dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Andare in basso

dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Mer Feb 11, 2015 4:04 pm

La neve prima che cada
la voce di Mengoni cade soffice, si stratifica proprio come la neve quando cade, strato dopo strato, con quello scintillio cristallino che anche i suoni arpeggiati amplificano: le parole oppongono alla cadenza lieve della voce una malinconica consapevolezza, il distacco, una coscienza in fondo triste sulla incapacità di restare avvinti da un amore, quasi come lo sciogliersi della neve stessa, che era nuvola e torna ad essere memoria liquida, sguardo che si distoglie-
Nessuna permanenza, nessuna certezza, se non il passare delle cose e questo andare lento e malinconico, questo evaporare di ogni sentimento, come neve che, soltanto prima di cadere, soltanto per un attimo è cristallo limpido, che riflette i raggi di luce dell'amore che nasce.  
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da israin il Mer Feb 11, 2015 5:49 pm

Grazie Lev,di queste parole,lo sai che adoro i tuoi "voli"...
avatar
israin
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2145
Data d'iscrizione : 24.02.13
Età : 51
Località : terra di mezzo (la terra tra i due grandi fiumi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Feb 12, 2015 4:48 pm

MAI E PER SEMPRE
mentre sullo sfondo della fantasia tremano foglie impazzite di luce, ascoltando questa manciata di note ci solleva una splendida malinconia: la voce di Marco ci strappa al consueto girare del firmamento quotidiano.
E le stelle intanto ascoltano il nostro dolore e ci aiutano a volare: è questa una canzone magnifica, una serenata alla bellezza che ci consegna il suo segreto delicato, come fosse una confidenza, una resa, un pensiero finalmente ammesso: " E io di me non ho capito niente ".
E così, oscillando su questa altalena sospesa alle stelle, tra slancio e malinconia, scriviamo sulla superficie delicata della notte la nostra personale resa alla poesia, all'amore che ci ha già fatto prigionieri e gridiamo con Marco, che mai , mai mai : e sarà per sempre.

Genova
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da israin il Gio Feb 12, 2015 8:55 pm

...lo ammetto,questa è la canzone a cui ritorno, quando ascolto il cd...
avatar
israin
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2145
Data d'iscrizione : 24.02.13
Età : 51
Località : terra di mezzo (la terra tra i due grandi fiumi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da israin il Sab Feb 14, 2015 7:09 pm

Non so nemmeno se si puó commentare in questo topic,comunque.... Lev,io aspetto il resto... lo sai che in queste parole in circolo,io mi sono smarrita...e ho bisogno del tuo navigatore...
avatar
israin
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2145
Data d'iscrizione : 24.02.13
Età : 51
Località : terra di mezzo (la terra tra i due grandi fiumi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Mar Feb 17, 2015 1:03 am

erto che si può commentare io amo i commenti dei commenti, anche al cubo, volendo: intanto io ne metto un altro, ma ognuno ha il suo, di estro armonico chge è sempre il benvenuto      

Esseri Umani
la voce di Mengoni è fatta di un tessuto speciale; è fatta della stessa autenticità degli amici che abbiamo sempre amato, sembra proprio che ci vengano incontro: è un tessuto delicato, improvvisamente dolce, disarmante, vicino, intimo. La particolarità di questo progetto di Marco sta proprio in un uso della voce che è aderente in modo assoluto alla tonalità del messaggio: in ogni canzone c'è una una tonalità espressiva specifica, e anche una parola in cui Marco canta
il suo slancio e la sua piena fiducia, la piena aderenza alla parola, al sentimento che questa parola rappresenta e non si può fare a meno di credergli, esserne avvinti, per la speciale luce che viene da questa aderenza assoluta, immediata, totale, limpida, alla bellezza di una parola -sentimento: io credo negli esseri umani." />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Feb 19, 2015 6:17 pm

COME UN ATTIMO FA
comincia pian piano l' armonica altalena del desiderio: oscillando scorre, istanti che cadono, attimi sospesi dell'attesa, piccoli passi, piccole luci della speranza che lo scintillio di armonici ci racconta.
Sono come l' eco attutita della nostra fiducia che poi incede con più forza, diventa pioggia che cade intensa, diventa fragore scrosciante, voce che urla, corre nel vento e si slancia , pura certezza che niente è mai finito, come un attimo fa.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Sab Feb 21, 2015 6:09 pm

Parole in circolo" di Marco Mengoni : L'epica della vita quotidiana
in questo lavoro di Marco mi colpisce che le parole siano spesso depositate su sonorità acquoree, liquide, notturne : tuttavia arrivano in profondità, proprio per questo colore " Blu" che le avvolge, a partire da " Guerriero" che veramente dà la cifra interpretativa di tutto il lavoro di Marco.
Sonorità liquide, uso dei cori e presenza di rumori della vita: ci sono insomma diversi elementi di una visione estetica che runisce assieme un fondale di ispirazione epico-fantasy, testimoniato dalle sonorità liquide e dall'uso dei cori, un mod associato ad una dimensione lirica più ispirata al realismo-quotidiano nelle parole dei testi, nell'uso dei rumori tratti dalla vita, nei paesaggi urbani via via disegnati nelle varie tracce.
E poi c'è l'interpretazione, l'uso della voce di Marco, che è il terzo elemento caratterizzante questa estetica, un uso che sta diventando sempre più "espressionista" cioè capace di adattarsi alle parole caricandole però di forti valenze espressive, nel calibrare esattamente la dinamica del canto, il suo spessore emotivo, la coloritura quasi di ciascuna sillaba, attenzione questa che rende ciascun brano un pezzo a sè, cresellato con curae tuttavia un pezzo splendente di un mosaico della 'epicità che è della vita di ciascuno di noi.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Mar 05, 2015 8:32 am

Invincibile
è la canzone che spiega di cosa sono fatti gli esseri umani del brano immediatamente precedente: noi siamo i giorni che viviamo, che ci attraversano, che corrono in noi come folate di impressioni.
In questo nostro essere-tempo l'unica sostanza che perdura in noi è il sentimento di chi amiamo:" Io disarmo il freddo perchè tu sei con me".
L'unica terra ferma che abbiamo, quella su cui poggiare i piedi con più equilibrio è lo sguardo di un altro, oltre il vuoto di finestre illuminate che sono lo sfondo delle nostre vite quotidiane: respirare l'anima di un altro , custodirne il pensiero prezioso ci rende invincibili, perchè il pensiero di un altro è la vera arma lucente con cui attraversare la tempesta del tempo.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Exit il Gio Mar 05, 2015 3:18 pm

@Lev che belle cose che stai scrivendo.....mi piacciono molto le tue analisi dei brani, grazie
avatar
Exit
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2927
Data d'iscrizione : 27.04.11
Località : qui ed ora

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Mar 05, 2015 5:54 pm

grazie Exit, lo faccio molto volentieri
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Ven Mar 06, 2015 2:24 pm

Io ti aspetto
metalliche coppie di accordi punteggiano un tappeto sonoro teso su un'unica nota che sembra ampliarsi piano piano: la voce di Marco, continuamente raddoppiata da un'eco lontana, è da subito evocatrice di uno spazio ampio, di una sonorità circolare, come di un ruotare di desideri e di un luminoso volo di sensazioni.
Una canzone che è tutta intessuta di cieli, di strade, di stelle che davvero lampeggiano negli armonici, nella timbrica lucente della voce di Marco: ci sono veramente parole preziose in questa canzone e si sa che le parole sono come scrigni, come abbracci che conservano la potenza dell'immaginazione che le ha pensate e sentite: questa canzone è piena di slanci, si affida al mare del tempo, è davvero la corsa di un ragazzo sotto un mare di stelle, un volo nutrito di leggerezza fatta soprattutto di fiducia e immaginazione
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Gio Mar 26, 2015 9:41 am

Guerriero : la canzone dove i suoni sono immagini
il battito del cuore nel silenzio: prima traccia sonora di "Guerriero", il battito ritma in sottofondo tutto il pezzo, costante ritmo di una forza che è soprrattutto tenacia contro cui sembra levarsi una bufera di suoni, di tracce, una sovrapposta all'altra, quasi a contrastare l'avanzare regolare, l'incedere della voce, limpida e piena, senza acuti, senza eccessi, attraverso la tempesta sonora, lo sferzare dei cori, la bufera delle voci, le lance sonore delle trombe: un pezzo in cui i suoni sono immagini, sono fantasie che mettono in luce la semplice evidenza del messaggio, la forza della fedeltà, tenace e regolare come il battito del cuore, come il timbro piano della voce.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da israin il Gio Mar 26, 2015 1:51 pm

Sì,ascoltare questa canzone è come vederla...tutto ti passa davanti agli occhi,quando ascolti ci  sei dentro...
Nel ritornello,mentre Marco canta,la musica mi sembra sferzate di vento...non so quale strumento sia,il piano forse...

Solo alcune canzoni di Jovanotti mi fanno questo effetto...ascoltare è come vedere,dei flash di vita
avatar
israin
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2145
Data d'iscrizione : 24.02.13
Età : 51
Località : terra di mezzo (la terra tra i due grandi fiumi)

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Dom Apr 12, 2015 11:14 am

Prima che la neve cada, nell'attimo
( riflessioni ascoltando " Paroleincircolo" )
questo disco mi sembra vivere in un 'atmosfera "invernale", " nordica , data dal prevalere di sonorità elettroniche: e anche la tessitura delle parole si ispira poi alle dimensioni del fantasy ,della lotta, della solitudine, anche queste dimensioni per così dire "invernali"dell'anima.
Forme e colori che sono proprio come quelle giornate di gennaio, limpide e vivide, taglienti e malinconiche, in cui soffiano raffiche di vento, date dai timbri metallici mentre scorrono le sincopate ritmiche delle percusssioni elettroniche: forse per questo le due canzoni che più rappresentano questo album sono proprio le due centrali "La neve prima che cada" e " Come un attimo fa" : in cui l'elettronica è diluita, fusa col timbro della voce di Marco , dove il freddo dell'anima è raddolcito dalla dimensione cullante del pezzo, il suo essere simile a una nenia: sfiora anche un po' il tempo onirico, quello dei sogni, contraltare del senso di solitudine, il sogno che ondeggia in fondo al cuore, l'abbraccio, il calore, il sorriso che crepita nel fondo dell'anima come fuoco appena acceso, scintillio degli armonici, picccole luci che ogni tanto avvampano in fiamma sincera.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Levnicolaievic il Sab Apr 18, 2015 9:36 pm

Parole in circolo: Esseri Umani
vien voglia di gridarlo come fa Marco in questa canzone, questo credo: è un'emozione che sale come salgono le stelle e brillano anche in mezzo alle macerie di slanci delusi e uccisi. Sono lì che attendono di essere guardate con occhi limpidi, le speranze, e sono così chiare, come lo è la membrana luminosa di cui è fatta qui la voce di Marco.
Parole che Marco ripete all'infinito, proprio perchè adesso nessuno sembra più crederci veramente. E poi quel battito che si sente alla fine della canzone è il battito di ciò che tutti condividiamo in profondità, anche se niente te lo fa più ricordare: non sono solo semplici parole queste, sono delicate speranze che niente riuscirà a soffocare.
" />
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: dopo l'ascolto brani di " Parole in circolo"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum