39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Jazzbianco il Lun Ott 21, 2013 11:51 am

Non siamo mai contente   
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da JeanGrey il Lun Ott 21, 2013 12:25 pm

ariadne ha scritto:@ Jean ma hai letto bene ? quelle sono le parole di un fan, condivisibili, l'attenzione dei tecnici non é centrata sulla voce di Marco, é un suono fra gli altri, ed é vero che noi siamo lì per lui. Si la menta che Marco non sia il centro dello spettacolo e tu ti offendi ?     
Avete ragione... forse ho overreacted  all'indomani del concerto  , ma ci ho letto molti giudizi. Anche se il giudizio di fondo è positivo, mi ha infastidito la supponenza di uno che si presenta al concerto di Marco e condivide le sue impressioni da persona estranea (è liberissimo di farlo), facendo un elenco tecnico e asettico dei pro e contro che tocca l'impostazione delle luci e dei suoni, l'entourage che non lo consiglia adeguatamente, la sua acerbità e la cosiddetta 'festa per ragazze'. Probabilmente lui era seduto in galleria dove il pubblico mi sembrava più giovane con tutti i palloncini colorati. Per dire... vicino a me nelle prime file avevo tre "ragazze" con un'età media di 60 anni (non sto scherzando, una di loro superava i 70) in totale adorazione.

Mah...


Ultima modifica di JeanGrey il Lun Ott 21, 2013 5:28 pm, modificato 1 volta
avatar
JeanGrey
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 12.12.10
Località : Rivendell

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da ariadne il Lun Ott 21, 2013 1:22 pm

io condivido tutto quel che ha scritto, ed é tutto positivo, non leggo nessuna supponenza ma tantissima ammirazione. si aspettava uno spettacolo incentrato su Marco, non é così , scenicamente e tecnicamente.
Il duello con Colombo , ad esempio, io l'ho sentito perchè sapevo che c'era e la mia mente lo ha cercato, in generale gli strumenti hanno un volume troppo alto e coprono la voce, se ci mettiamo su pure le urla e i canti del pubblico, di Marco, a volte, resta ben poco.
Le luci non sono mai puntate su di lui, neanche durante il parlato sta in piena luce.
Vogliamo dire che i palloncini non ci sono? da me pochi, ma nei video la cosa é innegabile, e un poveretto che non abbia sperimentato di cosa siano capaci le vecchie   é portato ad attribuire certi comportamenti alle ragazzine.  
io stimo molto Bernardini, é persona simpatica e priva di pregiudizi, sono molto felice delle sue osservazioni e del suo interesse che aveva già manifestato anche in passato, ricordo che comprò il cd e ne parlò positivamente ,sono anche contenta che abbia voluto parlargli, non potrei chiedere di più.
avatar
ariadne
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1870
Data d'iscrizione : 23.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Sonsoles il Lun Ott 21, 2013 1:42 pm

ariadne ha scritto:io condivido tutto quel che ha scritto, ed é tutto positivo, non leggo nessuna supponenza   ma tantissima ammirazione. si aspettava uno spettacolo incentrato su Marco, non é così , scenicamente e tecnicamente.
Il duello con Colombo , ad esempio, io l'ho sentito perchè sapevo che c'era e la mia mente lo ha cercato, in generale gli strumenti hanno un volume troppo alto e coprono la voce, se ci mettiamo su pure le urla e i canti del pubblico, di Marco, a volte, resta ben poco.
Le luci non sono mai puntate su di lui, neanche durante il parlato sta in piena luce.
Vogliamo dire che i palloncini non ci sono? da me pochi, ma nei video la cosa é innegabile, e un poveretto che non abbia  sperimentato di cosa siano capaci le vecchie     é portato ad attribuire certi comportamenti alle ragazzine.    
io stimo molto Bernardini, é persona simpatica e priva  di pregiudizi, sono molto felice delle sue osservazioni e del suo interesse che aveva già manifestato  anche in passato, ricordo che comprò il cd e ne parlò positivamente ,sono anche contenta che abbia voluto parlargli, non potrei chiedere di più.
Posso dire che concordo pienamente con @Ariadne e con Bernardini. Le critiche da lui fatte oltre ad essere garbate e argomentate sonos state franche, tanto è vero che ne ha parlato anche con Marco in camerino. Di fondo ho letto anch'io dell'ammirazione , ma a differenza dell'ammirazione che ha avuto in passato verso Emma (per esempio, cito lei perchè è quella che più mi è rimasta in mente) questa palesata ammirazione per Marco la leggo più ragionata, definita approfonditamente nei vari aspetti.

A seguito poi questo tweet:
Dalia @daliagaberscik 12h
Grazie @MaxBernardini per essere venuto al concerto di @mengonimarco ! Thank you.
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Sonsoles il Lun Ott 21, 2013 1:43 pm

Ahh, ho trovato anche questo (per dovere di cronaca:risatona: ):

Dalia @daliagaberscik 6h
Grazie @dariabig per essere venuta al concerto di @mengonimarco .
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da jamila5 il Lun Ott 21, 2013 2:36 pm

ariadne ha scritto:io condivido tutto quel che ha scritto, ed é tutto positivo, non leggo nessuna supponenza   ma tantissima ammirazione. si aspettava uno spettacolo incentrato su Marco, non é così , scenicamente e tecnicamente.
Il duello con Colombo , ad esempio, io l'ho sentito perchè sapevo che c'era e la mia mente lo ha cercato, in generale gli strumenti hanno un volume troppo alto e coprono la voce, se ci mettiamo su pure le urla e i canti del pubblico, di Marco, a volte, resta ben poco.
Le luci non sono mai puntate su di lui, neanche durante il parlato sta in piena luce.
Vogliamo dire che i palloncini non ci sono? da me pochi, ma nei video la cosa é innegabile, e un poveretto che non abbia  sperimentato di cosa siano capaci le vecchie     é portato ad attribuire certi comportamenti alle ragazzine.    
io stimo molto Bernardini, é persona simpatica e priva  di pregiudizi, sono molto felice delle sue osservazioni e del suo interesse che aveva già manifestato  anche in passato, ricordo che comprò il cd e ne parlò positivamente ,sono anche contenta che abbia voluto parlargli, non potrei chiedere di più.

   ... Bernardini è stato quello che per prima fece un tweet quando sentì cantare "Ciao amore ciao" a Marco ... prima ancora di Fazio durante le prove ... inoltre si è occupato di critica musicale per anni e conduce un talk nel pomeriggio di sabato su rai3 ... che analizza la programmazione televisiva ... durante il festival ... intervistò Marco nella trasmissione ... il discorso sull'occhio di bue è stato affrontato in quelle interviste che sono girate alcune giorni fa ...  Memo Pozzoli racconta come Marco non abbia voluto "l'occhio di bue" preferendo le luci su tutti i musicisti e sull'intero palco ... se gli ha parlato di persona ... si saranno chiariti sull'idea che voleva dare Marco dello spettacolo ...  
avatar
jamila5
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 07.02.12
Età : 56

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Blinkblack il Mar Ott 22, 2013 1:55 am

oltre ad essere la peggior fan, sono anche la peggior inviata che un forum potrebbe avere  Chiedo perdono per avervi abbandonate ma ad un certo punto è successa una cosa strana... sei lì a dover scrivere di un pezzo, di come è stato e non sai che aggettivo trovare: pazzesco, superlativo, coinvolgente... o solo bello? Forse a causa di quel pizzico di ansia da fine per un attimo le comunicazioni con il palco si sono interrotte, arrivata tanto, troppo, da tutte le parti   Allora scatta quella cosa strana, provi a rimandare sul palco quello che ti arriva... Ho buttato via il cellulare e mi sono ritrovata a cantare a squarciagola, a tenere il tempo con  le mani battendole come una forsennata, a spellarmele e gridare "bravi" con quanto fiato avevo in gola. Ho ballato, mi sono venuti gli occhi lucidi, ho agitato quel foglietto rosso per tutta la canzone non vedendo una mazza, ho fatto persino il cuore con le mani   E alla fine ero stremata  ma felice, spero di aver rimandato al mittente anche un solo briciolo delle mille emozioni e sensazioni positive che mi ha dato in questo tour. E alla fine sono stata ripagata con quella cosa che aspettavo da tempo, vedere i tutti i musicisti con Marco riaffacciarsi dal sipario per prendersi tutti gli applausi che meritavano   Non so se domani, anzi oggi vista l'ora, farà venire giù il teatro ma domenica c'é mancato davvero poco
avatar
Blinkblack
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 21.01.13
Età : 38
Località : Su per i colli... intorno a Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Laurel-EF il Mar Ott 22, 2013 8:38 am

  Blink come sempre! Su Bernardini concordo con Ariadne, Sonsoles e Jamila, mi sono sembrate fondamentalmente le parole di un estimatore (ha fatto dei paragoni "vocali" mica da ridere   ) che ha interpretato il concerto attraverso il filtro della sua competenza professionale ed aspettative personali, forse si attendeva un recital completamente centrato sull'unico interprete, con la voce a fare da protagonista assoluta, non uno spettacolo "corale" in cui tutti gli elementi si fondono. La "festa per ragazze" mi ha fatto sorridere, personalmente non ho letto in questa parola un riferimento all'età ma solo un modo per definire il genere femminile, mi è suonata familiare questa osservazione fatta da un uomo di mezz'età    , la cosa buffa è che i soggetti a cui mi riferisco io, prima del concerto osservavano quanto il pubblico fosse variegato per sesso ed età, per poi arrivare a percepire, da un certo punto dello spettacolo in poi, solo la componente femminile   . Continuo a pensare che se fossimo stati all'aperto, magari su un prato, in piedi e lontano dal palco, ognuno avrebbe istintivamente scelto la sua posizione sulla base del grado di coinvolgimento preferito ed il pubblico sarebbe rimasto variegato dall'inizio alla fine, almeno nella percezione dei "miei" uomini di mezz'età , con le "ragazze" che fanno festa sotto al palco e loro a cantare e ballare sullo sfondo peggio dei ragazzini
avatar
Laurel-EF
Moderatore

Messaggi : 699
Data d'iscrizione : 18.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Ospite il Mar Ott 22, 2013 9:20 am

A scoppio ritardato   volevo dire cosa ne penso su quello che ha detto Bernardini.
Alcuni che su Twitter sono partiti all'attacco forse hanno rimosso il fatto che non è un fan di Marco Mengoni, ma un giornalista professionista che probabilmente è stato invitato ad assistere al concerto. Ci è andato, ha osservato ciò che lo circondava, ha guardato e ascoltato Marco e quello che gli faceva da contorno senza pregiudizi né positivi né negativi, e poi ha tratto le sue personali conclusioni.
Sembrerebbe scontato, ma sappiamo benissimo che non lo è (vedi professionisti invitati ai concerti che si alzano dopo 3 canzoni e se ne guardano bene poi dal dire cosa pensano, buona o cattiva che sia la loro impressione).
Per entrare nel merito specifico delle sue affermazioni, sulle luci non mi pronuncio perché ho assistito ad un solo live e non è una cosa sulla quale ho concentrato la mia attenzione. Posso solo dire che è' vero che Marco è sempre poco illuminato, ma personalmente la cosa non mi ha disturbata.
Questione pubblico, come lui stesso ha detto, non era una critica ma l'evidenza. Non c'è niente di male sia chiaro...ma per ora è così. Non tanto per la questione anagrafica, tanto per tutto il circo che si è creato ad ogni data...che a mio avviso ormai non è più un modo per sorprendere l'artista ma per sorprendere se stessi. Lui apprezza? Non lo so, così pare...io resto perplessa.
Per quanto riguarda il resto mi sembra ci sia poco da dire.
Bernardini non è un fan di Marco, non è una persona che si sbilancia facilmente, è per natura molto critico (termine al quale in questo caso da un'accezione positiva) e dice che Marco vocalmente è un incrocio tra Tim Buckley e Peter Gabriel.
Allora dico: il pubblico gli ha dato l'impressione di una festa per ragazze? Pazienza  


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da JeanGrey il Mar Ott 22, 2013 9:31 am

 Buongiorno

Su Bernardini ... e poi non ci torniamo più ... ammetto la mia ignoranza in fatto di personaggi che popolano il music business - qui siete tutti maledettamente preparati - quindi la mia reazione è dovuta a una prima impressione su un certo qualcuno considerato autorevole ... se persino la Dalia si è scomodata a ringraziarlo ... che fa questa fredda analisi costruttiva alla penultima data di un tour e riporta i suoi consigli a Marco in camerino al termine di un concerto emozionante andato benissimo. Gli fa notare che l'impostazione delle luci e dei suoni era sbagliata per il tipo di spettacolo. Già mi immagino Marco che gli risponde "Certo, certo... vedremo cosa si può fare all'ultima data. E poi ne terrò conto per il prossimo tour che non so quando sarà perchè non ho ben chiaro nemmeno quando uscirà il prossimo cd  "
Ma è un mio  film. In ogni caso concordo con voi chi i suoi commenti sono assolutamente professionali e condivisibili. Ai concerti di Marco non riuscirei ad essere così distaccata da esprimere giudizi tecnici sulle luci (perché sto "festeggiando assieme alle altre ragazze"  ). Anche se di fatto è un "one-man show", credo che Marco voglia dare risalto anche ai musicisti, questo è evidente.

Cambio argomento...
In questo tour ho assistito a tre concerti e ogni volta rimango amareggiata del fatto che, mentre dedica un discorso di 5 minuti alla presentazione di Spari nel deserto, non fa nemmeno un minimo accenno all'autore dell'altro gran pezzo del suo cd (per me), La valle dei re.
Forse perché sono anche fan di Cremonini, per me rimane uno dei più bei pezzi dell'album e anche durante i concerti, quando lo canta, soprattutto sul suo finale, in platea c'è sempre molta partecipazione. Eppure... chissà
avatar
JeanGrey
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 12.12.10
Località : Rivendell

Tornare in alto Andare in basso

Re: 39 - Milano -Teatro dell'Arcimboldi, 20 ottobre 2013

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum