Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Ospite il Lun Apr 04, 2011 9:58 am



Stamattina mi sono svegliata pensando al giorno in cui uscirà il primo singolo e al giorno in cui andrò in negozio a comprare il disco.....

Allora mi chiedevo: chissà in che direzione andrà, chissà quali saranno le ispirazioni, quale il genere......

E così ho pensato di chiedere a voi....
visto che Marco è un poliedrico, che sa spaziare ottimamente in tutti i generi, che cosa vi aspettate da questo disco? rock, reggae, musica carnatica , jazz, pop...... o cosa?
Quali sarebbero le vostre speranze? a parte quello che già abbiamo detto, cioè che vorremmo un bel lavoro, magari esportabile anche all'estero....

Facciamoci un pò di elucabrazioni mentali durante l'attesa insomma... tanto sognare e sperare non fa male..... :bello:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da JeanGrey il Lun Apr 04, 2011 10:31 am

Bel topic...

Mi rendo conto che il contenuto del prossimo album è davvero un'incognita. Se è vero che pubblicheranno un nuovo sito, questo ci potrebbe dare un indizio sulla direzione del nuovo lavoro.
Al momento (visto che ho poco tempo) in breve direi che sarà una commistione di generi ... mi riservo di sviluppare questo topic più tardi.


Spoiler:
Dopo avere visto turbanti, cuffie, unghie colorate, collane, i lustrini di Napoli, cardigan, confesso che quello che temo è un'inversione in questa direzione...

avatar
JeanGrey
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 12.12.10
Località : Rivendell

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Liz il Lun Apr 04, 2011 12:03 pm

Posso dire che questo gioco dell'ambiguità mi ha un pò rotto ? Non è neanche tanto originale direi...E spero anche che si tolga i fronzoli, che punti all'essenziale, tutte le mascherate ( galline sulle spalle, lustrini all'inguine e costumi berberi ) le lascerei al Carnevale di Ronciglione.
Lo spoiler di Jean poi mi ha fatto correre un brivido lungo la schiena.

Io sogno solo la sua voce nuda , splendida in sè, accompagnata da buoni arrangiamenti e testi credibili. Può cantare il genere che vuole , per me non è importante. Ma non può e non deve nascondere , camuffare, contaminare la cosa più bella che ha con gli effetti speciali perchè non saranno mai così speciali .
avatar
Liz
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1959
Data d'iscrizione : 12.10.10
Età : 58

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da JeanGrey il Lun Apr 04, 2011 12:19 pm

Liz ha scritto: Posso dire che questo gioco dell'ambiguità mi ha un pò rotto ? Non è neanche tanto originale direi...E spero anche che si tolga i fronzoli, che punti all'essenziale, tutte le mascherate ( galline sulle spalle, lustrini all'inguine e costumi berberi ) le lascerei al Carnevale di Ronciglione.
Lo spoiler di Jean poi mi ha fatto correre un brivido lungo la schiena.

Io sogno solo la sua voce nuda , splendida in sè, accompagnata da buoni arrangiamenti e testi credibili. Può cantare il genere che vuole , per me non è importante. Ma non può e non deve nascondere , camuffare, contaminare la cosa più bella che ha con gli effetti speciali perchè non saranno mai così speciali .
... personalmente auspico un "ridimensionamento" delle influenze del tomma... necessarie per carità... perché sono convinta che completino lo spettacolo e facciano la differenza, ma credo che alcune cose su Marco siano un po' forzate ...( vedi l'invito sul palco di Napoli a guardare tutti la sua striscia sbrilluccicosa )
avatar
JeanGrey
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 12.12.10
Località : Rivendell

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Eloisa il Lun Apr 04, 2011 12:58 pm

issimo Liz e anche Jean
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Deianira il Lun Apr 04, 2011 1:03 pm

A me non disturba una certa eccentricità nel look, l'uso del kajal, etc. però è anche vero che Marco ha una voce talmente incredibile e un talento talmente grande che non avrebbe nessun bisogno di fronzoli e orpelli. La sua voce, il suo carisma, la sua naturale presenza scenica bastano e avanzano.

Io dal nuovo album mi aspetto soprattutto testi più curati e di migliore qualità....le nuove sonorità non riesco ad immaginarle.....spero che possa spaziare tra vari stili e generi perché Marco può fare qualunque cosa: pop, jazz, rock etc.
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Malefika il Lun Apr 04, 2011 2:05 pm

Boh. Sarà che a me son sempre piaciuti gli artisti eccentrici ed ambigui, quindi non mi dispiace affatto che Marco sul palco porti oltre alla propria voce anche un modo innovativo (in Italia) di comunicare la propria arte attraverso la "spettacolarizzazione" (parola che ha usato lui ad Amici e che lo rappresenta in pieno) delle sue canzoni e della sua musica.
Per quanto riguarda l'album credo proprio che prenderà una direzione alternativa, magari qualcosa in stile Muse
avatar
Malefika
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 08.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Deianira il Lun Apr 04, 2011 2:15 pm

Malefika ha scritto:magari qualcosa in stile Muse

Che meraviglia...piacerebbe moltissimo anche a me. Lo vedrei proprio bene Marco in brani particolari come Exogenesis Symphony....
avatar
Deianira
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 11364
Data d'iscrizione : 03.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da cassandra il Lun Apr 04, 2011 3:06 pm

Devo dire che io vorrei soltanto Marco Mengoni. Tout court.

Senza sovrastrutture. Senza necessità di sottolineare, di strafare, di appesantire.......
Intensa, essenziale semplicità.
La musica e i testi che si stanno delineando in questo periodo mi aspetto siano in continua crescita..... vorrei fossero accordati, cesellati, impreziositi da spunti inattesi. In qualsiasi direzione....Questo me lo aspetto. Questo ce lo deve,credo. Ma più che altro lo deve a se stesso.
E voce che scavi in profondità. Che sappia inabissarsi dentro uno stato d'animo o scalare le più impervie regioni del sentire.....come ci ha abituati da tempo....
Per ciò che riguarda lo stile cito un pensiero mio che avevo già espresso: " credo ci sarà la sua esperienza del tour come base di lavoro....e poi su quella il dipanarsi di alcuni filoni musicali suoi punti di riferimento....tutti legati da un concept di riferimento......la Voce al centro di tutto, che Marco declinerà all'interno della sua personalissima grammatica del cuore...."
Quella è la sua forza. Quella è la radice del nostro essere qui. Quella è il motore di tutto.

Marco Mengoni. Nudo. Niente di più, ma nemmeno niente di meno.

avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Kiki il Lun Apr 04, 2011 3:21 pm

Marco nudo non lo vedo da secoli. E senza ironia, ovviamente
La sua voce, limpida e vibrante di verità, e solo i suoi occhi a vestirlo.
Il nostro concerto, per intenderci.
E' passata tanta acqua sotto i ponti.
E il mio timore è che la magia a cui abbiamo avuto la fortuna, la vera fortuna di assistere, non si possa più ripetere.
Vedremo molto altro, ma non quell'incanto.

Scusatemi, oggi ho una vena tristanzuola... :eh già!:
avatar
Kiki
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1475
Data d'iscrizione : 09.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Malefika il Lun Apr 04, 2011 3:25 pm

Kiki perchè dici così?
avatar
Malefika
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 08.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Kiki il Lun Apr 04, 2011 3:40 pm

Ciao patatina!
Non preoccuparti, la mia è solo una dolce malinconia.
Per quanto riguarda Marco... un po' lo penso sul serio!
avatar
Kiki
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1475
Data d'iscrizione : 09.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Malefika il Lun Apr 04, 2011 4:12 pm

Kiki ha scritto:Ciao patatina!
Non preoccuparti, la mia è solo una dolce malinconia.
Per quanto riguarda Marco... un po' lo penso sul serio!

Ma in che senso? spiegati meglio che non ho ben capito cosa pensi e mi interessa il tuo parere
avatar
Malefika
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 08.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da cassandra il Lun Apr 04, 2011 4:20 pm

Marco Mengoni nudo ......questo Marco Mengoni intendo....
avatar
cassandra
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1838
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 56

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Kiki il Lun Apr 04, 2011 4:32 pm

E' un discorso lungo.

Per fare presto riporto questo brano molto calzante:

«Un diamante grezzo assomiglia ad un ciottolo qualsiasi, e nessuno lo degnerebbe di uno sguardo. E' l'abilità del tagliatore di diamanti che svela la bellezza che giace nascosta nelle pietre. L'abilità richiesta per questa arte è stata tramandata nei secoli, di generazione in generazione: il tagliatore non può permettersi di fare alcun errore. Il rischio non esiste solo al momento del taglio, ma in una qualunque delle fasi di lavorazione di ciascuna pietra. In questa lunga lavorazione, un diamante arriva a perdere fino al 50% del suo peso originario!
La bellezza di un diamante dipende dal modo in cui esso riflette la luce, e il tagliatore deve sagomare la pietra in maniera tale che la luce penetri dalla parte superiore, venga riflessa all'interno, ed esca di nuovo dall'alto. In questo modo viene riflessa la maggior quantità di luce, e il diamante risplende con il suo fuoco, la sua brillantezza ed il suo scintillio».


Condividi? :si, bene:
avatar
Kiki
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1475
Data d'iscrizione : 09.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Kiki il Lun Apr 04, 2011 4:34 pm

Concordo, Cassandra.
Completamente. Al 100%.
Così si dovrebbe tagliare un diamante grezzo...
avatar
Kiki
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1475
Data d'iscrizione : 09.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da luna il Lun Apr 04, 2011 4:47 pm

Kiki ha scritto:E' un discorso lungo.

Per fare presto riporto questo brano molto calzante:

«Un diamante grezzo assomiglia ad un ciottolo qualsiasi, e nessuno lo degnerebbe di uno sguardo. E' l'abilità del tagliatore di diamanti che svela la bellezza che giace nascosta nelle pietre. L'abilità richiesta per questa arte è stata tramandata nei secoli, di generazione in generazione: il tagliatore non può permettersi di fare alcun errore. Il rischio non esiste solo al momento del taglio, ma in una qualunque delle fasi di lavorazione di ciascuna pietra. In questa lunga lavorazione, un diamante arriva a perdere fino al 50% del suo peso originario!
La bellezza di un diamante dipende dal modo in cui esso riflette la luce, e il tagliatore deve sagomare la pietra in maniera tale che la luce penetri dalla parte superiore, venga riflessa all'interno, ed esca di nuovo dall'alto. In questo modo viene riflessa la maggior quantità di luce, e il diamante risplende con il suo fuoco, la sua brillantezza ed il suo scintillio».


Condividi? :si, bene:

bello questo brano e capisco quello che intendi...
avatar
luna
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4139
Data d'iscrizione : 13.10.10
Età : 34

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Ospite il Lun Apr 04, 2011 6:01 pm

A me invece non dispiacerebbe che lavorasse ancora sulla spettacolarizzazione, anche perchè in fondo è una caratteristica che lo distingue dagli altri cantanti, soprattutto giovani..... però vorrei un'immagine un pò molto meno "casareccia" rispetto a quella di Re matto.... il Mengoni di capodanno per esempio mi è piaciuto tantissimo ed è un pò la direzione che mi piacerebbe prendesse per il prossimo lavoro..... (lasciando da parte la gallina sul collo però )

Infatti io spero in un album che contenga tante canzoni rock, ma anche altri generi tipo una o due ballate non mi dispiacerebbero. Non so se propenderei solo su un genere.... forse sarebbe la cosa migliore, però penso sia difficile, visto che per ora ha sperimentato un pò tutto ed è bravo davvero in ogni genere.

Per quanto riguarda quello che dite voi penso che per ora sia ancora presto per un lavoro interamente incentrato sulla sua voce. Magari più avanti, con un bel disco acustico e un tour nei teatri, perchè no?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Levnicolaievic il Lun Apr 04, 2011 6:18 pm

EH! A noi manca un buon intagliatore di testi che possa far risplendere la voce di Marco, credo molto nella giusta alchimia musica-parole, perchè una canzone racconta una storia o restituisce uno stato d'animo : le parole e i suoni devono farla assieme questa magia..... non so cosa venga prima , se l'ispirazione musicale o quella poetica però, pensando a " Il nostro concerto " di Bindi, lì sembrano scaturire da uno stesso ceppo la malinconia del testo si è nutrita della malinconia dei suoni, si sono fusi assieme ....è difficile anche solo sfiorare quel livello, forse adesso anche impossibile: quanto all'istrionismo credo posssa essere relativo ai pezzi, anche qui è un fatto di ispirazione e legato più al contesto live, dove credo che Marco debba aver libertà d'espressione
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Joe il Lun Apr 04, 2011 6:49 pm


interessantissimo topic ! :bello:

Che aspettative per questo album ! forse troppo grande, potrebbe anche essere danoso...

Interessante il pensiero di kiki.
Comincio da qui.
Il problema, se possiamo parlare di problema, e che Marco nasce ad xfactor con interpretazione da capogiro di cover, e non con un suo lavoro vero e proprio.
Marco catturò nella sua grande maggioranza il suo nucleo di fans dalle sue eccezionale esibizione ad xfactor.
E mi ci metto anch'io.
Come avevo accenato in altri post, se Marco entrava nel mondo musicale con il solo cd ReMatto senza il percorso xfactoriano, (nel senso che non esisterebbero le sue esibizione) qui saremo in pochi, anzi, io personalmente non ci sarei proprio. E probabilmente l'80% del forum. Perche ? 
Perche il suo genio di interprete non puo trasparire dall'ascolto del CD e della sua esibizione di Credimi Ancora a San Remo. Per onesta intelletuale dobbiamo avallare questo concetto.
E qui quoto kiki quando scrive :
"La sua voce, limpida e vibrante di verità, e solo i suoi occhi a vestirlo.
Il nostro concerto, per intenderci.
E' passata tanta acqua sotto i ponti. E il mio timore è che la magia a cui abbiamo avuto la fortuna, la vera fortuna di assistere, non si possa più ripetere.
Vedremo molto altro, ma non quell'incanto."

Anch'io ho questo timore.
In fine dei conti, quando la voglia mi prende di riascoltare Marco vado dritto sulle esibizione di xfator (tutte trane Billie Jean, la sua piu debole interpretazione), poi sei sette esibizione del dvd live, CA con i Solis e due esibizione di IUGQ in tv.

Il timore c'è, e l'abbiamo in tanti. Non sara facile propore qualcosa che accontenta tutti noi. Veniamo da orrizonte musicale molto diverse. Gusti molto diversi. C'è chi da molto importanza alle parole per esempio. E vedo che mezza Italia l'aspeta in quel versante.
Restera la voce, quella si. Ma non sempre basta una voce per rendere un cd piacevolissimo da ascoltare e RI-ascoltare. (vedi ReMatto).    
Ma communque, dopo tutto questo scetticismo, io la mia fiducia gli l'ha dò.

Perche Marco è un prototipo d'artista non convenzionale, (da quello che ho capito), uno che ama osare. Fa parte integrante del suo essere; porta in se creativita.
Ci sono indizzi sparsi in mille intervisti che vanno dritto nella direzione del concept album per esempio. Questo si è osare !
Scommeto che lo farà. Un album concept d'impronta anni 66-75, un misto tra pop/rock britannico vecchio stampo e rock progressivo. Abbiamo in mano molto elementi che portanno in questa direzione : lo stile proposto nel RM Live Tour o basta pensare all'arragiamento di I can't stand the rain di capodanno...
Sarebbe il percorso piu logico conoscendo i gusti musicale di Marco e le sue proposte fino all'altro ieri.
Per me sicuramente non dispiacerebbe, anzi, sarebbe il massimo perche nella musica "leggera" è il mio genere preferito.

Rimane il fatto che Marco puo cantare di tutto.
E io, mio sogno giorno e notte che cantasse per intero l'album di Gualazzi "Reality and Fantasy"...
il Jazz è veramente uno stile che dovrebbe approfondire nel tempo.
Un ultima cosa, non mi piacerebbe un cd con tanti stili diversi alla ReMatto. Ci vuole omogeneita. Diversita si, ma sempre con una omogeneita di base.


avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Elettra il Lun Apr 04, 2011 9:31 pm

Io mi auguro soltanto che sia un album dignitoso, curato nel suono e che non faccia troppo l'occhiolino a suoni già sentiti. Spero che tutta la (ottima) musica che sta ascoltando abbia il tempo di sedimentare e diventi un punto di partenza ma non una componente ingombrante.
Spero in un album (un concept album sarebbe il massimo) coraggioso, che, anche se dovesse dividere la critica, possa essere l'espressione di qualcosa di nuovo che smuova un po' la calma piatta della musica italiana. E spero che al capolavoro ci arrivi gradualmente, così come al successo planetario

Joe ha scritto:
Rimane il fatto che Marco puo cantare di tutto.
E io, mio sogno giorno e notte che cantasse per intero l'album di Gualazzi "Reality and Fantasy"...
il Jazz è veramente uno stile che dovrebbe approfondire nel tempo.

avatar
Elettra
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 06.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da anny_skod il Lun Apr 04, 2011 11:23 pm

Malefika ha scritto:Boh. Sarà che a me son sempre piaciuti gli artisti eccentrici ed ambigui, quindi non mi dispiace affatto che Marco sul palco porti oltre alla propria voce anche un modo innovativo (in Italia) di comunicare la propria arte attraverso la "spettacolarizzazione" (parola che ha usato lui ad Amici e che lo rappresenta in pieno) delle sue canzoni e della sua musica.
Per quanto riguarda l'album credo proprio che prenderà una direzione alternativa, magari qualcosa in stile Muse

magari!io ce lo vedo molto su questo stile.Secondo me lui è un'artista che cambia spesso e velocemente,che negli anni assume diversi aspetti,sia musicali che stilistici.La sua passione per la musica carnatica a mio parere credo sia stata anche troppo enfatizzata,secondo me ha ascoltato delle canzoni e ne é rimasto affascinato,e come ogni artista ne ha assorbito delle sonorità ma di certo non si metterà a cantare in carnatico,se hai uno stile quello è,e rimane tale,che poi si modifica e negli anni assume aspetti diversi è un conto,ma non penso proprio che si sia dato alla musica carnatica.Il suo stile è sempre stato il british pop/rock,e credo che si muoverà su quello.
avatar
anny_skod
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 09.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Exit il Gio Apr 28, 2011 7:20 pm

Kiki ha scritto:E' un discorso lungo.

Per fare presto riporto questo brano molto calzante:

«Un diamante grezzo assomiglia ad un ciottolo qualsiasi, e nessuno lo degnerebbe di uno sguardo. E' l'abilità del tagliatore di diamanti che svela la bellezza che giace nascosta nelle pietre. L'abilità richiesta per questa arte è stata tramandata nei secoli, di generazione in generazione: il tagliatore non può permettersi di fare alcun errore. Il rischio non esiste solo al momento del taglio, ma in una qualunque delle fasi di lavorazione di ciascuna pietra. In questa lunga lavorazione, un diamante arriva a perdere fino al 50% del suo peso originario!
La bellezza di un diamante dipende dal modo in cui esso riflette la luce, e il tagliatore deve sagomare la pietra in maniera tale che la luce penetri dalla parte superiore, venga riflessa all'interno, ed esca di nuovo dall'alto. In questo modo viene riflessa la maggior quantità di luce, e il diamante risplende con il suo fuoco, la sua brillantezza ed il suo scintillio».


Condividi?

scusate se riprendo questo post vecchio di Kiki, ma è stupendo
è bellissimo anche perchè vale per tutte le persone. Per tutti gli esseri umani ma a volte ce ne scordiamo.

Se devo essere sincera non so che cosa vorrei e non so neanche cosa aspettarmi dal prossimo lavoro di Marco.
L'unica cosa certa è che voglio che mi stupisca, ma in senso positivo, che faccia qualcosa che io non mi aspetto. Voglio rimanere così all'ascolto del cd.

Voglio che sia lontano anni luce da Re Matto, che per me è stato una delusione talmente grande, che stupidamente ci ho anche pianto.

Spero che quella testolina e quella voce sfornino qualcosa di veramente bello e che la luce di Marco possa risplendere in tutta la sua bellezza.
avatar
Exit
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2927
Data d'iscrizione : 27.04.11
Località : qui ed ora

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 28, 2011 9:03 pm

Exit ha scritto:
L'unica cosa certa è che voglio che mi stupisca, ma in senso positivo, che faccia qualcosa che io non mi aspetto. Voglio rimanere così all'ascolto del cd.


Spero che quella testolina e quella voce sfornino qualcosa di veramente bello e che la luce di Marco possa risplendere in tutta la sua bellezza.

Straquoto queste due frasi!!!! :ecco qui:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Sonsoles il Ven Apr 29, 2011 12:33 am

Io cerco di non aspettarmi nulla per essere il più possibile aperta e permeabile ad ogni aspetto, testo o melodia che questo CD possa offrirmi e poi perchè non me la sento di basarmi, nelle mie aspettative, sul vecchio Mengoni, cioè conoscendo solo quel poco che è stato fino adesso.
Però l'altra notte ho sognato che il CD era uscito, lo stvo ascoltando e non mi piaceva, era noioso, una nenia lagnosa. Nel sogno sentivo un senso di grande delusione.
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nostri sogni, aspettative, pensieri... sul primo album di Marco

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum