Immagini - In un giorno qualunque

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Eloisa il Mer Ott 13, 2010 10:13 pm

da FB - backstage



Ultima modifica di Eloisa il Dom Nov 14, 2010 1:04 pm, modificato 1 volta
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Eloisa il Ven Ott 15, 2010 6:12 pm

da FB
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 52
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Jazzbianco il Dom Nov 14, 2010 12:44 pm

Dal sito di Zita Fabiani (centro abbigliamento)





avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Sonsoles il Dom Nov 14, 2010 1:08 pm

@Jazz:
avatar
Sonsoles
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Levnicolaievic il Dom Nov 14, 2010 4:15 pm

Le immagini:
proseguo qui ( e scusate la mia presunzione, il linguaggio, le sparate ecc. )
un ragionamento che ho iniziato qualche giorno fa sugli scatti fotografici; esulano dal soggetto Marco, anche se sono idee nate guardando le sue foto: vado un pò a ruota libera e appunto non seguo un ordine rigorosamnte logico..
dunque: c'è un inganno nell'immagine ripetuta? Nel particolare che blocca lo scorrere delle cose ? Diciamo che metafisicamente Marco deve sopportare i la ridondanza della sua immagine, un pò come i popoli primitivi che avevano paura che gli scatti togliessero loro vita: qui per assurdo accade la stessa cosa: se la tua immagine appartiene totalmente allo spazio pubblico e lo invade in migliaia di riproduzioni, allora non ti appartiene più , tu sei quel profilo, quella fronte, quelle labra ecc. ecc.frantumate nelle migliaia di percezioni a cui apparterrai ma che non ti appartengono.
E mi domando ancora : quale fenomeno sottointende questa travolgente riproduzione ?
Mi spaventerebbe vedere la mia immagine sparsa ovunque: quella non sarei più io, ma qualche cosa che ha dato una risposta a dei bisogni diffusi, una fenomenologia sottratta al mio controllo e dunque alienata da me : credo sia sempre in gioco quello che anche il pargolo osservava circa le sue interpretazioni: il mercato vuole che ti fermi a valorizzare tutto quello che produci, tu ( lui) invece vorrerti sottrarti e andare avanti per altre vie creative..penso che i nostri tempi siano più feroci per gli artisti perchè li vincolano a logiche riproduttive molto più faticose di qualche anno fa, specie se sono giovani: o li usano e gettano o li tengono sotto la ruota della riproduzione di mercato , innescando anche fenomeni di massa che certo sono tipici della nostra epoca ( nati coi Beatles ? )
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Immagini - In un giorno qualunque

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum