Rassegna web

Pagina 37 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 36, 37, 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Eloisa il Lun Set 22, 2014 7:03 pm

http://www.radioitalia.it/news/tour/8918_marco_mengoni_lancia_lapp_sbarca_su_instagram_e_svela_il_tour_2015.php

MARCO MENGONI LANCIA L'APP, SBARCA SU INSTAGRAM E SVELA IL TOUR 2015


In attesa del nuovo album, Marco Mengoni ha regalato molte novità ai fan: ha lanciato un'App ufficiale, è sbarcato su Instagram e soprattutto ha svelato che da maggio 2015 tornerà in tour. Innanzitutto l'applicazione interattiva del cantante di Ronciglione permette di essere sempre aggiornati sulle attività dell'artista, di entrare a far parte di una Community e di accedere a contenuti esclusivi. Intanto Mengoni ha aperto il suo profilo ufficiale sul social network fotografico Instagram dove ha già oltre 6mila follower.

Inoltre accompagnando l'annuncio con l'hashtag “#MengoniLive2015”, Marco ha comunicato che sarà di nuovo in Tour con otto date nei palasport a partire dalla primavera 2015: il 7 maggio si esibirà al Mediolanum Forum di Assago a Milano, il 10 a Torino, il 12 al Mandela Forum di Firenze, il 14 al PalaLottomatica di Roma, il 16 al PalaPartenope di Napoli, il 19 al Palaflorio di Bari, il 21 al Paladozza di Bologna e il 23 a Conegliano, in provincia di Treviso. I biglietti saranno in vendita dal pomeriggio di giovedì 25 settembre ma chi scaricherà l'applicazione potrà acquistarli in anteprima da domani.

Il cantante, infine, continua a lavorare al prossimo disco: “Il suono della mia voce. Questo suono sto cercando di conoscerlo ogni giorno di più. Di non odiarlo e di non amarlo, troppo. Sto imparando ad usarlo meglio, ci sto giocando. Ogni errore o dubbio mi serve per cercare di migliorare, divertendomi sempre” ha scritto ieri su Facebook facendo riferimento anche agli “8 suoni”, un misterioso mantra che insieme a “#NuoviFuturi” sta accompagnando i suoi ultimi post: “Questi 8 suoni sono solo un riassunto della miriade di suoni che mi hanno accompagnato e accompagnano ognuno di noi. In questo caso hanno ingrassato le pagine vuote, hanno animato delle basi nude. 8 giorni, 8 suoni e un messaggio. A breve in una casa, insieme... dove nascono le idee”, ha concluso. Intanto anche Jovanotti ha annunciato di essere arrivato “ai quarti di finale” del suo nuovo album.
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Set 26, 2014 4:39 pm

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/avvocatoAffari/newsStudiLegaliEOrdini/2014-09-26/rp-legal-fianco-marco-mengoni-il-lancio-sua-nuova-app-110154.php

R&P LEGAL AL FIANCO DI MARCO MENGONI PER IL LANCIO DELLA SUA NUOVA APP


Lo studio legale R&P Legal, con il suo partner avv. Pierluigi De Palma e l'associate avv. Allegra Bonomo, ha fornito assistenza legale al cantante Marco Mengoni per la realizzazione di un grande ed articolato progetto digitale, la cui prima fase è stata rappresentata dal lancio della App ufficiale del cantante, che è stata messa on line e distribuita dai maggiori shops digitali lo scorso lunedì 22 settembre.
La consulenza legale prestata da RP Legal ha riguardato tutte le fasi di sviluppo dell'applicazione: dalla realizzazione dell'accordo con lo sviluppatore alla contrattualistica relativa agli utenti (privacy, licenza d'utilizzo dell'App, etc.)
L'app "MarcoMengoni" (sviluppata per iOS e Android), il cui download è gratuito, permetterà ai fan di interagire con l'artista e fra di loro, di conoscere le nuove tappe del tour e acquistare i biglietti con una prevendita esclusiva di 48 ore e di ottenere contenuti speciali, particolarmente attesi in vista dell'arrivo del nuovo album.
Gli utenti potranno accedere, fin da subito, alla sezione UPDATES con tutte le breaking news, alla sezione COMMUNITY, dove le varie board verranno indicizzate con hashtag in un vero e proprio hub, che amministra il meglio di tutti i social sugli argomenti più rilevanti, e alla sezione TOUR dove sarà possibile pre-acquistare i posti migliori per gli appuntamenti live 2015 del tour di Mengoni.
Successivamente, in concomitanza con l'annuncio di ulteriori novità, la App si arricchirà della sezione "Life" e della sezione "Exclusive", per seguire il cantante sempre più da vicino e permettere ai fan di rimanere in contatto costante con il suo mondo.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Ospite il Lun Set 29, 2014 4:08 pm

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/19/x-factor-quando-il-talent-non-incrocia-il-talento/1126231/#.VCk0Agx0CYV.facebook

X Factor 8, quando il talent non incrocia il talento


di Michele Monina | 19 settembre 2014
x factor 8

Le parole sono importanti, recitava una scena ormai mitica di Palombella rossa, film culto di Nanni Moretti. Convengo, sarà anche deformazione professionale. Per questo, ieri sera, quando ho sentito reiterare la formula “schizzato in vetta nella Top Digital Download”, con toni epici degni di una impresa eroica, ho provato la stessa fitta allo stomaco che muoveva il politico del Pci in crisi politica portato sul grande schermo dal regista romano. Come si fa, mi sono chiesto, a parlare di finire in vetta alla Top Digital Download come se fosse qualcosa di incredibile, tipo scalare la vetta del K2? Stiamo parlando di numeri così bassi da essere alla portata di chi intende investire qualche centinaia di euro. Anni fa ne parlò, con la sincerità che la contraddistingue da sempre, Caterina Caselli, Nostra Signora della Discografia, a Sanremo, quando le si chiedeva dell’ottimo piazzamento digitale dell’album d’esordio di Malika Ayane.

Top Digital Download, come dire, si è piazzato primo nel campionato parrocchiale, spezzando le reni agli avversari dell’oratorio. Il niente ricoperto d’oro resta niente, diceva mia nonna.

Ma andiamo con ordine. È ricominciato X-Factor, e, complice la morte autoindotta della discografia, in molti tra gli addetti ai lavori guardano allo show di Sky come a qualcosa di miracoloso. Si finisce in vetta alle classifiche di download, dicono con fare epico, e tutti a stringersi le mani, sperando ancora in un domani.

Nei fatti, se di miracolo si può o si vuole parlare, è di quello che permetta a un programma visto da un numero ancora più risibile di persone, sempre o quasi sotto il milione di anime, come mai, credo, capita a un qualsiasi programma di Mamma Rai, di essere così al centro dell’attenzione. Sarà, appunto, che tutto intorno non c’è niente, neanche la morte nera. Sarà che Sky ha un ottimo ufficio stampa, e riesce nel miracolo, ancora, di accendere i riflettori, specie sui social, laddove non riesce a piazzare gente davanti ai televisori. Sarà che pur di non vedere il film in bianco e nero su La7, uno, si sta pure a sentire quella simpatia di Victoria Cabello discettare di musica, manco fosse materia di cui capisce qualcosa.

Nei fatti X-Factor è X-Factor, un talent in cui tutto si vede fuorché il talento, sorta di karaoke in cui si imbriglia il poco che c’è in cover improbabili, in cui l’occhio ha spesso più parte dell’orecchio, e in cui sono gli autori tv ad avere l’ultima parola sullo spettacolo, ben più dei giudici e del pubblico (i concorrenti neanche li voglio prendere in considerazione, in questa sede).

Che poi, diciamocelo, perché mai uno come Fedez, che da queste parti è pure popolare, dovrebbe essere in grado di cogliere un talento canoro? In virtù di che carriera? O di che talento espresso? Cioè, basta aver venduto qualche centinaio di migliaia di copie con un album per essere di colpo un talent scout? Del resto, oggi, da Pechino Express con Clementino a The Voice con J-Ax, passando per Miss Italia con Emis Killa, se non hai un rapper tra le fila non esisti, amen.

O perché Morgan, che ha preso il suo talento e l’ha letteralmente ibernato proprio per immolarsi al mondo della televisione, dovrebbe poi saper soffiare la vita nel talento di qualcun altro? Come dire, non è che basta fare citazioni colte, lasciar intravedere della genialità dietro l’eccentricità per giustificare l’aver mandato in vacca quanto si era lasciato intravedere (e hai voglia a cercare poeti e pensatori tra quanti arrivano lì per cantare Adele o Tiziano Ferro). Fermi lì, inutile citare Mengoni, un campione uscito da una squadra di terza categoria non la innalza alla Champions League.

Della Cabello ho già detto, e non credo serva aggiungere altro se non che sta alla meritocrazia quanto il programma al talento.

Su Mika, che onestamente è simpatico, esercito il diritto di non esprimermi, perché è talmente internazionale, come respiro, da mandare a casa chiunque si trovi a incrociare il suo cammino, e la speranza è proprio quella che mandi a casa definitivamente il resto della ciurma (col loro cinismo, le loro finte commozioni, e il loro fregarsene dell’arte).

Poi, è chiaro, per lavoro X-Factor finirò per vedermelo, pensando puntata dopo puntata, che probabilmente chi vincerà, se gli andrà bene, finirà a fare qualche serata alla Sagra dell’Uva, e che il secondo sarà testimonial di quella certa marca di wurstel, come tale Ics. Finirò per vedermelo perché Morgan, maledetto, ha chiamato come produttore e vocal coach Lele Battista, talento vero e purissimo che probabilmente i pochi di voi che guardano X-Factor conosceranno per il motivo sbagliato, maledetti discografici, Lele Battista che è un mio amico, e io, è noto, sono uno di parte e non scrivo mai male degli amici, anche se fanno programmi tv discutibili. Sì, finirò per vedermelo anche quest’anno, pronto a dare una testata sul setto nasale quanti mi diranno, con malcelata invida: “Beato te che per lavoro ascolti buona musica tutto il santo giorno”.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Dom Ott 05, 2014 8:59 pm

http://www.zerottonove.it/domenica-in-e-il-solito-buonismo-allitaliana-ad-ancora-volare/

Domenica In e il solito buonismo all’italiana ad Ancora Volare


Scritto da: Danilo Ruberto  5 ottobre 2014 in CurioZON, Le Rubriche

Iniziata la prima puntata di Domenica In, il format che vede (per fortuna) l’assenza di Mara Venier alla conduzione, si presenta già vecchio e farcito di buonismo


È iniziato oggi Domenica In, varietà storico della domenica italiana. Questa edizione è targata Pino Insegno (già a Buona Domenica di Maurizio Costanzo tanti anni or sono) e Paola Perego (erede del Buona Domenica firmato Mediaset). Anticipato da L’Arena di Massimo Giletti (iniziata la scorsa settimana) e in diretta concorrenziale con l’altro salotto buono italiano, condotto da Barbara D’Urso, il format dell’ammiraglia RAI contiene al suo interno un mini talent ricavato da alcuni ragazzi di altri talent televisivi. Ancora volare ospita cantanti del passato, fuori ormai dalle hit musicali, che fanno da mentori agli ex dei talent, scegliendo in una coppia un solo partecipante per il format.
Il mini talent ha tre giudici, come vuole la tradizione creata dall’inventore di X Factor e American Idol (Samuel Cowell). Fanno da cornice ad Ancora Volare: Marinella Venegoni, Marco Baldini e il giovane Mattia Marzi di Rockol. Ivan Cattaneo è stato uno dei mentori dei ragazzi. Dopo aver cantato L’essenziale di Marco Mengoni, brano vincitore di Sanremo 2013, la giuria si è espressa in maniera positiva all’esibizione dell’istrionico cantante del passato, facendo intendere che il brano costruito per le corde di Mengoni fosse più adatto al performer bergamasco.
Le stonature sul finale non sono mancante così come l’interpretazione da karaoke, e il pubblico a casa si sarà chiesto che cosa stesse cantando Cattaneo prima ancora che come. Il giudice più imparziale è stato Marzi, mentre Baldini e Marinella Venegoni hanno celebrato il solito buonismo all’italiana, quello dei salotti buoni televisivi, facendo della cover di Ivan Cattaneo l’apoteosi del buon canto e della piacevole interpretazione.
L’idea del talent non è nuova, i giovani chiamati all’ultima chanche televisiva non sono nemmeno nuovi e finiranno nel solito tritacarne, dove alle major interessa la musica di consumo da una stagione e via.
Il buonismo è sempre quello, inutile, ma a un passo dal dimenticatoio tutto fa brodo, persino Domenica In che è iniziato già in maniera vecchia.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Mer Ott 08, 2014 1:49 pm

http://www.radiowebitalia.it/marco-mengoni-esordio-da-record-per-la-app/

Marco Mengoni, esordio da record per la App

Un nuovo record per Marco Mengoni. La nuova App interamente dedicata al cantautore, a pochi giorni dall’uscita, è già stata inserita tra le migliori New Apps di Apple e ha conquistato oltre 50 mila interazioni nella prima settimana di rilascio.
Disponibile negli store iTunes e Google Play, la App di Marco Mengoni, alla prima rilevazione, ha totalizzato oltre 20mila download.
All’interno della App, gli utenti possono già accedere alla sezione UPDATES con tutte le breaking news, alla sezione COMMUNITY, un vero e proprio hub che amministra, in forma esclusiva solo per la App del cantautore, tutti i social collegati e alla sezione dedicata al prossimo TOUR 2015.
Nel corso delle prossime settimane e per l’intera vita del progetto, la App si arricchirà mano a mano di nuovi contenuti: saranno presto rilasciate le sezioni LIFE e la sezione EXCLUSIVE, per seguire Marco sempre più da vicino e per rimanere in contatto costante con lui e con il suo mondo.
Nel frattempo sulla App e nei punti vendita autorizzati continuano le prevendite per #MengoniLive2015, il nuovo tour di Marco Mengoni prodotto e distribuito da Live Nation.

#MENGONILIVE2015, le date:
MILANO 07 MAGGIO MEDIOLANUM FORUM
TORINO 10 MAGGIO PALAALPITOUR (ex PALAOLIMPICO)
FIRENZE 12 MAGGIO MANDELA FORUM
ROMA 14 MAGGIO PALALOTTOMATICA
NAPOLI 16 MAGGIO PALAPARTENOPE
BARI 19 MAGGIO PALAFLORIO
BOLOGNA 21 MAGGIO PALADOZZA
CONEGLIANO 23 MAGGIO ZOPPAS ARENA
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Ospite il Mar Ott 14, 2014 11:05 pm

http://www.develon.com/progetti/marco-mengoni?utm_source=facebook&utm_medium=post&utm_campaign=case_history_mengoni

Marco Mengoni

WEB&MOBILE/CONCEPT&DESIGN

Una strategia di lancio del nuovo tour che vede l’app ufficiale dell’artista come il canale privilegiato per coinvolgere la community, con risultati sorprendenti in termini di download e vendita biglietti nella fase di pre-sale riservata ai possessori dell’app: questo il cuore del progetto che abbiamo sviluppato in collaborazione con il team di Marco Mengoni e Sony Music.


Dopo due anni di successi e dischi di platino, Marco Mengoni ha ufficialmente presentato il prossimo tour #MengoniLive2015, nuova avventura live di cui sono state appena annunciate le prime 8 date. Un lancio anticipato da una fase di teasing alimentata dai diversi profili social dell’artista, e che è culminata con la presentazione dei primi appuntamenti live e della nuova app.

Disponibile gratuitamente sugli store iTunes e Google Play l’app ufficiale di Marco Mengoni che abbiamo progettato e realizzato è già stata inclusa da iTunes nella classifica delle migliori nuove applicazioni proposte.


Un progetto a cui abbiamo lavorato al fianco della squadra di Marco Mengoni e dello staff Sony Music per poter dare forma ad un app che fosse il principale canale di comunicazione dell’artista con il suo pubblico. Lo stesso Marco Mengoni ha infatti voluto fare un regalo esclusivo alla propria community, riservando i primi due giorni di prevendita esclusiva ai soli possessori dell’app. 48 ore di “corsa al biglietto” che ha coinvolto i fan di tutta Italia, e che ha visto i migliori posti per tutti gli appuntamenti in calendario andare a ruba fin dai primi minuti.


Ma la community non solo si è dimostrata entusiasta di poter acquistare in anteprima i biglietti per le prime 8 date, ma ha risposto con grande calore anche alla chiamata alle armi di Mengoni stesso. L’artista ha infatti voluto che l’app diventasse una "casa dove nascono le idee" per dare spazio al flusso creativo di testi, immagini e video postati su Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e tanti altri canali utilizzando gli hashtag #MengoniLive2015 e #8suoniper3colori.

Scarica l'App di Marco Mengoni

Itunes —> bit.ly marcomengoni_iOS

Google Play —> bit.ly marcomengoni_android

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Mar Nov 11, 2014 4:05 pm

Da domenica TUTTI i blog, i siti musicali e di news hanno riportato la notizia dell'uscita del singolo e poi dell'incontro all'università. Non ne ho riportato nessuno, perché in fondo riportavano soltanto la notizia. Metto questo perché parla della possibilità di vedere l'incontro attraverso la app.

http://www.ilgiorno.it/milano/marco-mengoni-guerriero-1.389426

Marco Mengoni all'Università Statale: il Guerriero a lezione di Sociologia


Marco Mengoni a lezione di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, giovedì 20 novembre. Descriverà agli studenti il suo nuovo progetto discografico e del futuro della musica all'epoca di internet. E intanto lancia il singolo "Guerriero", in radio dal 12 novembre
Marco Mengoni Marco Mengoni

Milano, 10 novembre 2014 - A lezione di Sociologia sale in cattedra Marco Mengoni. Accadrà all'Università Statale di Milano, dove il cantante di Viterbo arriverà giovedì 20 novembre per un incontro con gli studenti sul tema: "Dal disco alla playlist. Come sta cambiando la musica e la sua fruizione nell’era digitale". L'artista parlerà del suo nuovo lavoro discografico e del futuro della musica all'epoca di internet, affiancando Federico Boni, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi. Sarà questa la prima tappa ufficiale dopo il grande successo di domenica 9 a Roma con il concorso #keepthesecret, dove 100 fortunatissimi fan, estratti a sorte, hanno avuto l’opportunità di ascoltare segretamente "Guerriero", il nuovo singolo di Marco Mengoni, e incontrare di persona il cantautore.

Una giornata speciale ideata da Mengoni, che in questo modo ha scelto di partire dalla sua community: da 100 rappresentanti della sua fortissima fanbase, che lui stesso chiama “Esercito”, piuttosto che da una tradizionale comunicazione agli addetti ai lavori. "Guerriero" andrà in pre-order su iTunes da mercoledì 12 novembre e in radio dal 21. Intanto, sarà possibile seguire l'appuntamento di giovedì 20 novembre anche attraverso una sezione all'interno dell'App ufficiale di Marco Mengoni, disponibile da alcune settimane negli store iTunes e Google Play. Da questa "stanza digitale" tutti, non solo chi sarà presente all’Università Statale, potranno interagire con l’artista.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Eloisa il Mer Nov 19, 2014 1:40 pm

"Giuro sarò roccia contro il fuoco e il gelo / veglio su di te / io sono il tuo guerriero".
http://www.radioluiss.it/site/news/mengoni-torna-da-guerriero-alla-statale-di-milano/11711/?fb_action_ids=10205332074962808&fb_action_types=og.likes

18 novembre 2014

Mengoni torna da “Guerriero” alla Statale di Milano
Si prospetta un derby davvero interessante per questo inverno musicale: Latina vs Viterbo. Tiziano Ferro e Marco Mengoni tornano con due nuovi progetti e se per il cantante di "Sere nere" si tratta di un Best of (ricco però di tanti inediti e rarità), per il vincitore di X Factor e Sanremo si tratta di un nuovissimo album a distanza di due anni da #PRONTOACORRERE.

Marco Mengoni ha deciso di affidare il suo ritorno sulla scena musicale al brano "Guerriero" che dal 21 novembre sarà in rotazione in tutte le radio italiane e negli stores digitali. Noi di Radioluiss ve lo presenteremo lunedì all'interno della Hit Chart Top 20 ma possiamo già svelarvi alcuni dettagli avendo potuto ascoltare il brano in anteprima. Si tratta di una ballad molto intensa e dal sound più internazionale rispetto a quello che siamo stati abituati a sentire da Marco Mengoni; si nota la crescita come interprete e autore di Marco e la produzione di Michele Canova, che strizza l'occhio al sound incantevole e magnetico dell'inglese Ellie Goulding.

"Guerriero è la nostra emotività. Guerriero è l'anima che ci permette di decidere, è la forza che destiniamo agli altri e alle situazioni del nostro cammino. Guerriero è la parte migliore di noi, quella che non rimpiange gli attimi perché diventa la vita stessa." Questo è quello che ha detto il cantante di Ronciglione a riguardo del brano, scritto insieme a Fortunato Zampaglione, e che è solo l'antipasto di un progetto più ampio, anche se forse un pò rischioso, nella discografia attuale. A gennaio 2015 infatti uscirà la prima parte di un concept album lungo due volumi: l'anno scorso ci ha già pensato oltreoceano Justin Timberlake con ottimi risultati, ci auguriamo che anche il nostro Marco Mengoni possa uscire trionfatore da questa "sfida".

Due album che porteranno Marco Mengoni in giro per l'Italia per il prossimo anno con l'anteprima del tour #MENGONILIVE2015 il prossimo 5 maggio a Mantova per poi toccare tutte le maggiori città italiane tra cui Milano, Roma e Napoli. Ma per i fortunati amici milanesi ci sarà una possibilità in più di vedere il loro idolo dal vivo: giovedì 20 novembre Marco Mengoni salirà in cattedra alla Statale di Milano per parlare della musica di oggi e chiaramente per raccontare a 24 h dall'uscita qualcosa in più su "Guerriero".

Nell'aspettarlo anche noi a Radioluiss vi lasciamo con due versi del nuovo singolo: "Giuro sarò roccia contro il fuoco e il gelo / veglio su di te / io sono il tuo guerriero".
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da bianca il Mer Nov 19, 2014 2:57 pm

http://www.rockol.it/news-639836/marco-mengoni-il-nuovo-singolo-guerriero-ascolto-di-rockol#article

Marco Mengoni, il nuovo singolo 'Guerriero': l'ascolto di Rockol

18 nov 2014

Marco MengoniVerrà pubblicato ufficialmente il prossimo 21 novembre "Guerriero", il singolo di Marco Mengoni che anticipa il nuovo album di inediti in uscita il prossimo gennaio, a poco meno di due anni di distanza dal precedente "#Prontoacorrere".

Il brano è stato scritto dallo stesso Marco Mengoni insieme a Fortunato Zampaglione, prodotto da Michele Canova (che prosegue dunque la sua collaborazione con il cantante di Ronciglione, nata in occasione delle lavorazioni di "#Prontoacorrere"), ed è stato definito dallo staff di Mengoni una "ballad intensa che evidenzia la crescita di Marco come interprete e come autore".

Abbiamo ascoltato la canzone, che con le sue sonorità ricercate pare ricordare la ghost track posta in chiusura di "Solo 2.0", primo vero album in studio di Marco Mengoni (un disco di presa commerciale per niente immediata - con "Guerriero", in questo senso, Marco Mengoni sembra essere tornato a percorrere la via della sperimentazione sonora che aveva abbandonato con "#Prontoacorrere"); si tratta sì di una ballad, ma decisamente sporcata di elettronica: l'arrangiamento verte tutto su beat elettronici e sul suono delle tastiere che, se nelle strofe rimangono in secondo piano (a sostenere l'interpretazione sentita di Mengoni), nel ritornello sembrano invece prendere il sopravvento sulla voce del cantante. Il brano parte quasi in sordina, con Mengoni che pare interpretare le prime frasi del testo quasi sottovoce, timidamente; già a partire dal ritornello, però, le atmosfere si fanno più potenti, energiche e incisive.

Dal punto di vista del testo, "Guerriero" parla di un amore che necessita di essere protetto, difeso, anche a costo di lottare e di perdere: "Lotterò con forza contro tutto il male e quando cadrò tu non disperare: per te io mi rialzerò", canta infatti con un filo di voce Mengoni. Al tempo stesso, però, il testo può essere letto anche in chiave intrapersonale, come una dedica a sé stessi: "Oltre a queste mura troverò la gioia o forse la mia fine, comunque sarà gloria".

Per Marco Mengoni, il 2015 non sarà solo l'anno del ritorno sulle scene con il nuovo album ma anche l'anno del ritorno all'attività live: il cantante sarà infatti in concerto da maggio con una serie di appuntamenti che lo vedranno esibirsi nei palasport più importanti della penisola, come già riportato da Rockol.
avatar
bianca
Admin.
Admin.

Messaggi : 2734
Data d'iscrizione : 02.10.10
Località : Iperuranio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da bianca il Mer Nov 19, 2014 2:57 pm

https://www.facebook.com/PaolaGalloOndeFunky/posts/755437011159242:0

Paola Gallo - Onde Funky

Onda Quotidiana 18 novembre
Ero curiosissima di capire dove Marco Mengoni avesse deciso di spingere se stesso e la sua voce. In una manciata di canzoni ha saputo dimostrare un'enormità di stili, dall'epico al minimalista ed ora che ritorna "Guerriero" punta sull'essenzialità. E questo mi piace molto. Ho ascoltato la cartolina digitale che da venerdì prossimo suonerà in radio e devo dire che Marco sa rendere molto intenso il testo scritto da lui stesso in collaborazione con Fortunato Zampaglione, provocando sulla semplicità: "Io lotto per amore, lotterò per questo...e ti abbraccerò per darti forza sempre". E mi piace pensare che la destinazione di questo amore sia innanzitutto per se stessi. L'ispirazione è evidentemente internazionale e sicuramente la recente esperienza in terra e lingua spagnola ha consolidato la spinta e il desiderio di rimanere a quel livello di suono (produce Canova) che permette di dialogare con la musica globale, un po' come Tiziano Ferro, artisti italiani che nel mondo esportano se stessi e non solo la tradizione melodica. il progetto discografico fortemente innovativo che Mengoni ha annunciato e che vedrà la pubblicazione del volume 1 a gennaio 2015, è diviso in due con un primo e un secondo volume a raccogliere quelle che lui chiama "le playlist ancora in fase di scrittura e di lavorazione".
avatar
bianca
Admin.
Admin.

Messaggi : 2734
Data d'iscrizione : 02.10.10
Località : Iperuranio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Gio Nov 20, 2014 7:23 am

http://www.thetimeinmusic.com/marco-mengoni-il-ritorno-al-futuro-ripartendo-dal-passato-e-il-guerriero-e-pronto-combattere/

Mengoni: il ritorno al futuro ripartendo dal passato…e il Guerriero è pronto a combattere!

19 novembre 2014


di Mela Giannini
L’attesa è finita, l’ARTISTA ha rotto gli indugi, gira le carte e spiazza tutti!



“Guerriero” è il titolo del ritorno di Marco Mengoni, un titolo emblematico che evoca “battaglie”…coraggio, forza di volontà, capacità d’affrontare un destino, che si vinca o che si perda, con la forza di andare avanti comunque, perchè solo combattendo per quello che si crede e si ama “…troverò la gioia o forse la mia fine, comunque sarà gloria“!

E in questa frase potrebbe essere rinchiuso tutto il “concetto artistico” della canzone, che vede Mengoni co-autore insieme a Fortunato Zampaglione (la produzione è di Michele Canova), di un brano che apparentemente potrebbe sembrare un inno all’amore “protettore”, che vince su tutto, che combatte contro tutti, che cade e si rialza…e che combatterà il “male”!
Certo, l’AMORE…ma quale amore?!



Ad ascoltare il brano in tutta la sua integrità e completezza, parrebbe concepire che l’amore di cui parla Mengoni, è un AMORE ARTISTICO, riflesso stesso del suo coraggio e volontà di essere se stesso, finalmente se stesso…anche a costo di combattere contro tutto e tutti, di proteggere l’amore verso la musica intesa come “ricerca”, “sperimentazione”, “diversità”…oltre il concetto del “comune”, dell’orecchiabile, dello scontato.

Sembra quasi che con Guerriero lui riparti da dove aveva interrotto alcuni anni fa con “Solo 2.0“, e da questo passato “incompreso”, ora che i tempi son maturi, ora che i “numeri son dalla sua” , lui riparte alla ricerca di uno stile che sia figlio di un intrinseco significato d’arte che si può trovare solo “sporcandosi le mani”, con sonorità che forse non sono di facile presa, ma che sicuramente ridanno dignità ad una musica, quella italiana, ormai troppo appiattita, troppo simile a se stessa, troppo votata alla melodia a tutti i costi, senza voglia e coraggio di osare “cose” diverse.



E lui cerca di trovare se stesso attingendo dall’insegnamento dei suoi “maestri” (un nome su tutti David Bowie) che hanno riempito il suo bagaglio culturale-artistico… che lo hanno fatto sognare, che hanno alimentato in lui la lucida volontà dell’essere AMBIZIOSO artisticamente, cosa rara nei giovani artisti di oggi, schiacciati da un mercato che non risparmia nessuno, schiavo dei numeri, della visibilità, della “notizia” che incuriosisce il pubblico bue…di tutto tranne che dell’arte fine a se stessa.

Lui, reduce dal successo di #Prontoacorrere e di una vittoria Sanremese di tutto rispetto, adesso pretende di gestire questo “capitale” puntando sull’arte…e questo si chiama CORAGGIO, quel coraggio che solo un guerriero ha, perchè se con “Solo 2.0″ lo hanno fatto cadere in ginocchio, ora lui si rialza e chi prima non ha voluto ASCOLTARE, ora ASCOLTERA’, perchè lui è pronto a combattere per la sua musica, fino a soccombere.



L’ufficio stampa di Mengoni etichetta questa canzone come una “ballad intensa che evidenzia la crescita di Marco come interprete e come autore“, e la scrivente è in buona parte d’accordo , una ballad dal sound decisamente elettronico, in cui le tastiere e l’uso di quest’ultime negli arrangiamenti, creano il chiaroscuro del brano stesso, che ad intermittenza tolgono e danno spazio all’incedere in crescendo di una voce sempre incredibile, quella di Mengoni, che comincia ad entrare nel brano in punta di piedi, con la sua voce che sembra “sussurrare”, per poi trasformarsi in un fendente mortale, che stende chi prima di allora era “indifferente” al suo “fascino artistico”, evidente anche se, in prima di ora, un po’ latente.

Finalmente un artista che va “oltre” …senza porsi il problema di piacere per forza e qualsiasi destino avrà questo “nuovo/vecchio” percorso, “ comunque sarà gloria“!

:
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Gio Nov 20, 2014 12:02 pm

http://www.notespillate.com/2014/11/20/tutto-e-pronto-per-il-ritorno-del-guerriero-marco-mengoni/

Tutto è pronto per il ritorno del #Guerriero Marco Mengoni


Posted on novembre 20, 2014 by Fabrizio Basso

E’ Guerriero il nuovo singolo di Marco Mengoni che anticipa il nuovo album di inediti in uscita per Sony Music il prossimo gennaio, a due anni di distanza dal grande successo del multiplatino #prontoacorrere.

Guerriero è una ballad intensa che evidenzia la crescita di Marco come interprete e come autore e mostra una forte maturità artistica nel testo e nella produzione musicale. Il canto, profondo e consapevole, accompagna con delicatezza ogni momento del brano, scritto dallo stesso Mengoni e da Fortunato Zampaglione:
Vinceremo contro tutti
e resteremo in piedi
e resterò al tuo fianco
fino a che vorrai
ti difenderò da tutto non temere mai

Guerriero è la nostra emotività. Guerriero è l’anima che ci permette di decidere, è la forza che destiniamo agli altri e alle situazioni del nostro cammino. Guerriero è la parte migliore di noi, quella che non rimpiange gli attimi perché diventa la vita stessa:
Quando cadrò tu non disperare, per te io mi rialzerò.
Io sono un guerriero e troverò le forze,
lungo il tuo cammino sarò al tuo fianco mentre
ti darò riparo contro le tempeste e ti terrò per mano

Il brano, prodotto da Michele Canova che prosegue la sua fortunata collaborazione con Mengoni, sarà disponibile da domani, venerdì 21 novembre su tutti i digital store e in tutte le radio e anticipa il progetto discografico fortemente innovativo che Marco ha annunciato e che vedrà la pubblicazione del volume 1, a gennaio 2015. Un progetto diviso in due con un primo e un secondo volume a raccogliere quelle che lui chiama “le playlist ancora in fase di scrittura e di lavorazione”.

Guerriero è anche un video, che racconta la storia di un bambino appassionato di fumetti, che si accompagna ad un amico immaginario, un personaggio che si materializza da una delle sue letture preferite. Tsuki Deshu è con lui nella sua quotidianità, lo segue e gli è vicino in tutti i momenti della sua esistenza. Solo il piccolo lo può vedere e lo osserva nelle sue colorate evoluzioni, ne trae forza, coraggio, da lui prende il giusto suggerimento per ogni situazione. Lo accompagna a scuola. Fa i compiti e gioca con lui. Assiste alle discussioni in famiglia. E probabilmente diventa la sua stessa coscienza, la sua stessa forza: “vinceremo contro tutti e resteremo in piedi”.

Girato in Trentino con il Patrocinio di Trentino Film Commission, il soggetto del video è di Marco Mengoni che per la prima volta firma la regia insieme a Cosimo Alemà ed è interpretato dal giovanissimo Matteo Valentini che da subito ha creato con Marco un rapporto di grande complicità. Il video sarà disponibile in anteprima su Vevo dal venerdì 21 novembre. Sulla App Marco Mengoni, disponibile gratuitamente sugli instore iTunes e Google Play, saranno resi disponibili dei contenuti esclusivi del backstage.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da bianca il Gio Nov 20, 2014 9:20 pm

http://www.onstageweb.com/notizie/marco-mengoni-2015-album-tour-fumetto-guerriero/

Il 2015 da Guerriero di Marco Mengoni tra album, tour e un fumetto
Marco Agustoni  

Marco Mengoni presenta il suo nuovo singolo Guerriero in un incontro all’Università Statale di Milano. E parla del suo 2015, tra album, tour e un fumetto.

Appuntamento attesissimo, quello della mattinata del 20 novembre con Marco Mengoni all’Università Statale di Milano: nel corso dell’incontro/lezione intitolato Dal disco alla playlist, l’artista di Ronciglione (Viterbo) ha presentato – con tanto di videoclip – il suo nuovo singolo Guerriero, tratto dall’album di inediti in uscita a gennaio. Ma chiamarlo album è riduttivo, come ha spiegato lo stesso Marco in una cornice decisamente insolita per annunci di questo genere. E il tema della conferenza sembra quasi costruito attorno a quello che si prospetta come un progetto a dir poco innovativo.

A introdurre Mengoni alla platea affollata di studenti (ma soprattutto di studentesse: la sproporzione tra ragazze e ragazzi in sala è evidente) è stato il presidente di Sony Italia Andrea Rosi. Parlando della trasformazione dell’industria discografica che non offre più prodotti, ma servizi, così come della fruizione che non si basa più sul possesso della musica, ma sull’accesso alla musica stessa, Rosi ha dato il via alla chiacchierata notando come Marco sia «il prototipo di quello che un’artista dev’essere oggi». Un Marco Mengoni che ha nel rapporto diretto, anzi direttissimo, coi fan la sua arma principale e che si è presentato nell’Aula Magna della Statale visibilmente emozionato e anche un poco spaesato, ma che via via ha acquisito sicurezza e confidenza, tanto da sembrare, alla fine, quello che più si è divertito dei presenti.

«Il disco, che tra l’altro sarà diviso in due parti, lo dobbiamo fare, perché questa è ancora una fase di transizione», ha spiegato a un pubblico attento a ogni sua singola parola, «ma è un passaggio che stiamo affrontando. Quello nuovo non sarà tanto un semplice album, ma una playlist aperta, un piccolo mondo in costante cambiamento in cui puoi metterci qualsiasi cosa». E ancora: «Potrai scegliere il genere di Marco Mengoni che ti piace: quello che parla, quello che urla, quello più power e così via». Insomma, un disco che si presenta come un progetto molto aperto. Forse fin troppo, scherza lo stesso Mengoni: «Il problema è che è così work in progress che ancora non ho un disco! È che sono un perfezionista… pensate che solo in Guerriero ci sono 152 tracce audio diverse». Un lavoro non da poco per il produttore Michele Canova e il fonico Pino Pischetola, salutati dall’artista come dei veri eroi.

Guerriero, per l’appunto: il momento più atteso dai presenti era proprio la presentazione del nuovo brano, avvenuta in coda alla conferenza e che di certo non ha deluso. Un brano e un videoclip intensi, emozionali, tanto che a fine proiezione è scappata più di una lacrima. Ma prima ancora di mostrare ai fan e giornalisti presenti la sua opera – tra l’altro è coregista del video con Cosimo Alemà – Marco l’ha raccontata con entusiasmo e, perché no, anche un pizzico di preoccupazione. «C’è sempre un po’ di paura e angoscia nel presentare una cosa nuova. Per questo ho voluto che nei giorni scorsi i miei fan fossero i primi a sentire il brano. È stato bello, ci sono stati tantissimi apprezzamenti e anche un paio di critiche costruttive».

Guerriero è un brano molto intimo, autobiografico: «Il testo racconta quello che cercavo da bambino. Mi sono visto tanti anni fa in cerca della forza necessaria per scegliere la strada giusta. È questo, il Guerriero: la forza, l’anima che ti indirizza sulla via giusta per te». Ed è anche la canzone che ha permesso a Marco Mengoni, come detto, di cimentarsi come regista: «Il tempo non è stato favorevole: pioveva sempre. È stato difficile, è stato divertente, mi sono incazzato come una iena, ma soprattutto ho imparato tantissimo». E Guerriero sarà (probabilmente, forse, può darsi… non si è capito con certezza) anche un fumetto disegnato dallo stesso Marco, sempre più impegnato a 360 gradi nella cura del suo progetto artistico.

Oltre a raccontare del singolo e del disco in uscita (nel quale, rivela, in quanto progetto aperto «ci saranno delle collaborazioni»), Marco Mengoni ha anche avuto modo di parlare del tour che lo vedrà impegnato a primavera 2015 nei principali palazzetti italiani, #MengoniLive2015, pur senza sbilanciarsi più di tanto. «Non so bene neanch’io cosa dobbiamo aspettarci dai miei nuovi live. Non so cosa ci sarà. Ci sarò io, spero. Ma ho già in mente il design del palco». Comunque sia, il prossimo sarà un anno molto impegnato per Marco, così come ricco di sorprese per i suoi fan. Ma il primo appuntamento è già arrivato, con il lancio ufficiale il 21 novembre di Guerriero.
avatar
bianca
Admin.
Admin.

Messaggi : 2734
Data d'iscrizione : 02.10.10
Località : Iperuranio

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da ariadne il Ven Nov 21, 2014 4:57 pm

avatar
ariadne
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1870
Data d'iscrizione : 23.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da ariadne il Ven Nov 21, 2014 5:00 pm

avatar
ariadne
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1870
Data d'iscrizione : 23.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da ariadne il Dom Nov 30, 2014 8:58 am

http://skyuno.sky.it/skyuno/news/2014/11/27/x_factor_2014_ospite_marco_mengoni_intervista.html

Marco Mengoni, un #Guerriero all'X Factor Arena


Marco Mengoni, ospite della sesta puntata di X Factor 2014, che nasce proprio dal talent tranquillizza i ragazzi in gara e presenta il suo nuovo singolo Guerriero

Articolo di Fabrizio Basso

La serata è elettrica e dunque chi, meglio di Marco Mengoni, può portare altra elettricità nella sesta serata di X Factor 2014? Nessuno. E allora eccolo il Guerriero presentarsi all'X Factor Arena per presentare il primo singolo del suo nuovo progetto, che sarà diviso in due parti e la prima la scopriremo a gennaio. Il singolo lo rappresenta e si intitola Guerriero e lui lo fare ascoltare per la prima volta dal vivo a X Factor, in programmazione su Sky Uno giovedì 27 novembre a partire dalle ore 21.10. Poco prima che le telecamere si accendano lo abbiamo intervistato.

Mengoni che ricordi ha del suo X Factor?
Ogni volta che vado a provare viene fuori una specie di nostalgia ma non è solo una sensazione positiva.
Che significa?
Sono stati tre mesi di castigo, ciò non toglie che ogni volta è come ritornare a casa ma ora lo vedo distante, sono passati cinque anni, sono cresciuto.
E anche X Factor è cambiato.
Eccome. Lo studio è più tecnologico di prima ma a me rimarrà per sempre impressa l'angoscia di salire su quel palco.
Ansia?
Tanta. Erano le mie prime volte davanti alle telecamere e sapevo che collegando un semplice cavetto entravo nelle case di tutti.
Si considera un pioniere?
Quello no ma credo che dopo tante edizioni i concorrenti si siano abituati a quello che è il clima: a me sembrava di andare in pasto ai leoni.
Una vita agitata, la sua.
X Factor mi trasmetteva una angoscia incredibile.
Perché?
Temevo di fare male, di non essere perfetto, avevano tutti le mie stesse paure ma io devo sempre un po' esagerare.
Ripensandoci oggi è stato comunque l'inizio di un percorso importante.
Non posso lamentarmi mi è andata molto bene, mai stato in ballottaggio e dopo otto puntate ho capito che forse stavo facendo qualcosa di buono.
Davvero mai in ballottaggio?
In trasmissione mai ma in ballottaggio ci sono tutti i giorni da quando sono uscito.
Che farà a X Factor 2014?
Propongo Guerriero, il nuovo singolo che apre una nuova sfida. Questo nuovo progetto è diversissimo dal passato e io ritrovo l'angoscia all'ennesima potenza. Ma sono carichissimo.
Ci ha lavorato molto?
Nell'ultimo anno ci siamo impegnati molto, Guerriero aveva bisogno di un po' di immagini e spiegazioni, veniamo dall'essenziale e da cose semplice ed essenziali.
Stavolta?
Mostro un lato forte, un po' più etico anche se nell'etico ritrovi tutto il medievale e via discorrendo.
Il video è oltre il milione di visualizzazioni.
Il video è educativo, non è partito da un fumetto ma da un videogico, un guerriero che si materializza per far sì che un bambino scelga certe strade anzichè altre, che in questo percorso trovi forza. Durante le registrazioni ha sempre piovuto, ero preoccupato ma oggi invece dico che la pioggia ci ha fatto bene.
A proposito di pioggia: i suoi fan, il suo esercito la attende sotto la pioggia davanti all'X Factor Arena.
Rischiano tonsilliti e polmoniti, gli dico di stare a casa ma niente. Sono due anni che non esco con cosa nuova e che ci vediamo meno. Quando li vedo, anche in occasione delle prove per questa diretta dove, per la prima volta faccio dal vivo Guerriero, gli dico ancora voi...nel senso che bello ci siete ancora.
Quando ci rivediamo?
In giro per concerti, ne ho qualcuno da vedere prima di Natale e poi a gennaio per raccontarvi la prima parte del mio nuovo progetto.
avatar
ariadne
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1870
Data d'iscrizione : 23.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Dic 05, 2014 11:29 pm

http://www.sorrisi.com/2014/12/05/top-songs-guerriero-marco-mengoni/

SORRISI TOP SONGS, «GUERRIERO» DI MARCO MENGONI È LA CANZONE PIÙ POPOLARE DELLA SETTIMANA


Per la prima volta c’è una canzone italiana in vetta alle Sorrisi Top Songs: «Guerriero» di Marco Mengoni.

Da quando è nata la nostra speciale graduatoria (cioè da luglio) nessun brano italiano era riuscito a mettere d’accordo, sopra tutti gli altri, radio, streaming e vendite digitali, ovvero i tre valori che mettiamo a confronto per decretare la canzone più popolare della settimana. Lo ha fatto proprio il nuovo singolo di Mengoni, volato al numero uno delle Top Songs con un balzo di ben 6 posizioni.

In attesa di farci sentire il suo nuovo album «Parole in circolo» in uscita il 13 gennaio, Mengoni è riuscito così nell’impresa di battere la concorrenza di David Guetta e di Fedez, che lottavano da prima per togliere finalmente il primo posto a Enrique Iglesias. Ma «Guerriero» li ha sorpassati.

Nel resto della classifica, nessuna novità di rilievo ma tanti spostamenti significativi, come l’ascesa di The Avener e di «Animals» dei Maroon 5, mentre perdono qualche colpo gli Sheppard e John Legend.

SORRISI TOP SONGS (settimana 44/2014)

1. Marco Mengoni - Guerriero (+6)
2. David Guetta - Dangerous (=)
3. Fedez - Magnifico (+1)
4. Sia - Chandelier (-1)
5. Enrique Iglesias - Bailando (-4)

6. Meghan Trainor - All about that bass (-1)
7. Hozier - Take me to church (+3)
8. Lilly Wood and the prick - Prayer in C (-2)
9. Tiziano Ferro - Senza scappare mai più (-1)
10. The Avener - Fade out lines (+7)

11. Avicii feat. Robbie Williams - The days (-2)
12. Maroon 5 - Animals (+8)
13. Calvin Harris - Blame (-2)
14. Ed Sheeran - Thinking out loud (=)
15. Sheppard - Geronimo (-3)

16. Vasco Rossi - Come vorrei (-3)
17. Gianna Nannini - Lontano dagli occhi (-2)
18. U2 - The miracle (of Joey Ramone) (R)
19. Valerio Scanu - Parole di cristallo (-1)
20. John Legend - All of me (-4)
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Mer Dic 10, 2014 10:42 pm

http://www.ebay.it/itm/034-Mengoni-Live-2015-034-assisti-al-concerto-e-incontra-Marco-Mengoni-nel-backstage-/191444099252?roken=heyko0

"Mengoni Live 2015": assisti al concerto e incontra Marco Mengoni nel backstage

Marco Mengoni (www.marcomengoni.it) è uno dei talenti maggiori del panorama musicale italiano. Dopo due anni di successi in Italia ed Europa, culminati nel triplo disco di platino assegnato all’album Pronto a correre, il cantautore si è ripresentato con tre sorprendenti novità: una app per condividere il proprio mondo con i fan, un nuovo progetto discografico diviso «in due grandi tempi» (http://www.marcomengoni.it/share/updates/post/un-progetto-in-due-tempi-quellochesara) e anticipato dal singolo Guerriero in rotazione radiofonica e disponibile su tutti i digital store, e il tour Mengoni Live 2015.

Marco Mengoni ha donato a “Desideri all’asta” 2 biglietti per assistere al concerto Mengoni Live 2015 del 7 maggio 2015 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). In questa occasione il vincitore dell’asta avrà anche la possibilità di incontrare il cantante nel backstage.

Il ricavato sarà devoluto ad Amnesty International a sostegno della campagna “Stop alla tortura”: www.amnesty.it/stoptortura.

Il pagamento potrà essere effettuato tramite: PayPal, bonifico bancario, bollettino postale, assegno o contanti (a fine asta verranno concordate le modalità).
Si ricorda che per fare offerte è necessario essere maggiorenni. Saranno annullate le offerte fatte da utenti le cui informazioni di contatto risultino errate o incomplete. È necessario prendere contatto entro 3 giorni dalla chiusura dell’asta. Eventuali spese di trasferta saranno a carico dell’acquirente.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Gio Dic 11, 2014 6:24 pm

Spulciando ho trovato un bel blog, con una bella recensione di Guerriero.

http://mexicotears.blogspot.com.ar/2014/12/ritorni.html?spref=tw

Marco Mengoni è una canzone che inizia con la sola tastiera, prima che entrino tutti gli altri strumenti. Ma è una canzone in cui sta per aprirsi un ritornello che resterà per sempre. Si, perché Mengoni è uno dei pochi che sul serio rimarranno nella musica italiana. Troppi gli artisti fuoriusciti dai talent, troppi quelli senza il giusto estro e la cattiveria per rimanere a galla senza annegare in un mare di scelte sbagliate.

E anche lui ne ha fatte, il primo album da studio "Solo 2.0", come dice lo stesso titolo, se lo era fatto tutto da solo. Troppo presto (se n'era parlato tempo fa qui). Non era ancora pronto, anche se quel disco dimostrava buone intenzioni. Il diamante era ancora troppo grezzo. Se n'è reso conto, visto che per "Pronto a correre" ha lavorato con fior fior di autori. Risultato? Un Sanremo stravinto, cinque - dico cinque - singoli in heavy rotation e 150mila copie vendute (contro le 30mila del disco precedente). Eppure il diamante continuava a mostrare ancora qualche impurità.
Marco Mengoni è una canzone che inizia con la sola tastiera prima di sfociare in un ritornello pieno di colori, come in "Guerriero", il singolo appena uscito. Questo si che è un rtorno coi fiocchi, una ballata venata di elettronica con un testo che ti prende per i capelli e ti scuote, sin quando non ti arriva il cuore in gola. Parole che ti sorridono schiaffeggiandoti, e non senti dolore, solo emozioni. Grazie anche al bel video, entra sin da subito, mostrando un artista maturo, sicuro dei propri mezzi. Se "Parole in circolo" (in uscita il 13 Gennaio) si manterrà su questi livelli mostrando quel pizzico di coraggio che mancava a "Pronto a correre" (troppo rassicurante in alcuni episodi), avremo un disco di cui si parlerà per tanto tempo. Il diamante era pronto a correre, ora è pronto a rimanere qui: godetevi i suoi splendidi riflessi.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Sab Dic 20, 2014 1:58 am

http://www.panorama.it/musica/i-40-artisti-italiani-amati-facebook-nel-2014/#gallery-0=slide-1

I 40 artisti italiani più amati su Facebook nel 2014
Mi piace: con questo tasto, Facebook può dettare le regole della popolarità. Ecco gli artisti più importanti

Ritorna l'appuntamento con la classifica degli artisti italiani con più "Mi piace" su Facebook, oggi.

È ormai dal 2010 che abbiamo inaugurato su Panorama.it questo nostro osservatorio social di successo (grazie!) e ogni anno ci sono sempre conferme e novità.

Ecco i 40 profili Facebook ufficiali dei cantanti italiani più amati, facendo riferimento ad artisti presenti nella classifiche ufficiali (Fimi/iTunes) al momento della compilazione della classifica. Per dare spazio ai protagonisti musicali del 2014, abbiamo quest'anno deciso di includere solo artisti viventi.

I dati, sono una fotografica e possono cambiare in modo anche sostanziale in pochissimo tempo. Segnalateci, qualora ci fossero sfuggiti, artisti presenti nelle classifiche non considerati nella nostra analisi. Grazie.

Primo posto per Laura Pausini (più di 5.488.000 fan)
Secondo posto per Eros Ramazzotti (più di 4.172.000 fan)
Terzo posto per Vasco Rossi (più di 4.016.000 fan)
Quarto posto per Andrea Bocelli (più di 3.240.000 fan)
Quinto posto per Ligabue (più di 3.138.000 fan)
Sesto posto per Emma (più di 2.956.000 fan)
Settimo posto per i Modà (più di 2.478.000 fan)
Ottavo posto per Tiziano Ferro (più di 2.298.000 fan)
Nono posto per Jovanotti (più di 2.228.000 fan)
Decimo posto per Alessandra Amoroso (più di 2.188.000 fan)

Posizioni dalla 11 alla 20
Undicesimo posto per Fedez (più di 1.546.000 fan)
Dodicesimo posto per i Negramaro (più di 1.520.000 fan)
Tredicesimo posto per Marco Mengoni (più di 1.397.000 fan)
Quattordicesimo posto per Biagio Antonacci (più di 1.382.000 fan)
Quindicesimo posto per Gianna Nannini (più di 1.255.000 fan)
Sedicesimo posto per J-Ax (più di 1.188.000 fan)
Diciassettesimo posto per Emis Killa (più di 1.169.000 fan)
Diciottesimo posto per Gianni Morandi (più di 1.162.000 fan)
Diciannovesimo posto per Gigi D'Alessio (più di 1.044.000 fan)
Ventesimo posto per Elisa (più di 1.022.000 fan)

Posizioni dalla 21 alla 30
Ventunesimo posto per Marracash (più di 977.000 fan)
Ventiduesimo posto per Nesli (più di 931.000 fan)
Ventitreesimo posto per Rocco Hunt (più di 874.000 fan)
Ventiquattresimo posto per Caparezza (più di 828.000 fan)
Venticinquesimo posto per Giorgia (più di 775.000 fan)
Ventiseiesimo posto per Salmo (più di 662.000 fan)
Ventisettesimo posto per Max Pezzali (più di 624.000 fan)
Ventottesimo posto per Annalisa (più di 577.000 fan)
Ventinovesimo posto per Marco Carta (più di 571.000 fan)
Trentesimo posto per Deborah Iurato (più di 505.000 fan)

Posizioni dalla 31 alla 40
Trentunesimo posto per Cesare Cremonini (più di 541.000 fan)
Trentaduesimo posto per gli Elio e le storie tese (più di 504.000 fan)
Trentatreesimo posto per Zucchero (più di 448.000 fan)
Trentaquattresimo posto per i Subsonica (più di 481.000 fan)
Trentacinquesimo posto per Francesco Renga (più di 437.000 fan)
Trentaseiesimo posto per Valerio Scanu (più di 392.000 fan)
Trentasettesimo posto per Gemitaiz (più di 389.000 fan)
Trentottesimo posto per Gianluca Grignani (più di 368.000 fan)
Trentanovesimo posto per Giovanni Allevi (più di 384.000 fan)
Quarantesimo posto per Francesco De Gregori (345.000 fan)
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Mar Dic 23, 2014 11:55 pm

E dopo la classifica di FB ecco quella di twitter

http://www.panorama.it/musica/twitter-i-40-cantanti-italiani-amati/

Twitter: i 40 cantanti italiani più amati nel 2014
Il social network dei 140 caratteri detta le regole della popolarità. Ecco chi ha più follower oggi

Dopo un anno, torna aggiornata nel 2014 la classifica degli artisti italiani più amati su Twitter. Ecco i nomi presenti nel social network più in voga del momento.

Anche in questa occasione, faremo riferimento agli artisti presenti nelle classifiche ufficiali (Fimi/iTunes) al momento della compilazione della chart.

Per dare spazio ai protagonisti musicali dell'anno, abbiamo deciso di includere solo artisti viventi.

I dati, sono come una fotografia e possono cambiare in modo anche sostanziale in pochissimo tempo.

Segnalateci, qualora ci fossero sfuggiti, artisti presenti nelle classifiche non considerati nella nostra analisi. Grazie.

Primo posto per Jovanotti (più di 2.360.000 follower)
Secondo posto per Ligabue (più di 1.460.00 follower)
Terzo posto per Laura Pausini (più di 1.440.000 follower)
Quarto posto per Emma Marrone (più di 1.060.000 follower)
Quinto posto per Tiziano Ferro (più di 782.000 follower)
Sesto posto per Marco Mengoni (più di 780.000 follower)
Settimo posto per Alessandra Amoroso (più di 684.000 follower)
Ottavo posto per J-Ax (più di 676.000 follower)
Nono posto per Cesare Cremonini (più di 630.000 follower)
Decimo posto per i Negramaro (più di 581.000 follower)

Posizioni dalla 11 alla 20

Undicesimo posto per Vasco Rossi (più di 565.000 follower)
Dodicesimo posto per Fedez (più di 531.000 follower)
Tredicesimo posto per Eros Ramazzotti (più di 506.000 follower)
Quattordicesimo posto per Max Pezzali (più di 505.000 follower)
Quindicesimo posto per Elisa (più di 445.000 follower)
Sedicesimo posto per Marracash (più di 434.000 follower)
Diciassettesimo posto per Emis Killa (più di 427.000 follower)
Diciottesimo posto per Giorgia (più di 388.000 follower)
Diciannovesimo posto per i Modà (più di 368.000 follower)
Ventesimo posto per Biagio Antonacci (più di 358.000 follower)

Posizioni dalla 21 alla 30

Ventunesimo posto per Irene Grandi (più di 356.000 follower)
Ventiduesimo posto per Gigi D'Alessio (più di 331.000 follower)
Ventitreesimo posto per Fiorella Mannoia (più di 317.000 follower)
Ventiquattresimo posto per Gué Pequeno (più di 315.000 follower)
Venticinquesimo posto per Arisa (più di 299.000 follower)
Ventiseiesimo posto per Elio e le Storie Tese (più di 268.000 follower)
Ventisettesimo posto per Noemi (più di 252.000 follower)
Ventottesimo posto per Il Volo (più di 244.000 follower)
Ventinovesimo posto per Daniele Silvestri (più di 221.000 follower)
Trentesimo posto per i Club Dogo (più di 220 mila follower)

Posizioni dalla 31 alla 40

Trentunesimo posto per Chiara Galiazzo (più di 219.300 follower)
Trentaduesimo posto per Gianna Nannini (più di 219.250 follower)
Trentatreesimo posto per Malika Ayane (più di 197.000 follower)
Trentaquattresimo posto per Francesco Renga (più di 186.000 follower)
Trentacinquesimo posto per Rocco Hunt (più di 163.000 follower)
Trentaseiesimo posto per Andrea Bocelli (più di 155.000 follower)
Trentasettesimo posto per Salmo (più di 154.000 follower)
Trentottesimo posto per Max Gazzè (più di 139.000 follower)
Trentanovesimo posto per Niccolò Fabi (più di 130.000 follower)
Quarantesimo posto per i Subsonica (più di 92.400 follower)


avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Lun Dic 29, 2014 10:39 am

Interessante tutto il post, metto solo la parte che riguarda Marco

http://poptopoi.com/2014/12/29/2014-anno-pop/

IL RITORNO DEL GUERRIERO

21 novembre: Marco Mengoni pubblica “Guerriero”.

A marzo, Giusy Ferreri inserisce nel suo ultimo album un brano intitolato “La bevanda ha un retrogusto amaro”. Parla di date rape ed elenca alcune sostanze nel verso “Rohypnol, GHB, ketamina”. Il sito di un suo fan club trascrive il testo interpretando “GHB” con “giacca a V” (e ancora adesso, su molti siti, si trova un fantasioso “roip no, giacca a V che cammina”). È una piccola gaffe che lascia tuttavia capire il grande scarto tra artista e pubblico: Ferreri, con le sue bevande alterate per facilitare gli stupri, parla una lingua diversa da quella dei suoi fan. Non ha ancora la libertà necessaria per concedersi una svolta glam rock con un messaggio sociale (peraltro abbastanza ambiguo) ed essere compresa: per lei, le parole d’amore di Casalino restano il mezzo migliore per proporsi al pubblico.
Marco Mengoni, dopo avere sbancato con le parole d’amore di Casalino, nel 2014 cambia direzione, o meglio, torna al periodo pre-”L’essenziale”. “Guerriero” è il singolo italiano più atteso dell’anno ed è la prova più importante per Mengoni: deve consolidare il suo status e giustificare l’isteria social che accompagna ogni sua mossa (provate a scrivere #Guerriero e avrete le notifiche intasate per giorni). Non sceglie la strada facile, non è un singolo “comodo”: c’è un bridge che non si risolve con un ritornello bensì con una lunga coda strumentale; ci sono un rullante che sembra uscito da “Hyperballad” di Björk ed effetti appena percettibili (come il bit crusher sulla voce alla parola “rialzerò”) che potenziano il senso di urgenza della canzone entrando in contrasto coi versi rassicuranti del testo. È “La cura” dei millennial e il suo impatto è immediato.
Nella Sorrisi top songs, una classifica settimanale che combina airplay, vendite digitali e streaming, “Guerriero” è il primo brano a raggiungere la vetta grazie a tutte e tre le categorie. Se Fedez non è sufficientemente forte in radio, Tiziano Ferro non vende abbastanza e Vasco Rossi è penalizzato dallo streaming, Mengoni mette tutti d’accordo. Ed è incredibile che ci riesca con un brano così poco convenzionale.
In #Prontoacorrere, lui e il produttore Canova avevano fatto un compito impeccabile, presentando l’artista in una veste semplice, nella sua versione più accessibile. Era un disco poco eccitante e che non si prendeva nessuna libertà perché arrivava a un punto della carriera in cui era meglio non rischiare. Ora #Prontoacorrere suona ancora di più come il compromesso di cui Mengoni si è servito per ottenere il suo status attuale: ha raggiunto il punto in cui può fare ciò che vuole, nella certezza che sarà seguito. Il successo di “Guerriero” suggerisce che Mengoni è già uno dei pochissimi connazionali (Jovanotti, Tiziano Ferro) investiti del compito di ampliare gli orizzonti musicali dell’italiano medio: non deve più parlare la lingua di fan e ascoltatori occasionali perché saranno loro a imparare la sua.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Lun Dic 29, 2014 11:12 am

http://www.lastampa.it/2014/12/28/blogs/on-the-road/il-in-musica-dai-dj-star-ai-nuovi-maschietti-del-soul-K8HbyMTWpjQOu1qL01UspM/pagina.html

Il 2014 in musica. Dai DJ star ai nuovi maschietti del soul


MARINELLA VENEGONI 28/12/2014


E’ stato l’anno dei DJ superstar e dello sfracassamento dell’EDM, electronic dance music. Ma mentre Calvin Harris stabiliva un record mondiale in agosto con l’incasso di 66 milioni di dollari in 8 mesi per "concerti" (con Guetta lontano secondo, a 30), il fenomeno un poco preoccupante per chi abbia a cuore le sorti della musica umanamente suonata e cantata è sembrato scolorire per far spazio ad un rinnovato filone di giovani leoni di soul e dintorni che mettono in primo piano voci e sentimenti, e catturano una audience rinnovata: l’ultimo arrivato è Hozier con il cliccatissimo video omo di «Take me to the Church», ma il più amato del momento è Sam Smith, a breve in tour yankee con George Ezra; con Ed Sheeran e Asaf Avidan (presto il secondo album), con lo zio Damien Rice hanno tutti dominato il mood della seconda metà del ‘14, e rinnovato l’uso disperso del sing along con la piacevolezza delle melodie e della voce.  
(Quasi) tutti Gran Bretagna e Irlanda, tutti maschi: come un piccolo esercito contro invece una quantità di ragazze, che sono le vere dominatrici del morente e turbolento 2014, con la loro attitudine a mescolare sperimentazione elettronica e tradizione rinnovata con cuore e astuzia: si vedano St. Vincent e Taylor Swift, la indie e la mainstream, in qualche modo accomunate nella formula, in questo scorcio dell'anno le più citate nelle preferenze delle classifiche internazionali (molto meno diffuse e molto dispersive per via di un’offerta davvero sconsiderata). Ne ha 60 Kate Bush, che ha sconvolto l’Inghilterra con un mese di concerti dopo decenni di silenzio, mostrando di aver ancora molto da dire (magari a novant’anni, visti i suoi tempi).  
Ma tiene bene la mezza età: Beck è tornato a sorprendere in acustica quasi da meditazione con «Morning Phase», Tom Yorke è un guru malgré soi, Jack White ha rinnovato l’epopea rock con «Lazaretto», giovando anche alla causa dei dischi in vinile. In un anno segnato dalla scomparsa di molti santini del rock, da Jack Bruce a Tommy Ramone, tiene duro con una classe imbattibile l’ottantenne Leonard Cohen di «Popular Problems», e alla faccia di tutte le critiche gli U2 con «Songs of Innocence» ritornano una band che sa ritrovare dentro di sé emozioni sincere.
L’Italia è parsa confusa, spinta più dietro i fenomeni che alle canzoni, più verso i giudici di X-Factor, verso certi inspiegabili cofanetti natalizi, alla ricerca di moneta veloce. Che l’eroe dell’anno appaia Fedez invece che Caparezza, con il suo visionario «Museica», non è un gran segnale. C’è un gap extra-televisivo che blocca la crescita di fenomeni alla Sam Smith: ci possiamo, al massimo, rallegrare per una trovata misura di Mengoni con il singolo «Guerriero», vedremo l’album.
Navigano sottotraccia e con poca esposizione nomi ormai di bel rilievo come Mannarino o Dente. Contano più i soldi per pagarsi un buon ufficio stampa che non essere bravi artisti. Tutto questo è molto triste. Ma due buone notizie ci sono. 1) Fabi/Gazzé/Silvestri ci hanno mostrato con il loro progetto comune non solo il senso contemporaneo dell'esser cantautori, ma anche come essere amici in un mondo egoista per definizione. 2) Vasco Rossi è tornato in forma con il poliedrico e spiritoso «Sono innocente», nel ‘15 sarà pienone negli stadi.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Mer Dic 31, 2014 2:52 pm

Bella selezione, metto solo Marco.

http://www.outune.net/attualita/news/dischi-in-uscita-2015-album-da-non-perdere-guida/108298

Dischi in uscita 2015, la guida definitiva agli album da non perdere

Marco Mengoni – Parole in Circolo (13 gennaio 2015)
Vincere un talent show ed essere alla ribalta quattro anni dopo non è semplice. Molto più spesso il dimenticatoio è dietro l’angolo per i talenti scovati, ma per Mengoni, vincitore di X Factor nel 2011, la storia sembra prendere una piega diversa. Si è già conquistato l’apprezzamento estero e nel 2015 sta per tornare con un ambizioso terzo album, un progetto diviso in “due tempi”, un continuo divenire che dopo la pubblicazione del volume uno resterà “aperto” per continuare a catturare l’evoluzione del progetto in presa diretta. “Quello che sarà ancora non lo so per certo,” ha detto Mengoni. Ci sarà da attendere e vedere, mentre il nuovo singolo “Guerriero” spopola un po’ ovunque.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Gen 02, 2015 1:05 pm

http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/concerti-cd-sorprese-mengoni-gilmour-sar-lanno-ritmo-1079703.html

Concerti, cd, sorprese. Da Mengoni a Gilmour sarà l'anno del ritmo
Arrivano subito anche Jovanotti, JAx e Marracash. Poi l'ultimo album (forse) dei Coldplay e il ritorno di Moroder. Dal vivo la coppia Sting e Paul Simon


Paolo Giordano - Ven, 02/01/2015 - 09:52

Dunque a occhio e croce il pop soddisferà le richieste di Renzi: il 2015 sarà un anno pieno di ritmo. Dischi importanti uno dietro l'altro, ritorni inattesi e poi concerti, tanti concerti.


Il primo evento (perché sarà un evento in classifica e sui social) è la pubblicazione tra pochi giorni di Parole in circolo , il disco di Marco Mengoni anticipato da un super singolo come Guerriero e da quel Se sei come sei che in pochi minuti si è piazzato al primo posto su iTunes. Poi arriveranno l'attesissima Carmen Consoli ( L'abitudine di tornare ) e Giovanni Allevi ( Love ), la Pfm e Marracash che con Status anticipa di poco Il bello d'esser brutti di un J Ax alle prese con un concept sui perdenti che alla fine si possono rivelare vincitori. Giusto il tempo dei Verdena (due dischi in un anno, il primo già il 27 gennaio, Endkadenz ), di Jack Savoretti (decisivo il suo Written in scars ) e del Festival di Sanremo (occhio al disco di Nesli) e sarà il momento di Jovanotti con Lorenzo 2015 , uno dei protagonisti dell'anno visto che in estate girerà tanti stadi italiani. Infine dovrebbero arrivare in primavera anche il disco di Eros Ramazzotti, dei Negrita e di un grande italiano che torna a incidere dopo trent'anni: Giorgio Moroder.

Album decisivo già dal titolo: 74 is the new 24 , i settantaquattro anni sono come una volta i 24. E collaborazioni roboanti come quelle con Britney Spears, Kylie Minogue, Charli XCX e Foxes. Sarà lui il trait d'union tra la scena italiana e quella internazionale. Chiarito il mistero di Madonna (che arriverà in primavera con un album a questo punto seminuovo visto che è già stato quasi tutto piratato), le novità seguiranno due linee. Quella dei «venerati maestri» come David Gilmour, Black Sabbath, Bob Dylan (album di cover) Iron Maiden, Faith No More, Metallica, Ringo Starr, Red Hot Chili Peppers, Van Morrison e probabilmente pure gli U2 con Songs of experience , Keith Richards dei Rolling Stones con il già prontissimo disco solista e, incredibilmente anche i Guns N'Roses a soli sette anni da Chinese democracy e quindi nettamente al di sotto dei propri standard di pubblicazione. L'altra strada sarà quella dei più «giovani» Muse, Radiohead, Coldplay (forse il loro ultimo disco), Bjork, The Libertines, probabilmente Adele e Mika, The Decemberist, Noel Gallagher, Papa Roach e Mark Ronson che potrebbe stupire molti.

Però è il settore live che nel 2015 riserverà senza dubbio molte sorprese. Intanto toccherà a Tiziano Ferro farà il suo debutto vero e proprio con una tournèe pensata e preparata apposta per spazi enormi. Poi (oltre a Jovanotti) Vasco Rossi, Francesco De Gregori, Marco Mengoni, Gianna Nannini e Ligabue saranno di nuovo in giro per l'Italia mentre Renga e Ramazzotti canteranno all'Arena di Verona. E gli stranieri? Una mitragliata. Gli U2 hanno esaurito le due date torinesi in quindici minuti. Anche gli Ac/Dc hanno impiegato pochissimo a finire i biglietti per il loro show del 9 luglio all'autodromo di Imola. E se il primo appuntamento glamour sarà quello al Forum con Katy Perry il 21 febbraio, quello più suggestivo sarà forse con la coppia Sting e Paul Simon il 30 marzo a Milano. Infine, uno dopo l'altro, sfileranno Spandau Ballet, Kiss, Mark Knopfler, Ub40, Muse e la rivelazione Ariana Grande (Forum 25 maggio).In poche parole, uno dei menu musicali più completi degli ultimi anni. Con ritmo, per di più.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rassegna web

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 37 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 36, 37, 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum