16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Andare in basso

16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Sap2010 il Lun Mag 28, 2012 10:20 am

avatar
Sap2010
Admin.
Admin.

Messaggi : 881
Data d'iscrizione : 01.10.10

http://iperuranio.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da puparock il Lun Mag 28, 2012 6:02 pm

Inizio il mio racconto dicendovi che sono stata tutta la serata con la paura
che mi prendesse il CAGOTTO.
Non per l'emozione ( anche se spesso me lo fa, eccome se me lo fa...) ma perche' in sala c'era un freddo boia.
Per fortuna quei due Angeli in paradiso mi hanno ascoltato anche questa volta, e non e' successo.
In compenso stava per prendere una paresi facciale a mia sorella, che, nonostante si fosse scambiata di
posto con me per ricevere meno aria gelata addosso, ha visto buona parte del concerto con il giaccone
abbottonato e la sciarpa sulla bocca e il naso, imbacuccata come l'omino della Michelin.
Ma lei, poverina, la paresi facciale l'ha avuta veramente, a quindici anni, e sono stati grandi dolori...).
Quindi io, preoccupatissima per kei, le ho dato anche il mio scialle da mettersi addosso,
e sono rimasta mezza nuda ( si fa per dire...ero vestita pero' molto leggera, pensando di morie di caldo....)
pregando con tutto il cuore....che abbassassero l'aria altrimenti mia sorella non si sarebbe goduta a pieno il concerto
ed io avrei rischiato di passarne meta' dentro al bagno.
Ma, come dicevo, i miei angioletti ci hanno messo una buona parola e cosi' tutte le mie paturnie ad inizio concerto sono
svanite.
Complice la massa di gente intorno a noi, l'aria ha cominciato a scaldarsi e le correnti di aria gelata sopra le nostre teste
sono cessate.
Vi dico subito che mia sorella era cosi' presa dal sentire e vedere, che credo sia stata una delle poche che non si e' mai alzata in piedi.
Ma, del resto, ai primi concerti l'ho fatto anche io...talmente rapita che rimanevo imbambolata...
non che ora non sia cosi', rimango sempre nel mio mondo, ma, quando davanti a me(eravamo in quinta file centrale, una meraviglia ) quattro
ragazzette si alzavano e ballavano, mi alzavo anche io per vedere meglio il tutto...
che visione Marco a pochi metri da noi!!!! Alla nostra sinistra c'erano i suoi genitori, sempre sorridenti, gentili con tutti...i
il pubblico di varie eta',ma , principalmente ,donne, di ogni eta'...e questo un po' mi e' dispiaciuto...diciamo un 80% donne ed un 20% uomini...una
mia percentuale calcoltata ad occhio...ma non credo di sbagliarmi...peccato...onestamente mi aspettavo un po' piu' di ometti....
Dalle nostre postazioni la musica e la voce di Marco giungevano molto forti e nitide, e' stato il concerto con la miglior acustica, per me,
e la voce di Marco in stato di grazia ( come il mio concerto ad Anzio ).
Ogni tanto mia sorella mi diceva: ' Cavolo!!!Ma non stona mai!!!! Oppure: 'O Madonna santa, ma che voce ha??????'
Insomma, tutto e' stato perfetto ed io sono stata orgogliosissima di Marco anche perche' con me c'era una spettatrice importante,
mia sorella, amante di musica jazz con marito musicista per diletto che suona in una band hard rock.
A loro piace moltissimo Marco ( lui , amante dei Queen , dice che e' l'unico che potrebbe arrivare con la voce ad essere paragonato al grande Freddie)...
ma non amano le canzoni che canta, se non Credimi Ancora, Solo e qualche altra.
E sono molto dispiaciuti, soprattutto mia sorella, che non abbia un repertorio piu' valido di quello che ha, perche' , con la voce ed il talento che si ritrova , mangerebbe in testa a tutti,e non solo in Italia.
Tutti noi tifiamo per Marco, tantissimo, e dopo ieri sera anche mia sorella non faceva altro che ripetermi...' Se ne deve andare...non deve rimanere in Italia....
viene snobbato...non viene capito....abbiamo un tesoro immenso e come tanti altri tesori che abbiamo non lo valorizziamo......se ne deve andare....''
Ed ora veniamo alle canzoni .....
A me quelle della Motown mi hanno letteralmente fatto impazzire, ed anche tutte le cover...sono andata a dormire con la tachicardia ( ho dovuto prendere una doppia
dose di melatonina) per quanto ero gasata!!!
Delle sue canzoni mi sono piaciute tanto Solo ( mort.....cci sua che voceeeeeeeeeeeeeeeee!!!) , Stanco ( ebbene si, proprio carina carina!!!) e non ho apprezzato invece
la nuova versione di Uranio 22 ( era tra quelle che mi piacevano di piu' nel cd).
MI e' piaciuta la versione di TIRC ( la versione del cd, troppo alta, mi risultava fastidiosa....) tantissimo, e L'equilibrista , che, anche non essendo tra le
mie preferite, mi ha fatto commuovere per l'interpretazione e la mano di Marco che squoteva il telo ...... mi sembrava di vedere dei fiori che nascevano dal nulla...
La mia preferita?
Per la dolcezza interpretavita la canzone di Elvis....mi ha ricordato tanto Il nostro concerto ad Xfactor ( da infarto )
e The fool on the hill ( adoro la canzone e mi piace tantissimo il nuovo arrangiamento)
per la potenza interpretativa e vocale il medley motown ( da orgasmo multiplo )
in quanto amante del genere : The swicth ( per poco sfondo la poltroncina per i miei zompi da elefante...)
In conclusione....serata goduriosissima, non solo per il nostro talentuosissimo Marco, ma anche.....
per un mitico panino del Mc Donald mangiato avidamente dopo l'una di notte su una panchina dell' Eur insieme a Luchetto....insomma.....
alle due e mezza ero a casa strafelice , piena di Marco , di cibo, di bella musica e ..............con il bisogno impellente....di andare in bagnooooooooo!!!!
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da jamila5 il Lun Mag 28, 2012 9:04 pm

Sono tornata da poche ore ... ho dormito solo 6 ore in 2 giorni ... ho fatto 6 date ... e non mi aspettavo quello che ho visto e soprattutto sentito ieri sera ... questa sera non sono in grado di scrivere niente ... e come se fossi stata travolta da una valanga ed essere sopravvissuta con tutto lo stato emozionale che ne comporta ... sono inebetita ...
avatar
jamila5
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 07.02.12
Età : 57

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Erika il Lun Mag 28, 2012 9:40 pm

@Jamila
avatar
Erika
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 958
Data d'iscrizione : 02.07.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Liz il Lun Mag 28, 2012 9:48 pm

@ Pupetta che bel racconto che hai fatto Mi hai fatto sorridere tutto il tempo e mi sono completamente immedesimata nel tuo stato d'animo. Peccato che non ci siamo incrociate. Io non sapevo dove tu fossi seduta ma sono venuta varie volte verso il palco ( ero con Lev in 14 fila ) per fare foto migliori...ma non ti ho proprio vista ...

@ Jamila siamo in due è passato un tornado.....
avatar
Liz
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1959
Data d'iscrizione : 12.10.10
Età : 58

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Tulip il Lun Mag 28, 2012 11:43 pm

puparock ha scritto:
alle due e mezza ero a casa strafelice , piena di Marco , di cibo, di bella musica e ..............con il bisogno impellente....di andare in bagnooooooooo!!!!


l'ho già detto 6/7 mila volte...ma lo ripeto: avevi un look fenomenale !


riguardo al tuo racconto della serata mi sembra divertente che dove ero io (centrale 17 fila se non erro) faceva molto caldo e soprattutto l'acustica non era affatto buona, rimbombava tutto, la tensostruttura certo non ha favorito una propagazione del suono corretta !


avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Tulip il Mar Mag 29, 2012 1:37 am

Che bella serata !
Mi sono decisamente gustata più la data di Assisi ma quella di ieri è stata intensa, musicalmente ed emotivamente.
Molto, molto diversa dall'altro fine tour !

Oggi guardavo le foto di Marco e quelle dei fans e pensavo a tutta le gente che c'era ieri sera.

Quel foglietto, che delle giovanissime gentili fanciulle distribuivano ieri fuori dal teatro, diceva "siamo tanti e diversi ma tutti uniti nell'amore per la tua arte" o qualcosa di simile.

Ecco proprio questo mi ha colpito ieri, anche di più che nelle altre date a cui ho partecipato.
C'era tutto lo zoccolo duro, anzi i soci fondatori come dice Eloisa, le facce con cui ci si incrocia oramai da qualche anno, provenienti da tutta'Italia.
Età diverse, approcci diversi, ma ci si guarda e ci si riconosce, ci si vede cresciuti, cambiati, ci si saluta con la consapevolezza di appartenere ad un gruppo trasversale oramai "storico" .
C'erano le giovanissime ,le nuove leve, tenere, tremanti ed urlanti (tanto !) , così come c'erano molti bambini, bellissimi, insieme alle mamme ed anche ai papà. Erano anche partecipi non erano affondati nelle sedie semi addormentati !
C'erano molti ragazzi,non tutti cloni di Marco, quindi anche autentici spettatori,
c'erano uomini adulti, in numero minore certo, spesso accompagnatori ma ben presenti, e anche le ragazze, le più numerose senz'altro, erano molto diverse, intendo appartenti a differenti tipologie giovanili.

Mi piace questa mia sensazione che il pubblico di Marco si stia differenziando, mi da il senso di una presenza che cresce e che si rafforza creando le basi per un futuro certo.

In ogni caso è stata veramente una festa, il pubblico ha travolto Marco con il suo entusiasmo e lui ne era felicissimo e consapevole.
E' stato molto prefessionale, la telecamera lo ha portato a concentrarsi sulla performance ed a veicolare l'emozione palpabile che provava sulla voce e sul corpo. Ha dato tantissimo ieri sera, aveva un'energia pazzesca.
La telecamera è l'oggetto fatale che lo cattura ed attrae sempre, non ha potuto fare a meno di sedurla ma forse si è anche sentito condizionato.....era seduto sul palco e parlava sinceramente quando voltandosi ha visto il cameraman vicino ed ha esclamato come un poco infastidito di ricordare la registrazione " ah ecco sto coso....riprendi il profilo da vicino dai ! "
ancora quando verso la fine la sua emozione cominciava a tracimare si è sforzato di non crollare, non ha pianto, ha cercato di smorzare la tensione, ha cominciato pure a fare la voce da bimbo ricordando che aveva fatto lui il rivestimento dell'asta del microfono alla data zero ; ha messo tutta la forza del suo ringraziamento nelle parole cambiate di In Un giorno qualunque, ha dichiarato in tutti i modi il suo amore per il pubblico che questa volta, nel tour teatrale ha voluto più vicino a sè.
Alla fine credo sia vero, le date conclusive sono state due, invece di racchiudere tutto in una sola data, come fu al Palasharp per il re matto tour, stavolta, complice la registrazione, c' è stata la data di Civitanova per salutare in relax l'avventura e festeggiare gioiosamente con i suoi compagni di viaggio (musici, tecnici e staff) e Roma da regalare al suo pubblico...ieri infatti non ha nominato nessuno dello staff, alla fine era proprio solo lui con la sua metà, il suo pubblico, non ha diviso il palco con nessun'altro.
Marco è proprio cresciuto e, dopo difficili momenti personali e professionali , credo abbia definitivamente scelto il suo mestiere !

Voglio rileggermi i resonti che ho fatto ed i miei messaggi delle web cornache sia del solo tour nei palazzetti che a teatro per riordinare i pensieri sull'esperienza dell'ultimo anno e sullo spettacolo/gli spettacoli versione palazzetti e versione teatrale che ho avuto modo di vedere.


Ultima modifica di Tulip il Mar Mag 29, 2012 10:07 am, modificato 1 volta
avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da luna il Mar Mag 29, 2012 9:31 am

Tulip ha scritto:
...In ogni caso è stata veramente una festa, il pubblico ha travolto Marco con il suo entusiasmo e lui ne era felicissimo e consapevole.
E' stato molto prefessionale, la telecamera lo ha portato a concentrarsi sulla performance ed a veicolare l'emozione palpabile che provava sulla voce e sul corpo. Ha dato tantissimo ieri sera, aveva un'energia pazzesca.
La telecamera è l'oggetto fatale che lo cattura ed attrae sempre, non ha potuto fare a meno di sedurla ma forse si è anche sentito condizionato.....era seduto sul palco e parlava sinceramente quando voltandosi ha visto il cameraman vicino ed ha esclamato come un poco infastidito di ricordare la registrazione " ah ecco sto coso....riprendi il profilo da vicino dai ! "
ancora quando verso la fine la sua emozione cominciava a tracimare si è sforzato di non crollare, non ha pianto, ha cercato di smorzare la tensione, ha cominciato pure a fare la voce da bimbo ricordando che aveva fatto lui il rivestimento dell'asta del microfono alla data zero ; ha messo tutta la forza del suo ringraziamento nelle parole cambiate di In Un giorno qualunque, ha dichiarato in tutti i modi il suo amore per il pubblico che questa volta, nel tour teatrale ha voluto più vicino a sè.
Alla fine credo sia vero, le date conclusive sono state due, invece di racchiudere tutto in una sola data, come fu al Palasharp ( non ce l'ho fatta a non correggere...sorry) per il re matto tour, stavolta, complice la registrazione, c' è stata la data di Civitanova per salutare in relax l'avventura e festeggiare gioiosamente con i suoi compagni di viaggio (musici, tecnici e staff) e Roma da regalare al suo pubblico...ieri infatti non ha nominato nessuno dello staff, alla fine era proprio solo lui con la sua metà, il suo pubblico, non ha diviso il palco con nessun'altro.
Marco è proprio cresciuto e, dopo difficili momenti personali e professionali , credo abbia definitivamente scelto il suo mestiere !


mi ha fatto piacere rivedervi tutte
avatar
luna
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4139
Data d'iscrizione : 13.10.10
Età : 35

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Tulip il Mar Mag 29, 2012 10:04 am

Hai fatto bene. Grazie.....ora se riesco dal tel lo correggo !
Bacio
avatar
Tulip
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3309
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Levnicolaievic il Ven Giu 08, 2012 10:53 pm

Questo tour teatrale è stato un evento mobile come un' istallazione artistica, tutte le volte diverso, tutte le volte sorprendente.
Ho visto la prima e l'ultima data, poi in mezzo Milano, Varese e Civitanova. Cinque spettacoli diversissimi; Marco ogni volta capace di mostrare un'altra faccia di se' stesso .
A Castelleone abbiamo percepito la sua sofferenza, la sua paura di non essere all'altezza di un cambiamento che pure ha dato alle sue interpretazioni un grande pathos . A Milano c'è stata la grande sincerità nella conferenza stampa e poi Marco immerso nel catino dell'Arcimboldi dove si muoveva ancora un pò ingessato, un po' intimidito da un rispetto reverenziale per il luogo e la sua storia.
A Varese, circondati dalla odorosa e calda sera di maggio, Marco ci ha permesso di vedere la sua anima infantile e giocosa, la sua energia , la sua poesia.
A Civitanova sentivamo che tutto sarebbe finito presto , eravamo emozionati: avremmo tutti voluto abbracciare Marco ed incoraggiarlo e lui avrebbe voluto abbracciare tutti noi, lo ha fatto con la sua allegria e le sue trovate, abbiamo capito che era felice perchè 'esperienza del tour era stata positiva, importante per la sua voglia di crescere sempre.
E a Roma ci lasciavamo alle spalle tutti i chilometri fatti per seguirlo, i paesaggi italiani intravisti dai finestrini delle auto, e le notti piene di stelle e quelle piovose, le pizze mangiate di corsa e le telefonate veloci per ritrovarci, sempre di corsa,sempre emozionati a inseguire una fantasia che a Roma ha mostrato una faccia nuova, ancora una volta.
A Roma Marco sentiva l'importanza del momento, ha dato tutto quanto poteva dare e anche di più,con quella generosità di ragazzo che però adesso sa anche stare saldo sulle sue gambe: Marco libero e liberato che urlava uscendo ancora una volta da dietro il sipario chiuso e che in quell'urlo esorcizzava una volta per tutte le sue paure; Marco che brindava con i fan rimasti fuori del cancello; l'urlo di Marco racchiude una delle immagini simbolo di questo tour di primavera: Marco che sembra dire "Io sono anche così, sono questa energia pura, che nasce perchè devo combattere, ogni volta devo tornare a capire chi sono: ma stasera, almeno in questo momento, in questa notte romana io sono questa gioia, questa voglia di vita " Occhi luminosi e sorriso che increspa gli angoli della bocca spalancata.
[img][/img]

P:S: E brava Liz che hai saputo cogliere questo attimo fuggente !
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Gre il Sab Giu 09, 2012 11:56 am

@Lev
avatar
Gre
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 22.02.12
Età : 25
Località : Io sto bene proprio ora e proprio qui

Tornare in alto Andare in basso

Re: 16- Tour teatrale 2012 - Roma, Gran Teatro, 27 maggio 2012 - Resoconti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum