Caparezza

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Mer Lug 20, 2011 1:35 pm

Apro questo topic per poter condividere con chi conosce e apprezza (ma anche no) questo "particolare" Artista.
Io ne conoscevo a sprazzi la carriera, alcuni brani e parte del "Capa-pensiero" ma dopo aver assistito al suo Live ne sono rimasta letteralmente fulminata (ed ho fatto il bis )

Aggiungo la presentazione che Caparezza fa di se stesso:
(Dal MYSpace)


Michele Salvemini in arte Caparezza



SE MI PIACESSE SCRIVERE BIOGRAFIE
AVREI FATTO QUESTO NELLA VITA.

Mi chiamo Michele Salvemini, sono figlio di un operaio e di una maestra.
Il mio nonno paterno era falegname, quello materno era contadino.
Io sono diventato cantante, non me ne vogliano.

Sono
nato nel 1973, precisamente il 9 Ottobre, come John Lennon con il quale
ho in comune solo questa data e.. chissà.. forse lo stesso epilogo.

Da
piccolino mi iscrissi ad una scuola di musica per imparare a suonare il
pianoforte. Dopo 3 mesi lasciai la scuola di musica col desiderio di
abitare
in una baita riscaldata da un camino alimentato dalla
carcassa di un Bosendorfer gran coda. Decisi che la musica non faceva
per me.

Il giorno dopo iniziai a comporre i miei primi pezzi.

Dopo
aver sfornato decine di demo che torneranno utili con la mia dipartita,
magari arricchiti dagli interventi di questo o quell'altro rapper che
presteranno la voce ai cd postumi, arrivò il momento della prima
pubblicazione. Era il 1996, mi facevo chiamare Mikimix e pubblicavo
dischi della stessa qualità degli ultimi dischi pubblicati dai cantanti
di qualità.

A quel tempo ero troppo ingenuo per sospettare che
mi avrebbero cagato il cazzo un'intera vita con questa storia di
Mikimix perciò decisi di continuare... E scusate se sputo nel piatto in
cui non ho mangiato.

Dopo una serie di riflessioni emo, di
momenti depressivi e di fallimenti amorosi, capìi che era arrivato il
momento di seguire la strada dei miei avi: andare a lavorare. Era
chiaro che la musica proprio non faceva per me.

Il giorno dopo iniziai a comporre nuovi pezzi.

Mi crebbero i capelli, il pizzetto e altro..
Ero
pronto a rivelare cazzutamente il mio pensiero sulle cose, senza
compromessi. Nel 1998 inizia il mio percorso come Caparezza col demo
"Ricomincio da Capa"
.
La musica è cambiata e inizio la trafila delle jam e dei concerti in
pizzeria col vicinato che chiede di abbassare il volume durante
l'esibizione (e non lo fa con garbo).

Siamo nel 2011 e viene pubblicato il mio quinto album in studio
("Il sogno eretico"), ho all'attivo centinaia di concerti e mi sono comprato
un pianoforte... (l'inverno è stato particolarmente duro).

Che
dire.. Per me la vita di un'artista è meno interessante della sua opera
ma a corollario vi lascio comunque delle informazioni utili perché la
sostanza va, la forma resta..

Disco di platino: 1
Disco d'oro: 3

Premi:
Premio Lunezia della critica, L'Altro premio, Premio Videoclip Italiano
e svariati altri creati esclusivamente per avermi come ospite da
qualche parte.

Alcune date sociali:
raccolta fondi per gli avvocati del G8 a Genova (Centro sociale "Terra
di nessuno"), concerto sostegno alla comunità San Benedetto di don
Gallo, incontri ed esibizioni nelle carceri di Volterra, di Milano (San
Vittore) e di Bari (Fornelli, minorile), collaborazioni con Emergency,
Greenpeace, Legambiente e Medici senza frontiere, data autofinanziata a
Molfetta per dare visibilità ad artisti emergenti e associazioni
culturali (senza sponsor privati).







Inoltre copio qui, quindi, il resoconto del primo Live dell' "Eretico Tour" al quale ho assistito.
(@admin: spero sia tutto ok )


Editato: aggiunta presentazione.


Ultima modifica di Sonsoles il Gio Lug 21, 2011 1:03 pm, modificato 1 volta
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Mer Lug 20, 2011 1:36 pm


22 MARZO 2011 - ALCATRAZ (MI) IL SOGNOE ERETICO TOUR

Con una buona dose di incoscenza decido di andare a vedere Live CAPAREZZA.

Non conoscevo molto questo artista, qualche pezzo, gli argomenti di cui
trattava nei suoi brani...insomma quegli input che cogli qua e là...ma
il suo ultimo lavoro mi è piaciuto talmente tanto che mi sono decisa ed
ho acquistato i biglietti.



Pregustavo qualcosa di sicuramente piacevole ma la realtà ha superato
ogni previsione....è stato come UNA VENTATA D'ARIA FRESCA per gli occhi
, le orecchie e il cuore.



Arrivo davanti all'Alcatraz con largo anticipo e con mia sorpresa c'è già una coda (senza numerini pennarellati) di ragazzini e ragazzine mentre io mi aspettavo un pubblico un po' più adulto.



Entro e, durante l'attesa, il locale va riempiendosi, all'inizio del
concerto l'Alcatraz era strapieno in ogni ordine e grado. (Questa cosa
mi ha fatto fare un ulteriore considerazione che poi andrò a scrivere
in Chiacchiere).


PER LE ORECCHIE:

Lo spettacolo ovviamente è molto ironico (ma di un'ironia amara) a
tratti volutamente naif soprattutto negli sketchs introduttivi di
alcuni pezzi.

I musicisti a mio parere molto bravi ed anche il PERROZZ il ragazzo
alle voci davvero molto bravo. I generi musicali toccati sono i più
svariati dal rap (base) alla House - techno, folk, reggae, rock, pop insomma
un misto incredibile ma offerto con sapienti impasti musicali.




PER GLI OCCHI:
Il pubblico era di giovani/giovanissimi, diciamo che l'età media era circa 20-22 anni.
Per tutto il concerto il pubblico ha supportato CAPAREZZA inserendosi
nei cori, in alcuni incisi addirittura sostituivano i veri cori
presenti sulle canzoni incise.
Saltavano a tempo a battevano le mani come poche volte ho mai visto fare.
Il pubblico era uno spettacolo nello spettacolo.



PER IL CUORE:
Questi ragazzi così giovani e così entusiasti che ballando, saltando e
cantando affrontavano discorsi impegnativi e molto critici di questi
tempi, mi hanno riempito il cuore di speranza. Speranza che ci siano
ancora giovani non superficiali, che hanno voglia di sapere e capire.
Se la musica può servire anche a questo, ben venga!!!




E' stata una gran bella serata che sarei tentata di ripetere a Maggio.....

.....e....se si alza l'età media non mi importa!!!!


___________________________________________________________________
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Mer Lug 20, 2011 1:55 pm

Un assaggio: LIVE ESTIVO - 08.07.2011 - Carroponte (Sesto S.Giovanni)



Ecco a voi i "Capa Awards" - Nominations

Grande spettacolo!! Bellissima serata!!!
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Artemide il Mer Lug 20, 2011 7:50 pm

:afro:

non sono la sola estimatrice di Caparezza allora qui

sono andata a vederlo a Roma sabato alle Capannelle.... c'erano più di 10.000 persone lo ha detto anche lui 'Roma è Roma , ho fatto il mio record' ... unico neo, non ho mai visto un concero così distante dal palco...una muraglia umana, non c'era verso di avvicinarsi....
io lo avevo già visto due volte nell'ultimo tour (quello delle Dimensioni del mio Caos) con molta meno gente anche se sempre intorno alle 3000 persone!
Bellissimo spettacolo comunque, lui è sempre un portento, trascinante e divertente.

...and the winner is...... :afro:
avatar
Artemide
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Artemide il Mer Lug 20, 2011 8:04 pm

dedica a Roma



e 'Non siete stato voi' con dedica finale del pubblico all'amato premier



avatar
Artemide
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Ven Lug 22, 2011 12:35 am

Grande!!! Com'era carico a Roma!!! Deve essere stata davvero una tappa "speciale". :afro:
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Ven Lug 22, 2011 12:38 am

Ho trovato questa notiziona:

Caparezza negli U.S.ACaparezza negli USA




Caparezza MTV day 2011



MOLFETTA 04/07/2011


Caparezza da Molfetta negli USA per esportare la musica italiana


"Hit Week 20112 si svolgerà dal 9 ottobre
prossimo, e terminerà il 16, il festival statunitense itinerante, che
toccherà New York, Los Angeles e Miami.



Lo scopo è di “rendere al mondo l’immagine della musica italiana
attuale e futura, unita ad una fotografia del vero lifestyle italiano
connesso alla creatività: arte, cinema, design, food and beverage di
tendenza”



La manifestazione organizzata con il supporto del Ministero della Gioventù, tra i primi nomi certi figurano Caparezza, Nicola Conte, i Casino Royale, i Subsonica, gli Après La Classe ed Erica Mou.


Verranno scelte le 2 nuove realtà musicali che si esibiranno negli
States. I 2 artisti vincitori del contest verranno inseriti nella
compilation “Hit Mania 2012”, in uscita il prossimo Natale, e l’intera settimana della trasferta americana verrà trasmessa in 5 puntate su Deejay TV.


Una grande opportunità, per Caparezza, affermatissimo da noi in Italia ed attualmente impegnato con il suo tour estivo “Il sogno eretico”, avrà l'opportunità di far ascoltare la sua musica al nuovo continente, dove è numerossisima la presenza di immigrati italiani.




http://www.ilovemolfetta.it/content/news_zoom.asp?lan=ita&id_news=2357
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Ven Lug 22, 2011 1:48 pm

EVOLUZIONE DI UN ARTISTA

Gli esordi (1997)







Egli fu Mikimix, cantante insignificante, dal cui auto disgusto nacque Caparezza.
(Auto definizione di Michele Salvemini)


Ultima modifica di Sonsoles il Dom Lug 24, 2011 12:50 am, modificato 1 volta
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Fexolina il Ven Lug 22, 2011 2:59 pm

opporcamiseria!!! Meno male che gli anni passano e le persone cambiano!!
avatar
Fexolina
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 14.07.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Exit il Ven Lug 22, 2011 3:25 pm

ma sembra un'altra persona!

altro che evoluzione, qui siamo vicini all' invasione degli ultracorpi!

Adoro questa canzone

avatar
Exit
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2927
Data d'iscrizione : 27.04.11
Località : qui ed ora

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Artemide il Ven Lug 22, 2011 3:58 pm

beh! povero Capa, perchè rinvangare i suoi esordi

Lui ha già fatto ammenda con MEA CULPA ,proprio riferendosi a Mikmix



ecco il testo:


Caparezza on the microphone...Nel futuro proiettato come Tron... Come cristallo sono stato fragile, colpa mia se mi hanno steso come un pugile poco agile; facile starsene cieco come un vicolo, muto fottuto pupazzo per il mio ventriloquo. Qui c'é un equivoco signori della corte, resuscito se la mia sorte é una condanna a morte; fortemente volli farmi i calli tra i folli per capire che non ero tra quelli ma tra i ribelli. Faccio il mea culpa di una situazione che mi aveva tolto la gioia di vivere, mea culpa mea culpa, ahimee. C'era chi mi spacciava dosi di business tossico, mi credeva un pesce lesso dal lessico anoressico, io scontato come il chili in Messico ci stavo, non rischiavo, buono e bravo, uno schiavo ritratto in un contratto controproducente, la patente per guidare i gusti della gente; per chi non si pente non é per niente semplice andar via, non chiedermi come concedermi l'eutanasia, ma mettiti nei miei panni, prendi questi anni e dalli ai cani, vedrai, nelle vene avrai vulcani e nelle mani piani su piani, segreti strani tipo CIA, consapevole che sarà sempre colpa mia. Faccio il mea culpa di una situazione che mi aveva tolto la gioia di vivere, mea culpa mea culpa, ahimee. Questo é quanto, come imputato ammetto il mio reato, spero che non mi abbiate condannato, spero di essere stato chiaro più di qualsiasi indizio, confido in un rinvio a giudizio e non é che l'inizio di un nuovo capitolo, mi metto in gioco come un gatto col gomitolo, pronto a superare ogni ostacolo, a scongiurare ogni oracolo, a strappare a morsi ogni tentacolo. Faccio il mea culpa di una situazione che mi aveva tolto la gioia di vivere, mea culpa mea culpa, ahimee.

avatar
Artemide
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Dom Lug 24, 2011 1:02 am

La differenza fra Mikimix e l'artista caparezza di oggi è una prova di
coerenza, rispetto ed onestà prima di tutto verso se stesso e poi verso
il pubblico.

Caparezza ed il cinema. Bella intervista rilasciata a
Stracult trasmissione che tratta la storia del cinema italiano ed
americano.



Attenzione: Nella canzone Kavin Spacey vengono citati i finali (a sopresa) di alcuni
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Mer Lug 27, 2011 12:00 am

Annunciazio' annunciaziò!!!! Per l "Eretico Tour" è stata aggiunta un'altra data a Roma:

10/09 Roma, Auditorium Santa Cecilia

A quando anche nella mia città????? Uffy!!!
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Levnicolaievic il Mer Lug 27, 2011 11:20 am

Mi piace molto l'autoironia di Capa nella sua presentazione, mi ha fatto scompisciare dal ridere , grande! : lo conosco dai suoi esordi come Capa, perchè i ragazzi l'hanno adorato quando cantava " Sono fuori dal tunel lala del divertimentooo" .. l'hanno pure voluta come colonna sonora di uno spettacolo di fine anno che avevano scritto tutto da sè.. perciò ti capisco .. e poi l'intelligenza che si fa musica è sempre una bella esperienza.. appena viene dalle mie parti, o anche a Milano mi prenoto .. ormai m'è tornato il gusto dei concerti.. se poi si può ballare e zompare è ancora meglio
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Mer Lug 27, 2011 2:10 pm

Levnicolaievic ha scritto: Mi piace molto l'autoironia di Capa nella sua presentazione, mi ha fatto scompisciare dal ridere , grande! : lo conosco dai suoi esordi come Capa, perchè i ragazzi l'hanno adorato quando cantava " Sono fuori dal tunel lala del divertimentooo" .. l'hanno pure voluta come colonna sonora di uno spettacolo di fine anno che avevano scritto tutto da sè.. perciò ti capisco .. e poi l'intelligenza che si fa musica è sempre una bella esperienza.. appena viene dalle mie parti, o anche a Milano mi prenoto .. ormai m'è tornato il gusto dei concerti.. se poi si può ballare e zompare è ancora meglio

Grande Lev!! Al prossimo concerto in zona ci andiamo insieme ( Vieni a ballare in......sieme )

All'ultimo concerto ci ho portato un'amica che lo conosceva abbastanza ma non era stata mai ad un suo Live.......al termine del concerto si è prenotata per la prossima data .
Ho visto dei papà saltare, cantare e urlare in mezzo alla folla e che, malgrado i loro figli 15/17 enni non abbiano resistito alla ressa e siano usciti dalla massa, loro, i papà, hanno continuato a zompare come adolescenti......incredibile, davvero incredibile....!!!

Comunicazione di servizio per chi sa......e lei lo sa.......questo topic scccipietta'a'tte!!! Ti ho anche postato la nuova data.....Su!!!! FINE MESSAGGIO IN CODICE

avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Gio Lug 28, 2011 1:01 pm

Ho trovato questa intervista a Caparezza molto interessante ed ho deciso di proporla anche se un po' datata.


Musica


Io, Caparezza, cantastorie felice


di Malcom Pagani



(16 maggio 2011)


Invece?
"Sono scappato e ho scoperto che dopo il compromesso
esiste solo il compromesso. Ho tagliato i ponti con il passato e ho
ricominciato da zero. E' la mia storia, non me ne vergogno".

Zalone le ha chiesto un'involontaria autoparodia di quegli
anni.
"Nel suo film, in mezzo a un matrimonio, mi ha fatto
cantare le canzoni dei Ricchi e poveri. Non sono un attore e voglio
rassicurare tutti. Mi fermerò qui".

Va al cinema?
"Se cerca una collezione completa dei Monty Phyton, sono
la persona giusta".

Parliamo di politica?
"Se proprio vuole".

Ai suoi spettatori Berlusconi non piace.
"Io non so se gli italiani siano un prodotto di
Berlusconi o viceversa, ma lui della logica dell'incidente stradale
è maestro".

Ce la spiega?
"Quando c'è un tamponamento, il traffico è rallentato
da chi ne osserva le conseguenze. La tv di Berlusconi mostra
immagini che colpiscono i sensi e che l'Italia, per 30 anni, si è
fermata a guardare. Competere sul suo terreno è perdente, imitarlo
è vano. Prenda la satira".

Non la convince?
"La adoro, ma quella su Berlusconi non funziona più, è
superata dalla realtà".

Soluzioni? Monicelli parlava di rivoluzione.
"Credo al valore della diversità. L'ultima rivoluzione
riuscita, la Resistenza, muoveva altri sentimenti in un contesto
troppo diverso da quello di oggi. Per me il 25 aprile è il giorno
più importante dell'anno, ma il bipolarismo odierno ha distrutto
le ideologie lasciandoci solo il rumore del bar sport e il derby
tra le tifoserie. Il Parlamento non dovrebbe essere una curva".


Lei vota?
"Certo, però non mi considero un seguace né un adepto.
Non indosso magliette, non partecipo a campagne e a capo di un
movimento, non sarei contento".

E Nichi Vendola?
"Una tessera non l'ho mai avuta. Rimango un passo
indietro. In passato l'ho appoggiato ma ora, più che esprimere un
pensiero col rischio che venga strumentalizzato, chiedo che le mie
idee abbiano asilo politico". OAS_RICH('Middle');

Le idee di Caparezza?
"Vivo per l'arte e penso che la luce dell'Italia sia
anche la sua contraddittoria debolezza".

Non sia criptico.
"Si annuncia sempre con allarme il barcone degli
immigrati, ma si tace sugli italiani che emigrano perché non
esistono merito, lavoro o prospettive. I laureati che espatriano li
ho incontrati, è gente incredula. Davanti a un'ipotesi d'onestà
sgranano gli occhi".

Che morale ricaviamo?
"Diffido delle morali però consolarsi è necessario.
Così sono tornato a casa. Amici e bar sono gli stessi
dell'infanzia".

Le radici.
"Sono importanti, ma si possono tagliare. Se fai musica,
crei quelle di domani".

In "Vieni a ballare in Puglia", il suo ritratto della terra
d'origine non è apologetico.
"C'è la bellezza e ci sono altre cose. I veleni
dell'Ilva, il lavoro nero, la disoccupazione. Il mio rapporto con
la Puglia somiglia a quello tra padre e figlio. Il secondo ascolta
e impara, ma ha il diritto di contestare e alla fine, appartiene
solo a se stesso".

Che cos'è il denaro per Caparezza?
"L'unità di misura economica per valutare il tempo. Una
cosa che non mi affascina ma preserva dallo sfruttamento".

:afro:
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Hermione il Mer Ago 03, 2011 5:55 pm

Sonsoles ha scritto:All'ultimo concerto ci ho portato un'amica che lo conosceva abbastanza ma non era stata mai ad un suo Live.......al termine del concerto si è prenotata per la prossima data .
Ho visto dei papà saltare, cantare e urlare in mezzo alla folla e che, malgrado i loro figli 15/17 enni non abbiano resistito alla ressa e siano usciti dalla massa, loro, i papà, hanno continuato a zompare come adolescenti......incredibile, davvero incredibile....!!!

Comunicazione di servizio per chi sa......e lei lo sa.......questo topic scccipietta'a'tte!!! Ti ho anche postato la nuova data.....Su!!!! FINE MESSAGGIO IN CODICE

:BB: ...Presente, Son ....

...ricevuto!!!

Allora, anche io sono fan di Caparezza :afro: , già era stata per me una piacevole scoperta con i cd, ma non mi era mai capitato di assistere a un live.

E invece lo consiglio vivamente, perché assistere ad un suo concerto significa vivere uno spettacolo esaltante , divertente ma anche, spesso, commovente, molto intelligente, a tratti surreale, curatissimo nella parola, cosa che non guasta mai...con ritmi perfetti anche nei siparietti laddove sono previsti, con tutti i presenti sul palco ,

e soprattutto partecipatissimo: anche io ero a Rock in Roma, a Capanelle, insieme ad altre 10.000 persone e più... e vedere buona parte di quel pubblico assolutamente eterogeneo per età e sesso (intere famiglie in cui tutti mostravano lo stesso trasporto) non solo ballare (ma posso dire che paradossalmente è stato meno caotico del concerto dei Subsonica, le Iperuraniche che erano con me sanno di cosa parlo!!) ma anche cantare, intonati, a tempo e senza perdere una sillaba è stata un'esperienza coinvolgente e a tratti anche inquietante...un pò come partecipare ad un rito collettivo vero e proprio !

Posso dire che anche la persona che era con me, che pure lo conosce solo superficialmente e che ascolta normalmente ben altro, ha gradito eccome: è stato per giorni a citarmi brani e testi del Capa...

Son, grazie per la dritta sull'Auditorium.....
Ma posso dire di aver già provveduto praticamente appena uscita la notizia della data (e già le file centrali della platea erano abbondantemente prese) !!!
Artemide, tu che fai :eh già!: ??
avatar
Hermione
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 09.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Tulip il Dom Set 11, 2011 8:12 pm

:afro: :afro: :afro: :afro:

ieri sera all'Auditorium !




mi è piaciuto tantissimo. E' un grande !!!!!
Anche se non è onetamente il genere che ascolto di più, Capa aveva già attirato la mia attenzione e non vedevo l'ora di vederlo live.

E' intelligente, super ironico, trascinante e devo dire l'ho scoperto sorprendentemente dolce, con un sorriso pieno, occhi gioiosi ed una comunicazione con il suo pubblico continua e sincera.
:afro: :afro: :afro:
avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Lun Set 12, 2011 1:55 am

Tulip ha scritto: :afro: :afro: :afro: :afro:

ieri sera all'Auditorium !




mi è piaciuto tantissimo. E' un grande !!!!!
Anche se non è onetamente il genere che ascolto di più, Capa aveva già attirato la mia attenzione e non vedevo l'ora di vederlo live.

E' intelligente, super ironico, trascinante e devo dire l'ho scoperto sorprendentemente dolce, con un sorriso pieno, occhi gioiosi ed una comunicazione con il suo pubblico continua e sincera.
:afro: :afro: :afro:

Sono felice che abbia conquistato anche te con la sua "ONESTA" nel porsi al pubblico, con il suo modo di essere "UMILE" con i semplici ma "SFERZANTE" contro i luoghi comuni ed il potere. Anch'io l'avevo trovato molto dolce nei confronti con il suo pubblico e mai opportunista. Spero ti sia piaciuta anche la sua band che è davvero brava e positivamente complice dell'atmosfera che si vive ad ogni loro live.

Sto ancora sperando che aggiunga un'altra data dalle mie parti......
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Sab Ott 08, 2011 12:26 am

:afro:

Ecco le date U.S.A. di CapaRezza:

-10/10 NEW YORK presso Poisson Rouge.
-12/10 LOS ANGELES presso The El Rey
-15/10 MIAMI presso Pax.
Ulteriori info su hitweek.it



Sono proprio curiosa di leggere qualche notizia post live per capire che tipo di pubblico possa mai avere negli States....
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Tulip il Sab Ott 08, 2011 12:07 pm

uao le date americane !

informaci informaci se trovi news...ma come lo capiranno, nel senso i suoi testi non sono proprio facili linguisticamente e se poi ci metti pure la velocità che il ritmo impone al testo cantato !
avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Lun Ott 10, 2011 3:36 pm

Il Mini-Tour di Caparezza rientra in un progetto nato nel 2007 per portare musica italiana all'estero cercando di discostarsi dai soliti stereotipi "pizza e mandolini".

dal sito: http://www.hitweek.it/

<blockquote>L’Hit
week è nato nel 2007 dal pensiero che ci sia spazio per la musica
italiana nel mondo e non necessario fare riferimento al concetto
classico di pizza, mandolino e operetta. Anche i suoni melodici
dovrebbero avere la loro rilevanza, naturalmente, ma l’obiettivo Hit
Week è quello di trasmettere al mondo presente e futuro della musica
italiana, insieme con lo stile di vita reale italiana collegata alla
creatività: arte, cinema, design, cibo e delle bevande di tendenza.

Dopo due anni trascorsi con attenzione ogni singolo dettaglio la
pianificazione, la prima edizione nel 2009 ha avuto luogo a Los Angeles
dove per 10 giorni un sacco di famosi cantanti italiani si esibirono
nei loro hits: Franco Battiato, Negrita, Giovanni Allevi,
Afterhours, Africa Unite, Linea 77, Calibro 35, Belladonna, The Niro,
Marco Fabi, Jesus was homeless
e molti altri .





L’evento, che ha incontrato subito un grande successo
ancora più grande di quanto originariamente previsto, ha un feedback
molto positivo da parte dei media e del pubblico in generale…











</blockquote>
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Jazzbianco il Ven Ott 21, 2011 4:45 pm

http://www.rockol.it/musicaitaliana.com/news/it/2011/11101704.html?/Hitweek_2011,_ultima_tappa_a_Miami:_i_concerti_di_Caparezza_e_Apre_s_La_Classe

Hitweek 2011, ultima tappa a Miami: i concerti di Caparezza e Après La Classe

Per l'ultima volta, in occasione della tappa finale dell'edizione 2011 di HitWeek, il PAX di Miami ospita i concerti degli artisti italiani portati dall'organizzazione dell'evento a presentarsi al pubblico statunitense: domani, per la serata finale, si passerà al più capiente Grand Central con Subsonica e Casino Royale, e le proporzioni cambieranno sensibilmente. Se ieri la sala nelle immediate adiacenze della downtown, con la sua atmosfera raccolta, ha rappresentato la cornice perfetta per ospitare i live di Erica Mou e Nicola Conte, questa sera - complici le formazioni, i ritmi e (soprattutto) i volumi la mancanza di qualche metro quadro in più s'è fatta sentire. Non necessariamente in senso negativo, visto che la vicinanza fisica - sfociata spesso in contatto vero e proprio - con l'audience ha fatto buon gioco tanto agli Après La Classe quanto a Caparezza, che - abituati in patria a contesti decisamente più vasti - si sono ritrovati faccia a faccia in un pubblico estremamente coinvolto. Ai salentini sono bastati pochi secondi per portare una schiera di fan, giovanissimi, e quasi tutti locali - a schiacciarsi contro il bordo del palco: il mix di reggae, rock - molto duro, a tratti, reso se possibile ancora più spigoloso dagli spazi ristretti - unito ad una buona dose di tradizione ha fatto presa immediatamente, scaldando l'atmosfera quel tanto che basta per rendere di fatto impossibile attraversare la sala. Certo, le dimensioni non esageratamente estese del palco hanno leggermente penalizzato le scenografie, ma alla vis persa a livello di impatto scenico (che comunque c'è stato, non c'è dubbio) ha supplito la grande la potenza e la compattezza espressa negli spazi corti. "Un paio di metri in più ci avrebbero fatto decisamente comodo", hanno confessato loro, appena scesi dalle assi: "Suonare davanti ad un pubblico così, tuttavia, è impagabile. Esperienze come questa spero facciano capire a tutti che l'epoca della musica italiana da esportazione vista solo in chiave melodica è definitivamente sorpassata. Noi, che a HitWeek abbiamo già suonato lo scorso anno, abbiamo visto non solo la crescita tecnica e organizzativa del festival, ma anche la risposta e l'interesse che il pubblico americano - distantissimo da noi, non solo dal punto di vista geografico - non manca di tributarci. E' una realtà che sta crescendo di anno in anno, a vista d'occhio, coinvolgendo in platea sempre più locali, rispetto all'inizio, quando la manifestazione era quasi esclusivamente appannaggio degli italiani all'estero. Noi, come artisti, ci siamo già messi in gioco: adesso è venuto il tempo che le etichette si muovano e rendano possibile questa espansione nel mondo". Caparezza, headliner della serata, si palesa sotto i riflettori quando il locale è già pieno: teatrale, ironico e tagliente come sempre il rapper di Molfetta - nonostante lo scoglio consistente della barriera linguistica - e la sua band, si danno da fare come se il palco fosse quello di un festival di grande affluenza. Non mancano le hit - la recente "Goodbye malinconia", o i vecchi cavalli di battaglia come "Vengo dalla Luna" fino al classicissimo "Fuori dal tunnel" - che, anche se testate su un audience che poco o niente riesce ad apprezzare le liriche, non perdono praticamente nulla in termini di coinvolgimento e intensità. Tra un siparietto che cita Star Trek e Dr. House e una veloce spiegazione in inglese Caparezza corre spedito verso la fine del set, che lo vede infilare dritto la porta del backstage immediatamente seguito da una fila di fan in cerca di autografi. "Il feeling da parte del pubblico è sempre fortissimo", commenta da dietro le quinte, a pochi passi dal collega, Nicola Conte, esibitosi ieri sera sempre al PAX: "Del resto noi italiani abbiamo più di una carta da giocarci, da queste parti. In primis il pubblico americano ormai è stufo della musica standardizzata propinatagli dai media, e in secondo luogo noi italiani, ovunque nel mondo, abbiamo sempre un appeal forte, perché depositari di una tradizione artistico-culturale fortissima. Ecco perché penso che l'Italia debba tornare ad essere un Paese che esporta arte in tutte le sue forme, in tutti i continenti. Anzi, è proprio il momento di forte crisi che richiederebbe, da parte di tutti, uno sforzo in più per seguire questa via. Mi va bene che si continui a puntare sugli artisti mainstream già affermati a livello mondiale, ma fermarsi a questo sperando che senza ulteriori provvedimenti la situazioni si riappiani da sola è puramente utopistico: oltre alla discografia, questa situazione occorre che la comprendano anche le istituzioni. Si fa tanto per la moda, per l'enogastronomia e per il turismo, dimenticandosi completamente della musica. E non c'è niente di più sbagliato, perché - nemmeno troppo lentamente - si stanno affermando delle realtà sempre più solide a livello internazionale. Però qualcosa non 'scatta', per chi - tanto le case discografiche quanto le istituzioni - ha una prospettiva solo italiana, e tutto sta diventando molto più complicato. Occorre invece essere consapevoli, tutti, dal semplice ascoltatore all'artista, di quante potenzialità si stiano esprimento adesso sul panorama tricolore. Faccio un esempio: a giugno ci siamo esibiti a Londra, su invito del console italiano. E' una persona squisita, molto interessata alla musica, che ci ha confessato un'impressionante quantità di progetti validissimi ai quali purtroppo ha dovuto rinunciare. 'Mi hanno tagliato tutti i fondi', ci ha detto scoraggiato. Se è sfiduciato lui, che decisamente non è il primo venuto, come potrebbe essere motivato un ascoltatore normale? HitWeek è un'ottima iniziativa, ma è ancora 'privata', nonostante l'appoggio istituzionale, e ha bisogno di espandersi". Oltre all'appello a discografia e istituzione, c'è anche qualche suggerimento per i colleghi musicisti? "Sì. Pensare alla propria carriera, ormai, non basta più. E' venuto il tempo di parlare con una voce sola anche a nome di chi questa voce non ce l'ha. Ogni apparizione pubblica, ogni intervista che rilasciamo è una possibilità in più, per noi, per migliorare le cose, a patto che tutti ci si faccia latori di istanze di comune interesse. Sennò una lunghissima serie di buoni propositi sarà destinata a rimanere lettera morta e tutto rimarrà inevitabilmente come prima".
17 ottobre 2011
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Sonsoles il Dom Ott 23, 2011 12:54 am

I Cinque Comandamenti - Caparezza



avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Joe il Dom Ott 23, 2011 1:01 am

Ma vi piace davero questo quii ??....
avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Caparezza

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum