayane, «Niente» e «E se puoi».

Chiara Galiazzo
Quando «X Factor» era ancora trasmesso dalla Rai, un accordo vincolava la presenza sul palco dell’Ariston del vincitore del talent: ci finirono Marco Mengoni e Nathalie. Pur senza quest’obbligo, la vincitrice di quest’anno è stata scelta a pochissimi giorni dal suo trionfo. È lecito pensare che sia troppo presto per definirla una Big, ma i suoi autori si difendono bene: «L’esperienza dell’amore» è di Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino (e autore di «Poi inventi il mondo» per Noemi) mentre «Il futuro che sarà» è composta da Francesco Bianconi, cantante e anima dei Baustelle, già autore di «Bruci la città» e «La cometa di Halley» per Irene Grandi.

Simona Molinari
Un’altra presenza eccellente si cela dietro una delle due canzoni presentate da Simona Molinari in coppia con Peter Cincotti: «La felicità» è infatti un brano inedito e postumo del grande Lelio Luttazzi, che era apparso l’ultima volta all’Ariston nel 2009 per accompagnare Arisa nel duetto di «Sincerità».

Maria Nazionale
La rappresentante a Sanremo della canzone neomelodica napoletana porterà a Sanremo due brani, «Quando non parlo» ed «È colpa mia»: sono stati composti per lei da Enzo Granagniello e dagli Avion Travel. Questi ultimi vinsero il Festival nel 2000 con il brano «Sentimento», dopo aver conquistato il premio della critica nel 1998 con «Dormi», mentre Granagniello aveva partecipato nel 1999 accanto a Ornella Vanoni con il brano «Alberi».

Annalisa
Meno noti, ma non meno interessanti, gli autori dei due brani presentati da Annalisa Scarrone, ex concorrente (seconda classificata) di «Amici». «Non so ballare» è scritta da Ermal Meta, leader della band pugliese La Fame Di Camilla, mentre tra gli autori di «Scintille» c’è Dario Faini, che proprio in occasione del Festival dello scorso anno ha collaborato con Francesco Renga per il brano «La tua bellezza».

http://www.sorrisi.com/2012/12/17/sanremo-2013-tutti-i-grandi-autori-italiani-nascosti-dietro-ai-big-in-gara/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Dic 17, 2012 6:42 pm

L'Irpinia sul palco dell'Ariston: Mengoni a Sanremo canta Casalino

Grazie alla penna di Roberto Casalino ci sarà anche un po' d’Irpinia sul palco della canzone italiana più famoso nel mondo.
Dopo che Fabio Fazio ha svelato al Tg1 i nomi dei 14 big di Sanremo 2013 (Almamegretta, Annalisa Scarrone, Chiara, Daniele Silvestri, Elio e le Storie Tese, Malika Ayane, Marco Mengoni, Maria Nazionale, Marta sui tubi, Max Gazzé, Modà, Raphael Gualazzi, Simona Molinari con Peter Cincotti, Simone Cristicchi), subito è partita la “caccia” agli autori dei brani, quest’anno ben due a partecipante. E così accanto a nomi del calibro di Francesco De Gregori e Giuliano Sangiorgi, ci sarà anche il giovane di origini avellinesi che ha firmato L’essenziale, una delle canzoni in gara di Marco Mengoni. L’altra, Bellissimo, è figlia della fantasia di Gianna Nannini.
Spetterà alle giurie sanremesi decidere quale dei due lavori far giungere in finale. Il nuovo regolamento infatti, prevede che per le prime serate ogni artista sarà in gara contro se stesso, eseguendo entrambe le canzoni (totalmente originali e inedite sia per parole che per melodia).
Non è la prima volta che le strofe del paroliere irpino arrivano all’Ariston. Già l’anno scorso Casalino aveva scritto i versi di Per Sempre insieme alla sua interprete, Nina Zilli. Mentre è all’esordio la collaborazione con il “Re Matto”, tra le migliori voci (e personalità) sfornate dal controverso mondo dei talent-show, dove Roberto è di casa. Suoi infatti sono i maggiori successi radiofonici di molte stelle dei reality, come “Cercavo amore” per Emma Marrone o “Non ti scordar mai di me”, scritta a quattro mani con Tiziano Ferro per Giusy Ferrero.
Quando verrà sciolto il nodo sulla data di avvio del festival, in bilico per le prossime elezioni politiche, l’Irpinia farà quindi il tifo per Roberto attraverso Mengoni. Ma tutti speriamo di vederlo presto calcare quella scena in qualità di cantautore, attività che porta avanti da sempre, parallelamente a quella di paroliere per terzi.

http://www.ilciriaco.it/cultura/news/default.aspx?news=26280&fb_action_ids=3489166527728&fb_action_types=og.likes&fb_source=other_multiline&action_object_map={%223489166527728%22%3A546746785353835}&action_type_map={%223489166527728%22%3A%22og.likes%22}&action_ref_map=[]
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Lun Dic 17, 2012 6:47 pm

Festival di Sanremo 2013: scheda di Marco Mengoni, in gara con i singoli Bellissimo e L’essenziale

Tra i 14 cantanti in gara al Festival di Sanremo 2013 nella categoria Big, ufficializzati al Tg1 lo scorso 13 dicembre da Fabio Fazio, troviamo Marco Mengoni. Sarà la sua seconda partecipazione al Festival, infatti nel 2010 si è classificato terzo dopo Valerio Scanu che vinse e Sal Da Vinci. Grazie alla sua estensione vocale e grande interpretazione, è stato notato anche dalla grande Mina che ha lodato il suo talento. Anche Lucio Dalla lo ha definito “un artista straordinario, uno dei migliori degli ultimi anni” e ha dichiarato che “ha una personalità internazionale, mi sembra quasi Prince“.

Marco Mengoni, classe 1988, è nato a Ronciglione in provincia di Viterbo e fin da bambino ha avuto la passione per il canto e per la musica. Già dall’età di circa 14 anni, iniziò a cantare nei karaoke del suo paese e dei paesi limitrofi e successivamente decise di iscriversi ad una scuola di canto con il consenso dei suoi familiari. Dopo la sua adolescenza si trasferì a Roma dove continuò a cantare nei pianobar e ai matrimoni, pezzi scritti da lui e cover, spesso accompagnato da una band.

Il successo a livello nazionale arrivò nel 2009, quando venne scelto da Morgan per partecipare nella categoria 16/24 anni, alla terza edizione di X-Factor (la penultima in onda su Rai Due), che alla fine vinse. Tale vittoria gli assicurò un contratto con la casa discografica Sony Music del valore di 300.000 euro, e inoltre la partecipazione di diritto (novità introdotta per la prima volta al talent) nella sezione Artisti al Festival di Sanremo 2010. Riceve inoltre il Premio della Critica assegnatogli dalla giuria composta da giornalisti e da speakers radiofonici. Il giorno successivo alla vittoria venne pubblicato il singolo Dove si vola, brano interpretato durante la finale di X-Factor, e si classificò nella prima settimana alla prima posizione nella classifica FIMI, così ottenne il disco di platino per le oltre 60.000 copie vendute.

Come già anticipato, il cantante partecipò di diritto nel febbraio 2010 alla 60ª edizione del Festival di Sanremo, con il brano Credimi ancora, scritto da lui stesso insieme ai suoi produttori. Duettò durante la quarta serata della kermesse canora, con il Solis String Quartet, affermato quartetto d’archi. Pur non vincendo il Festival e classificandosi al terzo posto, il suddetto singolo si aggiudicò il disco di platino. Nei giorni seguenti alla presentazione del brano, il cantante Morgan, tramite la web tv di Simona Ventura, accusò Mengoni di aver copiato parte del ritornello di Credimi ancora da un brano che gli era stato presentato come possibile inedito da cantare durante il talent-show. Lui smentì le affermazioni di Morgan durante un’intervista a Domenica In, e il suo ufficio stampa lo ribadì. Sempre in febbraio 2010 venne pubblicato il suo secondo EP, Re matto, e l’album esordì direttamente al primo posto della classifica ufficiale di vendite FIMI, posto mantenuto durante le quattro settimane consecutive e certificato come doppio disco di platino per le oltre 120.000 copie vendute. Nell’estate dello stesso anno Mengoni girò l’Italia con il Re matto tour. Verso la fine dell’anno entrò in rotazione radiofonica il primo singolo estratto da Re matto live, la ballad In un giorno qualunque, che per l’occasione venne presentata in una nuova veste rimasterizzata e anche questo singolo venne certificato disco di platino. Nello stesso periodo venne eletto con votazione web Best Italian Act nell’ambito degli MTV Europe Music Awards 2010.

Nel maggio 2011 all’Arena di Verona riceve 3 Wind Music Awards di platino per le pubblicazioni di Re matto live, Credimi ancora e In un giorno qualunque. Nel settembre 2011 viene pubblicato il brano Solo (Vuelta al ruedo), apripista dell’album Solo 2.0. L’album debutta, come i due lavori precedenti, direttamente al primo posto della classifica italiana FIMI. Il secondo singolo estratto dall’album è la ballad Tanto il resto cambia, mentre il terzo è Dall’inferno. È stato testimonial di vari progetti come quello di beneficienza Corri la Vita per la lotta contro i tumori.

Ha fatto anche l’esperienza di doppiatore con il film d’animazione in 3D Lorax – Il guardiano della foresta (prodotto dalla Universal Pictures) dove doppia il personaggio Once-ler. Nella prima metà del 2012 riceve due nomination ai TRL Awards 2012 nelle categorie Best Look e Superman Award, risultando vincitore in quest’ultima categoria.

Lo scorso 13 dicembre viene ufficializzata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2013 con i brani Bellissimo e L’essenziale: il primo è stato scritto da Gianna Nannini insieme a Pacifico e a Davide Tagliapietra, invece il secondo da Roberto Casalino.

http://www.lanostratv.it/festival-di-sanremo/festival-di-sanremo-2013-scheda-di-marco-mengoni-in-gara-con-i-singoli-bellissimo-e-lessenziale/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Mer Dic 19, 2012 7:38 pm

Marco Mengoni: un grande ritorno al Festival di Sanremo

VITERBO - Eravamo rimasti a "Destra-Sinistra", il brano con cui Marco Mengoni ha preso parte al progetto "...Io Ci Sono", l'album tributo a Giorgio Gaber che celebra il grande artista a dieci anni dalla sua scomparsa.

Oggi, prepotentemente, e finalmente lasciatecelo dire, torna alla ribalta il giovane cantante ronciglionese per l'annunciata partecipazione al prossimo Festival di Sanremo. Ci sarà anche lui tra i 14 big, insieme a nomi giovani e alternativi del panorama musicale italiano.

Una scommessa azzardata forse, con un cast molto diverso dal solito, poco nazional popolare e per questo coraggioso. Le date non sono ancora ufficiali, dal momento che la Rai sta pensando di spostarlo per non sovrapporlo alle elezioni, ma sarà certamente tra febbraio e marzo. Insieme a Marco altre due artiste provenienti dai talent: la fresca vincitrice di X-Factor, Chiara, e Annalisa Scarrone, potente voce e personalità retrò, proveniente di Amici.

Già... il programma di Maria de Filippi che ha fornito gli ultimi tre vincitori: Marco Carta, Valerio Scanu e Emma Marrone.

Scanu vinse proprio nell'edizione in cui il "Re matto" giunse terzo. E forse ci sarà da tremare, anche perché Annalisa è veramente brava. Trionferà ancora la De Filippi? Al momento è presto per capirlo.

Di certo Marco Mengoni è felicissimo della nuova occasione, ha intrapreso una nuova vita professionale, selezionando acutamente i propri collaboratori, capita sempre, a tutti i vincitori di un talent, di dover fare un punto e lottare per affermarsi e per mostrare quello che si è.

Marco è giunto a quel punto di una carriera in cui si deve dimostrare di essere cresciuti, di essere grandi. Ha tutte le potenzialità per farlo: bravura, voce, presenza scenica, bellezza e un pizzico di follia che non fa mai male. Sta lavorando sodo, chiuso all'interno degli studi, per portare a termine un lavoro che lo premierà sicuramente. Perché lo merita.

Al Festival proporrà "Bellissimo" e "L'essenziale". E noi saremo con lui.

Teresa Pierini

http://www.tesoridetruria.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1019%3Amarco-mengoli-un-grande-ritorno-al-festival-di-sanremo&catid=1%3Aultime&Itemid=57
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Gio Dic 20, 2012 12:04 pm

http://www.20centesimi.it/blog/2012/12/19/stormy-monday-28-i-contemporanei-e-il-robespierre-di-sanremo-2013/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=stormy-monday-28-i-contemporanei-e-il-robespierre-di-sanremo-2013

STORMY MONDAY #28 – I CONTEMPORANEI E IL ROBESPIERRE DI SANREMO 2013



«Stavo scolando la pasta. Al TG1 hanno detto che vado a #Sanremo. Buon appetito!». Così twitta Simone Cristicchi subito dopo l’ufficializzazione della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2013. Ma a molti telespetattori, compresi quelli dall’ugola d’oro, l’appetito sarà passato alla lettura dei nomi che gareggeranno alle prossime olimpiadi della canzone italiana. Ad annunciarli in anteprima giovedì 13, nell’edizione delle 13:30 del Tg1, lo stesso conduttore e direttore artistico Fabio Fazio. Nel porto di Sanremo e nella sede Rai di viale Mazzini già c’era aria di tempesta, dopo l’imprevista anticipazione delle elezioni politiche, che andrebbero a posticipare la cinque-giorni sanremese, fissata già da tempo dal 12 al 16 febbraio, poiché secondo Antonio Verro (consigliere di amministrazione Rai in quota Pdl) sarebbe impossibile gestire la sovrapposizione degli eventi, sia per lo spazio televisivo necessario ai confronti elettorali sia per il famoso clima di par condicio, che non sarebbe garantito da Fabio Fazio e dalla co-conduttrice Luciana Littizzetto, già nell’occhio del ciclone per aver scatenato un tripudio di applausi durante il suo appuntamento cult a “Che tempo che fa”, a seguito della scottante affermazione: «Torna Berlu, sale lo spread. Ora non dico che deve avere pudore, che è un sentimento antico. Ma almeno una pragmatica sensazione di avere rotto il cazzo».

Ad arroventare ulteriormente l’ondata di polemiche pre-sanremesi un inatteso coup de théâtre. La grande rivoluzione di Fazio doveva essere lo scontro diretto, non più tra cantanti, ma tra due canzoni dello stesso artista, in modo tale da arricchire l’offerta musicale e garantire la finalissima a tutti. E invece si è spinto oltre, sbandierando una lista di 14 “Big” che spodesta re e regine della canzone italiana secondo il principio di “contemporaneità”. Ma in realtà si tratta di un Robespierre nella sua fase dittatoriale, che non tiene assolutamente conto dei concetti di meritocrazia, di democrazia e quindi di volontà popolare, poiché, a servizio dei soliti quattro boss discografici e dei suoi amici, alla fine sembrerebbe accontentare solo la gioventù più estrema: da un lato i frequentatori dei circoli Arci, del Primo Maggio e della Festa dell’Unità, e dall’altro il pubblico dei talent show.

I CONTEMPORANEI. A capeggiare la schiera delle cinque “Contemporanee”, che inaspettatamente lasciano a casa dive della canzone come Mietta, Oxa, Vanoni, Nada e Ruggiero, è la vincitrice annunnunciata Chiara Galiazzo. Molti si chiederanno: “Chiara chi?”. Un’escalation più veloce della luce quella della giovane cantante venuta da Saionara, in provincia di Padova, che non può che far pensare a un piano messo a punto dalla Sony Music. A distanza di poche ore dalla prevedibilissima vittoria della sesta edizione di X-Factor su Sky Italia – nemmeno il tempo che il suo EP di debutto venisse distribuito nei negozi –, si trova con due nuovi inediti d’autore (“L’esperienza dell’amore” di Federico Zampaglione e “Il futuro che sarà” di Francesco Bianconi), investita nel ruolo di Big dell’imminente Sanremo. Nonostante gli elogi di Mina, la grandezza di Chiara è ancora tutta da dimostrare. La sua timbrica è talmente originale che molti avranno difficoltà nel distinguerla da quella altrettanto insignificante della sua sfidante numero uno: Annalisa, imposta dalla Warner Music e dall’ormai immancabile Maria De Filippi, da anni regina d’Italia con tronisti e Amici da karaoke. I presunti critici alla corte di Maria, che sono arrivati perfino a decantare le doti artistiche di Marco Carta senza un minimo di pudore, le hanno regalato ben due premi della critica, nemmeno si trattasse della nuova Mia Martini. Una delle tante trovate della De Filippi per legittimare un talento impercettibile di derivazione megghianna. Il motivo della sua presenza è dettato da una situazione di collasso delle vendite. Nonostante la forte pubblicità televisiva e radiofonica, il secondo album di Nali (l’unica originalità è rintraccibile probabilmente solo nel soprannome) non si è confermato disco di platino e non ha raggiunto nemmeno il disco d’oro. Ora corre ai ripari con due nuovi brani commissionati per l’occasione: “Non so ballare” di Ermal Meta della band barese La Fame di Camilla e “Scintille” di Antonio Galbiati (autore per Ramazzotti e Pausini) e Alessandro Faini (autore per Emma e Alessandra Amoroso).

Un altro clamoroso flop da arginare è quello di Malika Ayane. La spinta radiofonica del singolo “Tre cose” non è riuscita a far decollare il suo nuovo album, intitolato “Ricreazione”. I dischi di platino sembrano ormai impossibili da raggiungere e la sua nota discografica Caterina Caselli, amica di Fazio e ormai inclusa nel pacco Sanremo, non può che tentare il recupero con un repackaging dell’album, anche per rifarsi dalla cocente delusione dello scorso Festival, in cui era convinta di aver trovato nella giovane cantautrice barese Erica Mou la sua nuova gallinella dalle uova d’oro, che invece non è riuscita nemmeno a entrare nella Top 100 Album FIMI (la classifica ufficiale degli album più venduti della settimana). Per andare sul sicuro e sfruttare le risorse interne all’azienda, la boss della Sugar Music ha commissionato i due brani per Sanremo a Giuliano Sangiorgi: “E se poi” e “Niente”. Ma la vocalità allo sbadiglio di Malika sembra aver già stufato. Talmente costruita e priva di estensione da poter essere imitata alla perfezione dall’ultima show girl di turno della Rai: Pamela Camassa.

Ad avere la meglio su di lei potrebbe essere la novità Simona Molinari, seconda cantante targata Warner Music. Ancora sconosciuta al grande pubblico, pare sia stata chiamata da Fazio per firmare la sua presenza in largo anticipo. In coppia con il cantautore statunitense Peter Cincotti canterà “Dr. Jekyll and Mr. Hide” e “La felicità”, inedito recuperato dal cassetto di Lelio Luttazzi. Una ventata di sano pop-jazz non giustifica però l’eliminazione di una Petra Magoni, che assieme a Ferruccio Spinetti avrebbe dato vita a un spettacolo musicale e vocale davvero innovativo sotto quello che ormai è un marchio di qualità: Musica Nuda.

Nella rosa delle Contemporanee spunta a sorpresa Maria Nazionale, l’amica dell’amico di Fazio: Roberto Saviano. L’unica donna over 40 ammessa alla gara. Più che per i duetti con Malgioglio, D’Angelo e De Gregori, potrebbe essere riconosciuta per il suo esordio d’attrice nel film Gomorra, tratto per l’appunto dal bestseller di Saviano. In bilico tra il trash e il popolare, ha un’identità più partenopea che nazionale. A differenza di una Teresa De Sio o di una Pietra Montecorvino, non è certo da annoverare nella schiera delle voci caratteristiche del folk italiano, ma i suoi due brani, “Bellissimo” e “L’Essenziale” – firmati da Gragnaniello e dal duo Servillo-Mesolella, già marchio di fabbrica degli Avion Travel – destano molta curiosità.

Sempre in blocco di cinque i rappresentanti del sesso forte. Sembra che, ad alzare il livello, ci debbano pensare i cantautori più rappresentativi degli ultimi trent’anni. Spiccano: Daniele Silvestri (Sony Music) con “A bocca chiusa” e “Il bisogno di te”, Max Gazzè (Universal Music) con “Sotto casa” e “I tuoi maledettissimi impegni”, e il più giovane Simone Cristicchi (Sony Music) con “La prima volta” e “Mi manchi”. A portarli per la prima volta sul palco di Sanremo fu Pippo Baudo, e questo va ricordato. A Sanremo devono una sufficiente popolarità, che sono riusciti a tenere più o meno stabile, grazie anche a un’intensa attività live e discografica. L’ulteriore elemento che gli accomuna è il quattro, ossia il numero di partecipazioni al Festival di Sanremo.

Chiudono il cerchio degli uomini solisti: il pianista e cantautore dalla formazione jazz Raphael Gualazzi con “Sai (ci basta un sogno)” e “Senza ritegno”; e Marco Mengoni, in gara con “Bellissimo”, scritto da Gianna Nannini, Pacifico e Davide Tagliapietra (musicista e compagno di Mietta), e “L’Essenziale” di Roberto Casalino (autore di molti giovani talent). Entrambi bissano la loro partecipazione al Festival di Sanremo. E se Il primo alza a due il numero dei posti nei Big prenotati da Caterina Caselli (è lecito chiedersi se in cambio non abbia offerto l’ospitata dell’artista di punta della Sugar, Andrea Bocelli, nella serata dei duetti), il secondo porta a quota due i cantanti targati X-Factor. Scivolato dal platino all’oro, Mengoni necessitava di un immediato rilancio. Evidentemenete hanno creduto meno nella rimonta di Giusy Ferreri e Nathalie, sempre creature dell’accoppiata Sony/X-Factor ma inesorabilmente cestinate.

Pur rimanendo in zona X-Factor passiamo al blocco delle band, questa volta composto da quattro. L’ammissione degli Elii è stato un secondo schiaffo alla bocciatura di Morgan. Nettamente schiacciato dalla bravura di Morgan nel ruolo di giudice e tutor di X-Factor, Elio è infatti inaspettatamente scampato alla strage di Fazio. Elio e le Storie Tese si ripresenteranno così, a diciassette anni di distanza dall’exploit sanremese con la “Terra dei cachi” e a cinque anni dall’ultimo album in studio, per presentare “Dannati forever” e “La canzone mononota”. Raiz invece si riunirà agli Almamegretta, al loro debutto sul palco del teatro Ariston, con “Mamma non lo sa” e “Onda che vai”. Molti fans della band partenopea avranno storto il naso, ma al fascino del Festival non resiste nessuno, nemmeno i più underground. Nel corso degli ultimi anni si sono alternati gli Afterhours, i Marlene Kuntz, i Subsonica, i Negramaro, e ora, dopo vari tentativi sfumati, si realizzerà anche il sogno dei Marta sui Tubi. A conclusione di un lavoro che va avanti da dieci anni, si esibiranno nel tempio della canzone Italiana, e addirittura tra i Big, con “Dispari” e “Vorrei”. Si spera che saranno un ottimo antidoto contro i Modà, che con “Come l’acqua dentro il mare” e “Se si potesse non morire” chiuderanno il sipario.

A fare da vaccino contro la costante dose di talent che ci iniettano, volenti o nolenti, ci provano le parole di Niccolò Fabi: «I talent show non mi piacciono. Non fanno bene alla musica e tanto meno alla tv; magari solo a qualche casa discografica che sfruttandoli riesce a racimolare qualche soldino in più. Usano i sogni della nuova generazione, ma mica per scopi di educazione musicale».

Ugo Stomeo
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Kalatmotto63 il Ven Dic 21, 2012 1:36 pm

Buongiorno a tutto il forum.......appurato che siamo ancora per il momento tutti ai nostri posti, ho letto questa analisi di Stomeo.......molto razionale e obiettiva a tratti sarcastica, comunque fa delle considerazioni che in parte anche condivido, credo che Fazio alla fine non abbia potuto del tutto mettere su il festival come lo voleva lui.....spero che non risulti la succursale di Che tempo che fa.......e mi auguro che questa formula a due canzoni alla fine non penalizzi comunque uno dei pezzi proposti dagli artisti, nonostante i suoi sforzi per rinnovare la formula alla fine anche lui ha dovuto piegarsi alla legge di mercato credo......speriamo sia un buon Festival dal punto di vista qualitativo......
avatar
Kalatmotto63
Moderatore

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 03.12.12
Località : dove ho messo radici

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Exit il Sab Dic 22, 2012 3:17 pm

Posso quotare le parole di Niccolò Fabi?

Più passano gli anni e più mi rendo conto che è proprio così

e in generale quoto tutto l'articolo
avatar
Exit
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2927
Data d'iscrizione : 27.04.11
Località : qui ed ora

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Sab Dic 22, 2012 3:32 pm

Start Up chiude in bellezza

Start Up, il programma musicale di Rai 5, chiude l’edizione 2012 con due appuntamenti imperdibili: il primo, quello del 22 dicembre, è dedicato ai Beatles e ai Rolling Stones; il secondo – quello del 29 dicembre – è dedicato a Marco Mengoni

Dopo averci fatto conoscere un po’ meglio Noemi, Malika Ayane, Negrita, Marlene Kuntz e Gianluca Grignani, Start Up, il viaggio nel mondo musicale di Rai 5 curato da Giorgio Verdelli, conclude il suo ciclo di trasmissioni targato 2012 con due appuntamenti davvero interessanti. Il primo, quello del prossimo sabato 22 dicembre, ci parlerà dei Beatles e dei Rolling Stones, ma non con il solito documentario.

A parlare delle due band che hanno rivoluzionato la musica pop incontreremo tutti i protagonisti del programma, che ci diranno delle loro preferenze mentre avremo la possibilità di guardare raro materiale di repertorio. A condire il tutto, le opinioni di artisti come Vasco Rossi, Luciano Ligabue, Edoardo Bennato; di Caterina Caselli, ora produttrice discografica con la sua Sugar ma star italiana di prima grandezza proprio nei giorni dei Beatles e dei Rolling Stones; e di Achille Bonito Oliva, stimatissimo critico d’arte.

Per l’ultima puntata, quella del 29 dicembre, il protagonista sarà Marco Mengoni, giovane cantante il cui talento è stato riconosciuto dai più grandi artisti come Mina, Celentano, Zero, Dalla. Sarà in questa occasione che il “Re Matto” si racconterà in esclusiva per Rai5, parlando della sua carriera ma anche dei suoi progetti, visto che è in procinto di pubblicare il suo nuovo disco, presumibilmente nei giorni di Sanremo dato che vi parteciperà con le nuove canzoni Bellissimo, scritto da Gianna Nannini e Pacifico, e con L’Essenziale, della coppia Casalino/De Benedittis.

http://www.musicpost.it/start-up-beatles-rolling-stones-mengoni/697/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Ospite il Mar Dic 25, 2012 6:42 pm

Buon Compleanno Marco Mengoni!

Doppi festeggiamenti in casa Mengoni: oltre al S. Natale, 24 anni fa nasceva Marco, una delle voci più interessanti ed originali del panorama musicale italiano.

Un artista con la A maiuscola, capace di rendere sempre nuovi i propri pezzi, complice un innato talento interpretativo e una naturale propensione ad emozionare l’ascoltatore.

Tanti auguri quindi a Marco Mengoni che si prepara ad affrontare un 2013 intenso: a Febbraio tornerà per la seconda volta (n.d.r. la prima nel 2010) sul palco del Teatro Ariston dove concorrerà nella categoria CAMPIONI del Festival di Sanremo con i brani “Bellissimo” e “L’essenziale”.

Vi ricordiamo infine che Sabato 29 dicembre, alle 17.15 su Rai 5 (canale 23 del DTT) Marco si racconterà in esclusiva all’interno del programma musicale “Start Up”: un viaggio nella sua musica, di ieri e soprattutto di oggi!

dal sito www.teamworld.it

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Kiki il Mer Dic 26, 2012 4:04 pm

In questa rassegna di auguri "famosi" ci sono anche quelli del cuccioletto (5 di 14)!

Gli auguri di Natale si fanno tramite i social network. Da Vauro a Bill Murray, da Jovanotti a Charlie Sheen, non è Natale se non si posta un augurio sulle bacheche di Facebook e sui profili di Twitter

http://www.kataweb.it/tvzap/foto/buon-natale-purche-sia-social/
avatar
Kiki
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1475
Data d'iscrizione : 09.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Ospite il Gio Dic 27, 2012 3:04 pm

Andrea Conti (www.tgcom24.mediaset.it)

Nesli è nudo e sanguinante

Il cantautore pubblica durante la notte di Natale a sorpresa il video shock "Davanti agli occhi"


IL BACKSTAGE
14:46 - Colpo di scena per uno dei cantautori più stimati della musica italiana. Nesli durante la notte di Natale ha pubblicato il nuovo video "Davanti agli occhi", diretto da SugarKane Studio e tratto dall'album "Nesliving Vol. 3 - Voglio". Il protagonista canta ed è nudo, via via si riempie di lividi sul corpo fino a sanguinare. Saltata per un soffio la partecipazione a Sanremo, tra le future collaborazioni di Nesli ci sono Marco Mengoni ed Emma.
"Questa volta il messaggio, il pensiero, non sarà rivolto a noi stessi ma agli altri, fuori. - ha scritto Nesli sul suo Facebook - A chi è imprigionato nella mente, nello spirito, nel corpo, a chi è malato, a chi soffre, alle minoranze, agli emarginati, agli sconfitti. Tutto il male non sarà vano. Questo video vuole che alla fine dei tre minuti non pensiate a voi stessi ma che il pensiero vada anche solo per un attimo ad un altra persona".

"La collaborazione con Nesli è nata da un semplice tweet - raccontano i registi Nicolò Cerioni e Leandro Manuel Emede a Tgcom24 -. Ci è sempre piaciuta la sua musica, quindi un giorno gli mandammo un tweet scrivendo 'Facciamo un video insieme' e lui ha risposto 'ok'. Da quel momento poi ci siamo scambiati diverse email sul concept e su cosa volevamo dal video. Quando abbiamo girato siamo rimasti davvero colpiti dalla capacità di Nesli di calarsi nel personaggio, è davvero un attore di talento. Nesli ha spiegato benissimo sul suo profilo Facebook il significato del video. Noi possiamo aggiungere che è un video di cui siamo molto orgogliosi, ci piace moltissimo, è diverso da tutti quelli che ci sono in giro e rappresenta la nostra 'linea editoriale' di fare sempre cose che spiazzano lo spettatore".

Intanto è uscito sulla piattaforma digitale l'Ep acustico "Come a Natale Chitarra e Voce 1" in cui Nesli reinterpreta le sue canzoni accompagnato dalla sola chitarra.


Andrea Conti


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Dic 27, 2012 7:41 pm

Festival di Sanremo 2013: i big, conosciamoli meglio

GLI OSPITI E I BIG DEL FESTIVAL DI SANREMO 2013- Dal 12 al 16 febbraio 2012 andrà in onda su Rai1 l’attesissimo Festival di Sanremo 2013, già partito con una sfilza di polemiche. Gli attesissimi ospiti saranno Penelope Cruz e Paul McCartney. Ma conosciamo meglio i cantanti big che si esibiranno sul palco dell’Ariston di Sanremo. Comiciamo con Chiara Galiazzo, vincitrice di X Factor, ventisei anni, laureata in economia. In estate ha deciso di partecipare al talent e di certo non pensava di vincerlo, ma sta di fatto che il suo primo singolo, Due Respiri, scritto da Eros Ramazzotti, si trova in cima alle classifiche. Un’altra figlia dei talent sarà a Sanremo: Annalisa Scarrone, ventisettenne classificatasi seconda nell ‘edizione di Amici del 2011, vincendo però il premio della critica. Diciamo la vincitrice morale di Amici che salirà per la prima volta sul palco dell’Ariston. E la sua non sarà l’unica prima volta sul palco di Sanremo, infatti, debutteranno anche gli Almanegretta, una band napoletana che festeggia vent’anni di carriera con dodici album; un gruppo composto da quattro elementi: Pablo, Gennaro, Fefo e Mario. Tra i veterani di Sanremo, Daniele Silvestri, alla sua sesta volta sul palco dell’Ariston. Il cantautore romano vinse Sanremo giovani nel 1994, nel 2002 ottenne il premio della critica con il tormentone “Salirò” e nel 2007 si posizionò quarto in classica con “La paranza“.

FESTIVAL DI SANREMO TRA VETERANI E VOLTI NUOVI- Altro gruppo abitué di Sanremo è Elio e le storie tese, un gruppo che nasce dalla mente di Elio, o meglio Stefano Belisari. La loro partecipazione storica con “La terra dei cachi” resta ancora oggi indimenticabile, grazie alla quale si classificarono secondi, vincendo il premio per la critica. Addirittura nel 2008 da big si trasformarono in conduttori, conducendo il dopofestival. Un altro personaggio molto amato è Malika Ayane, la ventottenne di origine marocchine, partecipò al Festival di Sanremo nella Sezione Giovani, vincendola con la canzone “Come le foglie“. Malika ritorna sel palco dell’Ariston nel 2010 con “Ricomincio da qui” e per poco non riuscì ad entrare tra i finalisti. Nasce da XFactor, Marco Mengoni, nato nell’88 e divenuto subito famoso dopo la vittoria del talent. Dopo essersi piazzato terzo a Sanremo, ad ottobre 2010 vince agli Mtv Europe Awards come “Best european act“. Per lui Gianna Nannini ha scritto il pezzo che porterà al Festival 2013. Vedremo esibirsi una band altrettanto famosa, i Modà, già concorrenti del Festival quando debuttarono tra i giovani nel 2005 e nel 2011 insieme a Emma Marrone con “Arriverà” piazzandosi secondi. Per mesi sono stati in alto alle classifiche. Ritorna a Sanremo anche Max Gazzè, il cantautore è alla sua quarta volta sul palco dell’Ariston, iniziò nel 1999 nella sezione giovani mentre l’ultima apparizione risale al 2008. Di nuovo Simone Cristicchi, il trentancinquenne che nasce musicalmente nel 2005 con il tormentone “Vorrei cantare come Biagio” e che nel 2006 partecipa a Sanremo tra i giovani classificandosi secondo. Vince sanremo nel 2007 grazie alla canzone “Ti regalerò una rosa“, dedicata al suo interesse per i disabili mentali. Cristicchi è anche scrittore e attore di teatro.

I CANTANTI IN GARA AL FESTIVAL DI SANREMO- Al Festival di Sanremo ci saranno anche dei personaggi meno conosciuti, ma altrettanto bravi come Raphel Gualazzi, il trentunenne di Urbino che vinse Sanremo giovani con “Follia d’amore” e che arrivò secondo all’Eurovision Song contest. Poi sarà la volta di Simona Molinari con Peter Cincotti. La ventinovenne Molinari dopo il conservatorio cominciò a cantare nei piano bar e partecipò al Festival di Sanremo nel 2009 tra i giovani pubblicando di seguito tre album. Peter Cincotti è invece un cantautore di ventinove anni. I due hanno deciso di duettare dopo il successo avuto con la reinterpretazione di “Solo me ne vò per la città“. Poi sarà la volta di Maria Nazionale che ha partecipato una sola volta a l Festival di Sanremo nel 201o in coppia con Nino D’Angelo e che nel 2008 recita per il film Gomorra. Infine ascolteremo un quintetto d’eccezione dal nome Marta sui tubi, un gruppo punk-folk-rock che si è formato tra Milano e Bologna nel 2002 e che ha pubblicato già quattro album. Per loro sarà la prima volta sul palco dell’Ariston. Con questi nomi lo spettacolo è assicurato e chissà quest’anno chi trionferà!

http://www.gossipetv.com/festival-di-sanremo-2013-i-big-conosciamoli-meglio-59569
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Ven Dic 28, 2012 7:38 pm

Ronciglione, Marco Mengoni torna a Sanremo

Elisabetta Giovanforte

RONCIGLIONE – C’è fermento nell’attesa di San Remo per la presenza di Marco Mengoni, il cantante che esordì nella prima edizione di X Factor. “Questa volta speriamo nella trasparenza del televoto”, ha dichiarato la zia Diana, ricordando il terzo posto di Marco al Festival della canzone italiana, non per demerito, quando addirittura l’allora presentatrice Antonella Clerici lo aveva dato per vincente.

“Per questa edizione porterà una canzone scritta per lui da Gianna Nannini, un nome, una firma, una garanzia. Un’artista che ha studiato da tempo la personalità di Marco calzandogli addosso il pezzo, proprio come un vestito di sartoria”, ha concluso la zia Diana.

Intanto, da indiscrezioni, pare che ciascun big porterà due canzoni sulle quali verrà poi votato da una giuria popolare presente in loco e dall’oramai super inflazionato televoto, usato in tutte le trasmissioni che vedono misurarsi concorrenti su diverse discipline. Il nome di Marco Mengoni è stato scelto anche da Fabio Fazio, il presentatore di questa edizione 2013.

http://www.ontuscia.it/spettacolo/ronciglione-marco-mengoni-torna-a-san-remo-67189#.UN3kx-LUV24.facebook
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Dom Dic 30, 2012 7:57 am

Marco Mengoni torna al Festival di Sanremo

Spettacolo - Uno dei due brani che presenterà il cantante di Ronciglione è stato scritto da Gianna Nannini

Sono stati svelati i nomi dei 14 big in gara nella kermesse canora presentata da Fabio Fazio. Direttamente dai talent show provengono Marco Menogni, Chiara Galiazzo da “X Factor” e Annalisa da “Amici”.

Per continuare con Raphael Gualazzi, Elio e le storie tese, Almamegretta, Malika Ayane, Daniele Silvestri, i Modà, Simona Molinari con Peter Cincotti, Marta sui tubi, Simone Cristicchi, Max gazzè e Maria Nazionale.

“La scelta – spiega Fabio Fazio durante un’intervista al Tg1 – è stata quella della contemporaneità, che abbiamo cercato di introdurre attraverso due elementi: la popolarità, quindi il pop, che oggi arriva per lo più attraverso il talent e la tv, e soprattuto la qualità, la qualità delle canzoni”.

La novità di quest’anno è che ogni artista parteciperà con due canzoni: una sarà eliminata dalla votazioni e l’altra rimarrà in gara fino alla finale.

Il ronciglionese Marco Mengoni parteciperà con i brani “Bellissimo” scritto da Gianna Nannini e “L’essenziale”.

Tra le novità del Festival di Sanremo il ritorno della giuria di qualità che sarà composta da personalità provenienti dal mondo della musica e dello spettacolo. Ci sarà anche una giuria stampa che potrà votare con appositi telecomandi. Il televoto sarà ridimensionato e influirà solo per il 50%.

Infine l’introduzione di Sanremo story dove i 14 big si cimenteranno, fuori gara, in brani che hanno fatto la storia della kermesse musicale. Previsti anche alcuni duetti con i cantanti storici del festival.

http://www.tusciaweb.eu/2012/12/marco-mengoni-torna-al-festival-di-sanremo/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Gen 03, 2013 12:49 pm

Marco Mengoni a Sanremo 2013 con brani firmati da Gianna Nannini e Roberto Casalino

di Pippo Augliera

Marco Mengoni torna a Sanremo con i brani Bellissimo, scritto da Gianna Nannini, e L’essenziale di Roberto Casalino, come prevede la novità di questa edizione.

La sua prima esibizione al Festival risale al 2019, qualche mese dopo il suo trionfo a X Factor, come da regolamento, che prevedeva l’accesso al Festival di diritto tra i big al vincitore. Ha notevolmente impressionato il pubblico in sala e a casa, e il suo cd Re Matto era già in testa solo con le prenotazioni. Le sue doti vocali sono indiscutibili e lo ha dimostrato sul palco del Festival dei fiori nobilitando il brano presentato “Credimi ancora”, elevando la qualità della composizione.

Nel corso della sua breve e folgorante carriera ha ricevuto tanti complimenti, anche da parte di colleghi prestigiosi come Adriano Celentano e Mina, i due artisti tra i più longevi e più popolari del nostro panorama musicale italiano. Lucio Dalla lo ha voluto coinvolgere in un duetto nel riproporre “Meri Luis” inserito nel suo ultimo album “Questo è amore” realizzato qualche mese prima della sua scomparsa. E’ stato anche invitato ad omaggiare Giorgio Gaber.

Il giovane cantautore è reduce da un progetto live teatrale, con la collaborazione artistica di Elisa e Andrea Rigonat, chitarrista, arrangiatore, compositore e produttore, nel quale si è presentato con una nuova veste, dall’essenza intimistica, per toccare ancor più da vicino l’anima di chi ha ascoltato, con sonorità acustiche e anche elettroniche, proponendo riletture particolari e una buona parte del materiale contenuto nel suo interessante album “Solo 2.0”.

Tra i vari desideri espressi c’è quello di cantare in coppia con Elisa e Giorgia, intanto può ritenersi soddisfatto che sarà proprio Gianna Nannini a firmare “Bellissimo” per questa nuova avventura sanremese. L’altro brano “L’essenziale” è stato composto da uno degli autori del momento, molto richiesto: Roberto Casalino. Solo uno dei due pezzi rimarrà in gara fino alla finale e vedremo chi avrà la meglio.

Nel frattempo, sta lavorando per ultimare il suo nuovo album che verrà pubblicato in concomitanza con la sua partecipazione a Sanremo.

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=24654&sz=6
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Gio Gen 03, 2013 12:53 pm

Album 2013: Gianna Nannini, Marco Mengoni, Modà, le novità del nuovo anno

Il 2013 è arrivato e tra poco assisteremo alle pubblicazioni degli album più attesi di quest’anno. Gianna Nannini, Modà, Fabri Fibra, Renato Zero, Marco Mengoni, Annalisa Scarrone, Pino Daniele, Lady Gaga, Justin Bieber e tanti altri ancora.

Dal prossimo 15 gennaio sarà disponibile in vendita in tutti i negozi di dischi e negli store digitali il nuovo album di Gianna Nannini dal titolo Inno, anticipato già dal singolo La Fine Del Mondo. Il mese di febbraio invece, come ogni anno ormai, vedrà la pubblicazione di numerosi album.

Nella settimana del Festival di Sanremo arriverà in vendita anche il nuovo album dei Modà dal titolo Gioia. In realtà proprio nel periodo che va dal 12 al 16 febbraio, gli stessi giorni in cui si svolgerà la kermesse canora più famosa d’Italia, arriveranno nei negozi anche i dischi di Marco Mengoni, Annalisa Scarrone, Chiara Galiazzo e quelli di tanti altri big in gara al festival.

Per quanto riguarda il panorama internazionale cresce sempre di più l’attesa per il nuovo album di Lady Gaga dal titolo Artpop. L’annuncio della sua pubblicazione è arrivato nel corso dell’estate 2012, ma fino ad oggi non è stata ancora comunicata la data ufficiale. Sembra però che Artpop dovrebbe vedere la luce nei primi mesi del 2013.

Presto però arriveranno anche altri nuovi progetti. Il 3 febbraio Beyoncè infatti lancerà il suo nuovo singolo, ma tante novità arriveranno anche da Mariah Carey, Depeche Mode, Bon Jovi, Eminem, U2, Katy Perry e Cher. Dal prossimo 29 gennaio invece sarà disponibile in vendita anche il nuovo progetto discografico di Justin Bieber dal titolo Believe Acoustic.

http://www.musica10.it/album-2013-gianna-nannini-marco-mengoni-moda-le-novita-del-nuovo-anno-44189.html
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Gen 04, 2013 4:36 pm

http://www.musica10.it/marco-mengoni-a-sanremo-2013-con-un-brano-scritto-da-gianna-nannini-44244.html

Marco Mengoni: a Sanremo 2013 con un brano scritto da Gianna Nannini

Marco Mengoni sta per tornare. Il giovane cantante lanciato dal talent show musicale X Factor tornerà al Festival di Sanremo dal 12 al 16 febbraio. Sul palco del Teatro Ariston Marco Mengoni si esibirà con due brani, ossia Bellissimo scritto per lui da Gianna Nannini e L’essenziale firmato invece da Roberto Casalino.

Mengoni sarà in gara a Sanremo per la seconda volta. Il suo debutto alla kermesse canora più famosa d’Italia risale infatti al 2010, quando la vittoria ad X Factor gli concesse il diritto di accedere direttamente tra i big in gara. Il cantante presentò sul palco del Teatro Ariston il brano Credimi Ancora.

Fin dalla sua partecipazione al talent show musicale ha conquistato tantissimi fan, collezionando anche una serie di complimenti e collaborazioni importanti. Le doti di Marco Mengoni hanno colpito anche grandi colleghi, come Mina e Adriano Celentano che si sono complimentati con lui.

Di recente però il giovane cantante ha reso omaggio a Giorgio Gaber incidendo il brano Destra-Sinistra per il triplo Cd di tributo dal titolo Io Ci Sono. Tra le collaborazioni di Marco Mengoni però vi è anche un duetto con l’indimenticabile Lucio Dalla, il cantautore scomparso improvvisamente il 1° marzo del 2012. Fu proprio Lucio Dalla a voler duettare con Mengoni nel brano Meri Luis, inserito poi nel suo ultimo album Questo E’ Amore realizzato poco prima della sua scomparsa.

Pochi mesi fa invece Marco Mengoni ha lavorato ad un progetto live teatrale con la collaborazione artistica di Elisa e Andrea Rigonat. Per quanto riguarda il futuro il giovane cantante spera in un duetto con Elisa e con Giorgia.

Intanto noi siamo curiosi di ascoltare il nuovo album e siamo certi che il 2013 sarà l’anno di Marco Mengoni!
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Sab Gen 05, 2013 6:07 pm

http://cervelliamo.blogspot.ch/2013/01/novita-musicali-un-2013-ricco-di.html

Novità Musicali: Un 2013 Ricco di uscite,dalla Nannini a Lady Gaga

È Finalmente arrivato il 2013,come diversamente auspicato dai Maya, è arrivato il nuovo anno, un anno di novità, di uscite, soprattutto per quanto concerne la discografia.
Si, perchè è l'anno in cui usciranno i nuovi Lavori discografici di alcuni artisti tanto attesi nell'anno appena concluso, come per esempio il ritorno di Gianna Nannini, che Uscirà il prossimo 15 Gennaio con “Inno” album preceduto dal singolo, dal nome molto frequnte in quest'ultimi mesi “La Fine del Mondo” che la vedrà anche in un mega Tour in giro per l'italia nel 2013 a partire dal 12 Aprile, e proprio con i biglietti di questo nuovo tour lancia un iniziativa particolare, ovvero, chi acquisterà in questi giorni il biglietto per il tour, l'8 Gennaio alle ore 20 avrà la possibilità inserendo un codice presente sul biglietto di scaricare in anterpima un inedito da Itunes.
Sarà un anno ricco quello della Nannini, che virtualmente parteciperà anche al prossimo festival di sanremo, perchè "Bellissimo" uno dei brani con cui parteciperà Marco Mengoni è scritto proprio da lei.
Ed è proprio di Marco Mengoni, il nuovo lavoro discografico più atteso del 2013, e dovrebbe uscire proprio durante la settimana sanremese.
L'artista Ronciglionese, chiuso in sala registrazione da circa un anno, durante un intervista televisiva ha gia anticipato ai suoi fan,che lo attendono impazienti, che questo nuovo album rappresenterà un po la rinascita di Marco Mengoni, quindi non ci resta che attendere la sua rinascita e magari chissà, anche chi fino a qualche tempo fa lo discriminava solo perchè uscito da un talent, stavolta verrà conquistato.

Ma saranno davvero numerose le uscite discografiche di questo nuovo anno,vedremo anche i nuovi lavori di Pino Daniele, annalisa scarrone, Fabri Fibra, Renato Zero e I Moda che usciranno con “Gioia” un nuovo album da cui ne seguirà anche il “Gioia Tour” che toccherà i palazzetti più importanti d'italia, dal Palalottomatica di Roma il 9 e 10 aprile, al Forum D'Assago con ben 4 date in aprile, passando per il Palaolimpico di Torino l'8 Maggio e finendo il 25 maggio al Velodromo di Palermo,anche per la Band Milanese quindi sarà un anno ricco in compagnia dei loro sostenitori.
Ma Non saranno solo Made in Italy le nuove uscite discografiche del 2013, infatti anche all'estero si attendono i nuovi album di artisti come Beyonce che a febbraio lancerà un nuovo singolo, Lady Gaga che aveva gia annunciato l'estate scorsa la pubblicazione di un nuovo Album, poi anche Mariah carey, Depeche Mode, Bonjovi,Eminem, e gli U2.
Mentre per i più giovani, il 29 gennaio uscirà il nuovo album dell'americano Justin Bieber.
Che Dire sarà un anno Pieno di Musica anche questo, beh allora Buona Musica a Tutti!
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Dom Gen 06, 2013 1:37 pm

Non era un sondaggio ufficiale ma fa piacere lo stesso.....

I fan parlano chiaro: vogliamo Mengoni sul palco dell’Eurovision!

E’ stato un lungo sondaggio, a cui abbiamo assistito a continue variazioni e cambi di classifica. Fan dell’Eurovision, fan dei cantanti in gioco e utenti casuali che si sono imbattuti nel sondaggio hanno dato la loro preferenza. 2 le preferenze massime che si potevano esprimere. Un sondaggio record per esc-time.com, che ha segnato il record di voti mai raggiunto.

Ma, bando alle ciance, abbiamo un vincitore: Marco Mengoni. Per lungo tempo è sembrato che Chiara Galiazzo avesse avuto la meglio sul cantante reso famoso da X Factor 3, ma l’ultima vincitrice dello stesso talent (Chiara, appunto) è stata battuta nelle fasi finali del voto proprio da Mengoni.

Mengoni raggiunge la vittoria con 4190 voti, raggiungendo il 47% delle preferenze: poco lontano dalla maggioranza assoluta. Segue con un notevole distacco di voti, (circa 700) Chiara Galiazzo, che per lungo tempo è stata in testa, ma poi ha perso quotazioni sul finire delle votazioni; il risultato raggiunto è di 3436 voti, con una percentuale di gradimento del 39%. Un buon risultato è quello ottenuto da Annalisa Scarrone, che è stata resa famosa dal talent di Canale 5 Amici di Maria de Filippi, che si è classificata terza con poco meno di 1300 voti e una percentuale raggiunta del 15%. Apprezzamenti di minore peso ma pur sempre apprezzabili quelli per i Modà, Elio e le Storie Tese, Malika Ayane e Raphael Gualazzi. Percentuale prossima allo zero per tutti gli altri partecipanti.

I votanti sono stati 8849, i voti totali sono stati circa mille in più: ben 9809.

Ringraziamo quanti ci hanno pubblicizzato, supportato e votato in questo sondaggio, con la speranza che Mengoni, a questo punto, cerchi di provare interesse per questa manifestazione europea come lo dimostrano i suoi fan.

http://esc-time.com/2013/01/i-fan-parlano-chiaro-vogliamo-mengoni-sul-palco-delleurovision/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Mar Gen 08, 2013 3:07 pm

Intervista a Gianna Nannini.....parla anche di Marco.

di Fabrizio Basso

Gianna Nannini si tinge di Motown ma per il tour sceglie il rock. A due anni di distanza da Io e te, disco che passerà alla storia per lei col pancione in copertina, nasce Inno, 13 canzoni figlie di un nuovo linguaggio e di una voglia folle di uscire da una crisi mondiale. E lei promette emozioni capaci di farci buttare cuore e muscoli oltre il crepaccio.

Gianna Nannini partiamo dal linguaggio.
La collaborazione con Wil Malone è sempre più intensa. E' un disco creato per me, per la mia voce. Io non copio nessuno.
Cita Elsa Morante in Tornerai.
Leggo poco e quel che leggo deve trasmettere emozioni. Avevo da poco lasciato la Toscana per vivere a Milano e mi fecero leggere Il mondo salvato dai ragazzini della Morante. Mi ha aperto un mondo sonoro.
Il titolo Sex Drugs and Beneficenza fa sorridere ma ha contenuti inquietanti.
Ironizzo sulla beneficenza: oggi è gestita da multinazionali. La globalizzazione ha creato non poveri ma bisognosi.
La crisi si sente?
E' mondiale. Mi spiace che in Italia si traduca spesso in omofobia e razzismo. Abbiamo tradizioni da paese ospitale.
Sonorità molto black.
Si sentono, eh? C'è dentro un po' di Motown, c'è Etta James e anche il film Cadillac Records.
Ha scritto un brano per Marco Mengoni per Sanremo.
Ci siamo conosciuti e mi è piaciuto. Bisogna supportare i nuovi talenti con musica creativa e non con contenuti che non gli si addicono o con cover.
Sappiamo che sua figlia Penelope le ha dato una mano...
E' vero. In Ninna nein io lavoravo al piano, lei è arrivata e il microfono è rimasto acceso e mi ha indotto ad apportare qualche correzione alla canzone.
C'è poca Isabella Santacroce in questo disco.
Aveva appena finito un suo libro ed era stanca. Ma la nostra collaborazione, molto telefonica, prosegue e si vedrà anche in prossimi lavori.
Invece Pacifico è sempre più in simbiosi con lei.
Mi ha telefonato e mi ha detto che la prossima canzone la facciamo telepaticamente. E' il mio punto di riferimento per i testi.
La cover di "Inno" è molto minimalista, sembra indossi un saio.
Volevo qualcosa che staccasse dal rock, basta con le borchie. Ecco perché ho optato per un look essenziale.
Sappiamo che è andata al concerto di Lady Gaga.
Informato. E' una vera ganza trasformista.
Il suo tour?
Comincio il 12 aprile a Roma faccio un po' di Italia e poi me ne vado all'estero.
Chi la veste?
Giorgio Armani.
La musica vince quando...
Esprime verità.

http://mag.sky.it/mag/musica/2013/01/08/gianna_nannini_inno_intervista.html
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Eloisa il Mar Gen 08, 2013 4:17 pm

http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/articoli/1076153/nannini-mia-figlia-cambiera-il-mondo.shtml

Nannini: "Mia figlia cambierà il mondo"

Gianna presenta a Tgcom24 l'album "Inno"

Gianna Nannini è tornata con "Inno" piena di grinta e fiducia per il futuro come rivela a Tgcom24: "Ho messo al mondo Penelope per cambiarlo, questo mondo. Non sono preoccupata".
"Nostrastoria" è firmato anche da Tiziano Ferro, come vi siete conosciuti?
Io e Tiziano ci siamo incontrati qualche volta, anche se non lo conosco bene, non siamo propriamente amici. Per "Nostrastoria” è stato Tiziano a propormi un testo ed io poi gli ho presentato una musica, secondo me adatta.

Questa canzone parla di un amore, indelebile, infinito. Come vi siete confrontati su questo tema?
Per il testo di questa canzone ho lasciato a Tiziano carta bianca, perché già ero occupata a scrivere gli altri testi del mio disco, e poi soprattutto perché volevo lasciare la libertà a un autore del suo calibro, che stimo tantissimo e che mi piace davvero molto, per scrivere tutto ciò che voleva.

Uno dei brani più intensi è "Danny" che inizia con "due occhi brasiliani perduti a Marrakesh". Chi è Danny?
Danny è un mio carissimo amico che è morto qualche anno fa, un compagno di vita, di giochi e di trasgressioni. Mi ha ispirato, questa canzone l’ho proprio dedicata a lui. Perché amava molto Pablo Neruda, ne aveva ripreso la filosofia di vita e, quando non ha più potuto applicarla a se stesso, è morto, a causa di un infarto.

In "Ninna Nein" canti "sei stata grande ho tutto da imparare se penso che ci sei non vorrei morire". Parole forti e d'amore di una mamma. La cosa che hai imparato e che più ti stupisce di Penelope?
Ciò che mi stupisce di mia figlia, e quello che ho imparato da lei, è che le 'ninne nanne' è lei a volerle cantare, da sola: ha una sua personalità, dei suoi gusti, che è bravissima a rendere espliciti.

Non temi visti i tempi che corrono che Penelope si possa ritrovare in una società peggiore di quella odierna? Che consigli le darai per "sopravvivere" o "cambiare" qualcosa?
Non avrei messo al mondo mia figlia se pensassi che si potrebbe trovare in una società peggiore rispetto a quella di oggi. Io ho messo al mondo Penelope per cambiarlo, questo mondo, non sono preoccupata.

Nell'album citi una frase da Ivan Illich: “Tra un uomo che prega e dio c'è una gran distanza”. Pensi sia veramente così?
Parla della speranza, che è l’ultimo baluardo al quale attaccarsi: per questo la beneficenza sfrutta la speranza dei popoli. Ormai la speranza è diventata quasi una “merce” che è possibile acquistare, ed è per questo tra l’uomo e dio c’è una grande differenza. E' ovviamente un concetto molto laico di dio. Proprio come dice Elsa Morante nella canzone degli “Infelici Molti e dei Felici Pochi”: gli “infelici molti” sono le persone che sono subordinate a coloro che stanno, per esempio, al governo, dai quali sono sfruttati. I “felici pochi”, invece, sono i poveri, che in realtà, prima dell’avvento della globalizzazione, non stavano così male: ora sono dei bisognosi, e questa “distanza” è quella che li ha fatti diventare tali.

Analizzando le canzoni c'è tantissimo amore: quello che ritorna potente (“Tornerai”, “Nostrastoria”, “Scegli me”) e quello che finisce con retrogusto amaro ("Lasciami stare", "Indimenticabile"). E' stata una scelta voluta declinare l'amore in tutti gli aspetti, come fosse un "Inno"?
Più che all'amore, si può parlare di un inno al dolore: difatti, se non c’è dolore non c’è rinascita. Nel mio album ogni canzone rappresenta un inno a sé stante, e racchiude in sé una filosofia del vivere, una vera storia d'amore della quale si conosce già l'esito. In questo amore si ha la consapevolezza che forse non c’è una verità, perché l’amore nasce, muore, finisce, non è possibile trovare in esso l'eternità. Però, nel momento in cui lo provi, quel momento allora diventa eterno, e per questo è facile parlare di eternità. Quando un rapporto tra due persone finisce non si ha più un rapporto viscerale con la canzone d’amore, ma si ha invece uno sguardo distaccato che porta in sé una grande consapevolezza, data forse dalla maturità.

Hai scritto per Marco Mengoni "Bellissimo" che sarà in gara a Sanremo, che ne pensi di lui?
Penso che Marco canti benissimo la mia canzone. Mi fa piacere il fatto di avere dato proprio a lui il mio pezzo perché gli dà una sfumatura in più, che gli aggiunge qualcosa. In Italia esistono tanti cantanti ed ognuno interpreta le canzoni a proprio modo: anche Marco ha in sé tante influenze diverse, ma ha soprattutto una caratteristica vocale rara in Italia, che hanno solo alcuni cantanti della Sardegna e del sud Italia, la cui voce è in grado di raggiungere dei picchi di altezza che nessuno ha. A me la sua voce piace molto allo stato naturale, piuttosto che quando fa dei virtuosismi, e questa in particolare è una canzone lineare, la ritengo molto adatta a lui.


Pensi anche di scrivere per qualche altra cantante, ad esempio Emma Marrone?
Sì, mi piacerebbe: è proprio un periodo nel quale sto cercando di mettere a disposizione la mia esperienza e le fortunate produzioni con geni come Wil Malone e Alan Moulder, dei nuovi talenti,magari già scritturati, in modo da aiutarli a trovare una loro strada, un loro sound, attraverso le canzoni che gli scriviamo. Sono più contenta che un mio pezzo vada ad un altro, piuttosto che a me: alla fine io scrivo sempre per me stessa.

Stai già mettendo giù qualche idea per il tour, cosa dovranno aspettarsi i tuoi fan?
Questo tour comprenderà una band capace di unire l’anima mitteleuropea del bassista a quella soul-rock del batterista. Sono entusiasta di portare in giro per l’Italia questo nuovo suono di chitarra e archi, che fonda una sorta di nuovo stile sonoro, irripetibile e unico, disegnato sulla mia voce e operato da Wil Malone.

Andrea Conti
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Eloisa il Mar Gen 08, 2013 4:26 pm

http://www.soundsblog.it/post/90889/gianna-nannini-inno-tracklist-e-tour-2013

Gianna Nannini, Inno: tracklist e tour 2013

Esce il prossimo 15 gennaio 2013, Inno, il nuovo album di Gianna Nannini. A due anni da “Io e te”, la cantante ha presentato alla stampa il disco di inediti che abbiamo potuto ascoltare in anteprima. Tredici pezzi -compreso il primo singolo “La fine del mondo”- introdotti da una parte “Chorale” per un Lp registrato a Londra e con la presenza evidente della London Studio Orchestra diretta da Wil Malone (presenta anche lui alla conferenza) tra l’uso dosato, equilibrato ed emozionante di archi e chitarre. Diciamolo: un disco che conquista e convince dal primo ascolto.

Non è facile né semplice ascoltare nuove canzoni e già apprezzarle pienamente. Eppure i primi pezzi presenti in “Inno” confermano la particolarità vocale della Nannini e le atmosfere che l’hanno fatta conoscere ed apprezzare nel corso della sua lunga carriera. All’interno dell’album, troviamo testi scritti in collaborazione con Pacifico, Isabella Santacroce e anche Tiziano Ferro, per il brano “Nostrastoria”.

Dopo l’ascolto in anteprima dell’album, Gianna ha raccontato il senso del suo nuovo lavoro, il motivo del titolo -Inno- i progetti futuri tra tour e concerti e un pezzo, Baciami qui, che non troverete nella tracklist…

“Inno è stato scelto perché è una vera celebrazione della vita che arriva e passa. L’amore è come la vita: nasce, muore e rinasce. Inoltre è un omaggio al nostro Paese che sta passando un periodo davvero difficile, un concetto di rinascita”

L’artista anticipa subito ai presenti una curiosità: Baciami qui è una canzone che non troverete all’interno dell’album perché è un regalo fatto appositamente per i fan che compreranno il biglietto per una sua data in concerto.

Grande ispirazione è stata la poesia di Elsa Morante per Gianna, grazie ad un volume che possedeva e ritrovato quasi per caso per la parte finale della registrazione del disco (”Quasi una cartina tornasole del progetto originale”)

Il tema della rinascita e delle emozioni sono i due concetti e scopi principale che sono alla base di questo nuovo lavoro discografico. L’immagine scelta per la copertina vuole proporre apertamente questo messaggio, ribaditi dai testi e dalle musiche curatissime delle canzoni scelte e inserite nella tracklist finale. E lo si comprende fin da subito. “Indimenticabile”, il secondo pezzo, ad esempio, incornicia la voce di Gianna con una sezione d’archi e la solita voce potente e che l’ha resa conosciuta. Invece, “Nostrastoria”, il brano scritto insieme a Tiziano Ferro, è un pezzo intimo che rivela l’alchimia nata, quasi per caso, tra la Nannini e Ferro. Proprio lui ha voluto curare il testo nel quale la stessa cantante si è ritrovata pienamente (”Credo che Tiziano sia uno dei più bravi in Italia a scrivere le canzoni”). Sempre presente anche Pacifico con il quale, invece, la collaborazione dura da molto più tempo ed è diventato ormai un passaggio naturale talmente sono in sintonia: (”Mi ha mandato recentemente un sms in cui mi diceva ‘La prossima canzone, scriviamola in telepatia!’ Rende esattamente l’idea di come ci troviamo d’accordo io e lui”).
Gianna tesse le lodi anche di Marco Mengoni, per il quale ha scritto una canzone per il prossimo Festival di Sanremo

“Conosco Marco, mi piace molto come canta e volevo trovare una canzone in cui lui potesse esprimersi. Questa è un po’ la mia nuova scelta, di trovare, se posso, nuovi talenti e aiutarla ad esprimere al meglio al propria creatività. In questo modo aiuti lo stile di una persona a nascere e non lo puoi fare attraverso le cover come magari hanno insegnato i talent show. Vanno bene anche loro, non ho niente contro, però cerchiamo di farne uno con la musica dei creativi, con artisti che abbiano qualcosa da dire, magari lavorando anche in team”
E se Fabio Fazio la invitasse come super ospite, lei ci andrebbe volentieri (”Ma quest’anno non ci sono ospiti”). All’interno di Inno troviamo pezzi decisamente intimi e introspettivi, molto personali, come Gianna ci ha sempre abituato ad ascoltare con due brani difficili da incidere ma prodotti senza apparire ’sdolcinati’. Parliamo di “Danny”, dedicata alla morte di un suo caro amico di quando era giovane e “Ninna Nein”, scritta per la figlia. Ma non preoccupatevi, non si cade nel facile buonismo. Ci si emoziona, invece. Ci sono, ovviamente anche pezzi più rock, come “Scegli Me” - dal ritmo decisamente più sostenuto e “Dimmelo chi sei”, con chitarra e voce forte e decisa. Anche “Lasciami stare”, incentrata sulla separazione, è una ballad che non si piega affatto alla commiserazione. Qui la tracklist dell’album:
01. Chorale
02. Indimenticabile
03. Nostrastoria
04. Danny
05. Ninna Nein
06. In The Rain
07. Scegli me
08. Inno
09. La fine del mondo
10. Dimmelo chi sei
11. Lasciami stare
2. Tornerai
13. Sex, Drugs and Beneficenza

Sono state, inoltre, annunciate le tappe del tour 2013 che potete leggere qui sotto. Gianna lo ha definito “irresistibile”, dall’impianto molto rock e con una grande cura e attenzione per la scenografia e per le luci

12 aprile, Roma, Palalottomatica
13 aprile, Roma, Palalottomatica
16 aprile, Caserta, Palamaggio
18 aprile, Firenze, Mandela Forum
19 Aprile, Firenze, Mandela Forum
22 aprile, Perugia. Palaevangelisti
23 Aprile, Rimini, 105 Stadium
26 aprile, Milano, Mediolanum Forum
27 aprile, Milano, Mediolanum Forum
30 aprile, Torino, Palaolimpico
03 maggio, Verona, Arena

Successivamente ci saranno anche concerti europei in Austria, Germania, Svizzera, Belgio, Francia, Olanda. Infine, dopo l’estate 2013 sono possibili altre date per una seconda parte del tour


avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Mer Gen 09, 2013 7:43 am

Nel nuovo disco di Gianna Nannini Inno un brano firmato da Tiziano Ferro e una ninna nanna per la figlia

di: Pippo Augliera

Il nuovo album di Gianna Nannini, Inno, verra' pubblicato in tutta Europa il 15 gennaio prossimo, su etichetta Sony Music, prodotto dalla stessa cantautrice con Wil Malone: 13 brani inediti e interessanti collaborazioni.

E’ stato anticipato il 7 novembre dal singolo “La fine del mondo”, già in testa all’airplay radiofonico dei principali network, con il relativo videoclip videoclip curato dal giovane regista Simone Varano.

A due anni distanza da “Io e te”, realizzato poche settimane prima della nascita della figlia Penelope, la nostra rocker torna con il suo diciottesimo progetto discografico, registrato a Londra con la partecipazione della London Studio Orchestra diretta dal fido collaboratore Wil Malone che ha creato delle sonorità emozionanti.

Una delle fonti di ispirazione, come ha spiegato lei stessa alla conferenza stampa di presentazione, è legata alla figura della scrittrice Elsa Morante, citata nel brano “Tornerai”: ‘È stata quasi una chiamata perché l’ho ritrovata tra i miei libri dopo averla scoperta negli anni Settanta, quando sono scappata di casa per raggiungere Milano. Le sue parole mi hanno aperto un mondo sonoro che mi ha portato a pensare anche ad un inno di speranza per il nostro Paese’.

E prosegue: ‘Esprime verità. E' un inno che va dedicato all'Italia, questo paese ha bisogno di un nuovo canto, di un'ode alla rinascita. La perdita di alcune persone care mi ha portato ad accettare la realtà e affrontare il dolore per arrivare a una rinascita. Vi è infatti un brano “Danny” dedicato ad un suo amico recentemente scomparso.

Per i testi collaborano, ancora una volta, Isabella Santacroce, anche se in misura minore rispetto ai lavori precedenti, e viene confermato a pieni voti Pacifico. Della prima dice: ‘Aveva appena finito un suo libro ed era stanca. Ma la nostra collaborazione, molto telefonica, prosegue e si vedrà anche in prossimi lavori. Pacifico mi ha inviato un sms e mi ha detto che la prossima canzone la facciamo telepaticamente. Rende esattamente l’idea di come ci troviamo d’accordo io e lui’.

Per la prima volta appare Tiziano Ferro che firma “Nostrastoria” : ‘È uno degli autori che amo di più, rivela la Nannini, e che forse ha scritto questa canzone pensando alle mie come alle sue vicende di vita, gli ho lasciato carta libera di esprimersi come meglio credeva’.

“Ninna nein” è dedicata alla figlia: ‘io lavoravo al piano, lei è arrivata e il microfono è rimasto acceso e mi ha indotto ad apportare qualche correzione alla canzone.’
L’ultima traccia è “Sex drugs and beneficenza”, nata anche da un incontro con lo scrittore e filosofo tedesco Ivan Illich.

La Nannini ha parole di elogio nei confronti di Marco Mengoni, per il quale ha composto “Bellissimo”, partecipante al prossimo Festival di Sanremo.
‘Conosco Marco, mi piace molto come canta e volevo trovare una canzone in cui lui potesse esprimersi. Questa è un po’ la mia nuova scelta, di trovare, se posso, nuovi talenti e aiutarla ad esprimere al meglio al propria creatività. In questo modo aiuti lo stile di una persona a nascere e non lo puoi fare attraverso le cover come magari hanno insegnato i talent show. Vanno bene anche loro, non ho niente contro, però cerchiamo di farne uno con la musica dei creativi, con artisti che abbiano qualcosa da dire, magari lavorando anche in team’.


Il 12 aprile parte da Roma il nuovo tour che toccherà le principali città italiane per poi proseguire all’estero. La parte visual si avvale della collaborazione di Patrick Woodroffe, light designer per gli ultimi show di Rolling Stones, Genesis, Lady Gaga, Bob Dylan, Elton John. Per la prima volta viene scelto un look moderno ed essenziale creato appositamente Giorgio Armani.

http://www.musicalnews.com/stampa.php?codice=24685&sz=6
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Mer Gen 09, 2013 11:00 am

Gianna Nannini presenta Inno in conferenza stampa

Riporto solo la parte che riguarda Marco:

Tra i tanti temi trattati dalla Nannini, ci fa piacere concludere riportando il suo pensiero su Talent Show, cover e brani originali. Gianna ha scritto il pezzo che Marco Mengoni porterà a Sanremo 2013: “E’ stata una mia scelta quella di aiutare, o per lo meno provare a farlo, nuovi talenti. Mengoni mi piace molto e volevo dargli un pezzo su cui potesse esprimersi al meglio. E’ bello lavorare in gruppo per creare qualcosa di nuovo, finiamola di fare interpretare cover come succede nei Talent Show ai ragazzi che vi partecipano. Vanno benissimo i Talent, però smettiamola di dargli roba già fatta e proviamo qualcosa di nuovo e originale fatto da autori esperti e capaci.”

http://www.outune.net/livetune/interviste/gianna-nannini-presenta-inno-in-conferenza-stampa/67838
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Deianira il Mer Gen 09, 2013 11:02 am

Gianna Nannini presenta Inno: «Spero di contribuire alla rinascita dell’Italia»

Riporto solo la parte che riguarda Marco:

Ha una gran voglia di positività. «Per arrivarci, bisogna passare attraverso il dolore. Ci siamo passati: speriamo di stare un po’ meglio». E una ferma volontà – sempre più rara da trovare – di aiutare i giovani. Non a caso Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di X Factor, si presenterà sul palco di Sanremo, fra poco più di un mese, con un brano scritto da lei: «Mi piace e volevo una canzone in cui potesse esprimersi. È il mio modo di aiutare i nuovi talenti, non spingendoli a copiare, come fanno i talent show. Che mi vanno anche bene, ma dovrebbero essere più creativi». E a proposito del Festival, ammette: «Andrei volentieri come ospite, ma Fazio di inviti non ne fa».

http://www.onstageweb.com/interviste/gianna-nannini-inno-nuovo-album/
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 40 Precedente  1, 2, 3 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum