Pink Floyd..

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Mer Giu 01, 2011 7:42 pm

avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Mer Giu 01, 2011 7:44 pm

Non è un concerto. The Wall va oltre.
Un spettacolo unico al mondo. Ho pianto d'emozione per mezzo concerto specialmente nella seconda parte, che sarebbe la piu debole (dixit i fans piu accaniti, quelli che scrivono sui vari forum pinkfloydiani francesi, ci sono anch'io...). Posso dire tranquilamente di no.
Una contradizione pero. Avevo sempre considerato il primo disco superiore al secondo, come tutti.
Dal vivo tutto si equilibra. Maggia Watersiana........
Quello che stupisce è la modernita della musica. Un potente Pop Rock dopo trent'anni che non prende una riga. Universale, transversale...geniale. Pare un CD uscito ieri...
E quando oggi alcuni soggetti mi parlano di LadyGaga mi viene da ridere. Una fuffà planetaria. Ho ascoltato l'album.
Ogni dieci, quindici anni un opera geniale è premiata dal publicco. Quello è stato con The Wall nel 79. 30 millione di copie venduti...considerando il doppio album arriviamo a 60... 
  
Eravamo in cinque ieri sera. 
Le donne erano a casa. Però c'era la mia zia Angela (sorella di mio padre) con il marito René, vecchio fan dei Pink Floyd. Un amico di vecchia data Thierry (non musicista) e Adrien il mio cuginetto preferito 26enne (fratello di Irene, mia cuginetta preferita, quella del Sud...Il loro padre era il mio primo batterista.....) fan assolutto di Marco. Quando esce un Ep o un live di Marco compro sempre un esemplare per Adrien.
Con Adrien abbiamo vissuto la semi-finale e finale di xfactor. Aveva scoperto Marco una settimana prima quando gli ho fatto ascoltare HS, Kiss, Il nostro concerto, Senza fine etc...
Non è musicista, ma ha un gusto sicuro. Mi ha detto testuale dopo aver visto le sue esibizione, "ma questo è un genio". Normale dirette voi. Io l'ho abbracciato.

Sto raccontando la mia vita e non ho fatto un acceno o quasi sul concerto. Ma non si puo raccontare. Si deve viverlo.
Mi piacerebbe sapere chi di voi a ascoltato almeno una volta nella suo vita The Wall.
E che ne pensate.

 Jazz, ho trovato oggi i biglietti per il 30 giugnio...    :bello:
avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da puparock il Mer Giu 01, 2011 7:56 pm

@Joe!!!!
...ascoltato The Wall?????????E come si puo' non averlo ascoltato????
Io tuttora ho i Pink nell?-pod, e li ascolto quasi tutti i giorni!!!!!
Sono felice che tu sei felice!!!!
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Malefika il Mer Giu 01, 2011 11:39 pm

Joe ha scritto:
E quando oggi alcuni soggetti mi parlano di LadyGaga mi viene da ridere. Una fuffà planetaria. Ho ascoltato l'album.

Ma come mai la 'fuffa planetaria' fa i tour cantando dal vivo e 'quelli del muro' in playback?


Joe lovvoTI :marcofanZ:
avatar
Malefika
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 08.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Jazzbianco il Gio Giu 02, 2011 2:45 am

Malefika ha scritto:
Joe ha scritto:
E quando oggi alcuni soggetti mi parlano di LadyGaga mi viene da ridere. Una fuffà planetaria. Ho ascoltato l'album.

Ma come mai la 'fuffa planetaria' fa i tour cantando dal vivo e 'quelli del muro' in playback?


Joe lovvoTI :marcofanZ:

Se permetti... rispondo io

45 anni di differenza fra la "fuffa" (come l'ha chiamata Joe) e il mito.
Non credo che fra 45 anni la signorina Germanotta avrà lo stesso carisma con cui Roger Waters affronta, da solo, quel palco.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da puparock il Gio Giu 02, 2011 8:19 am

@Jazz :eh già!:
...comunque qualche canzone della Gaga mi piace...ma....il paragone tra i due ad oggi, e sottolineo ad oggi...mi sembra proprio impensabile ed inimmaginabile!!!
Magari si potrebbe fare...non so...tra Madonna e Lady Gaga...ma anche questo, ad oggi, mi sembrerebbe esagerato....
chi vivra' vedra'....la ragazza e' molto giovane...
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Ven Giu 03, 2011 11:57 pm



Grazie.
Avrei risposto cosi, ma il concetto è uguale...
" Ma lady Gaga a 67 anni e mezzo ma che razza di concerto potrebbe fare ???" :eh già!:
Lasciamo stare va.
Non mi toccate il mio altro mito, ovvero Roger Waters. ( nato lo stesso giorno di me peraltro, ma molto prima...)
Ha scritto la storia della musica, ma non con colpi di marketing, ma con il suo genio e il genio dei suoi compagni d'avventura, sudando. Album dopo album hanno scritto una nuova musica mai uguale, si puo quasi dire senza uguali...
Lady G è solo plaggio...
Vende ? Questo si. Beata lei e i suoi fan. Vi dà soddisfazione quando l'ascoltate ? Non posso criticarvi. Ognuno percepisce la musica con le sue sensazione proprie.
Critico soltanto la messa in scena planetaria per far crederci, riuscendocci, che è la nuova grande artista del secolo.
Una buffala...
Tutto qui.
Ora Malefika, non so se è meglio scrivere di là, di qui, o di lì.
Ormai Lady G appare su tre topic...
Admin ! faccete qualcosa !


avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Mer Giu 15, 2011 8:37 pm



Un aneddoto che potrebbe collegarsi con le vostre "paure" legitime per domani sera al concerto Lozza, con il discorso del rapporto fans/Marco/successo invasivo durante i concerti.
Con conclusione affascinante...ma non ci voglio pensare.

Nel 1977 i Pink Floyd avevano raggiunto il successo planetario. Non bastavano più i locali di 15-20000 posti. Dovevano esibirsi nei stadi.
Cominciarono un tour mondiale. 
Il 6 luglio 77 erano allo stadio Olimpico di Montreal (Canada), con 85000 fans scatenati.
Da qualche mese i Pink Floyd avevano capito che i mega-concerti cambiavano il rapporto con il pubblicco. Come se la gente era qui per fare casino e non più per ascoltare musica. "La" musica !...
Fu durante quella famosa sera del 6 luglio che Roger Waters scoppiò...con conseguenze incalcolabili. 
Primo incidente:
Mentre Waters cantava Pigs on the Wing p.2 (dall'album Animals, un pezzo che suona da solo con la chittara), fra gridi di tutti i generi, scoppiò l'ennessimo petardo, ma uno di quello brutto che ti uccide le orrecchie.   
Roger Waters si ferma netto e prorompe in invettive.
(è testuale). 
 “Oh, for fuck sake stop lighting off fireworks and shouting & screaming I'm trying to sing a song! I mean I don't care. If you don't want to hear it. You know fuck you. I'm sure there are a lot of people here who do want to hear it. So why don't you just be quiet. If you want to light your fireworks off go outside and light them off out there and if you want to shout and scream well then go and do it out there… I am trying to sing a song that some people want to listen to. I want to listen to it.”

Riprende, ma niente cambia...
Il concerto prosegue con Pigs (Animals). Alla fine del brano con appice musicale dantesco tutto diventa calmo con un improvisazione bluesy...
Ma nei primi posti ci sono i BM (ma qui sono maschi...)
Waters per la seconda volta sbrocca mentre il gruppo continua a suonare.
Chiama un fan un po troppo scatenato e l'invita a salire sul palco.
 « Ooh! Heey !  Come back pig ! Come back ! All is forgiven !  Come on boy ! » 
Il ragazzo aiutato dai vigili della sicurezza è ormai quasi vicino al palco...e Roger Waters si avvicina e gli sputa in faccia. Bang !
Eh si.....

Fu disgustato dal suo gesto e lo capì subito. Capì che ormai i concerti erano diventati un luogo di frustrazione, che detestava fare questo mestiere.

Ma da quella esperienza nefasta, nacque un opera d'arte...
Dopo il tour, Waters cominciò a riflettere su un spetaccolo dove il pubblico e lui sarebbero separati da un muro, in tutti i sensi, anche figurativo, per rimanere SOLO, isolarsi dal mondo, con la sua follia, la sua fobia.
Cosi Waters concepì il capolavoro The Wall, il piu grande concept album della storia.

Perche vi ho narrato questa storia ?
Perche assomiglia (un po !) alla storia di Marco. Evidentemente Marco non sputa su nessuno....
Ma il successo (il tour de force che ha fatto quest'estate) gli ha cambiato la vita. Nel bene e nel male.
Ma guarda caso, dopo questa esperienza, arriva con un nuovo album che si chiamerà probabilmente SOLO...
Non conosco la trama. Non so come questa solitudine si paleserà. Probabilmente questa solitudine avrà altre radici. 
Ma quante similitudine ho visto con Waters e The Wall... :eh già!:

avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Eloisa il Mer Giu 15, 2011 9:03 pm

@ Joe ... grazie... questo post fa riflettere parecchio in effetti...avevo dentro me la sensazione che pian piano il "successo" allontana in un certo senso l'artista dal suo pubblico... mi hai fornito alcuni elementi sui quali riflettere :eh già!:
avatar
Eloisa
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4715
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 51
Località : Pisa

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Levnicolaievic il Mer Giu 15, 2011 9:16 pm


anche io avevo letto di questo episodio e delle enormi conseguenze che ha avuto sui testi e sulla vita di Roger Waters, che ha scritto anche :
« Soli o a coppie - Quelli che davvero ti amano - Camminano su e giù fuori dal muro - Qualcuno mano nella mano - Qualcuno si riunisce in band - I cuori sanguinanti e gli artisti - Fanno la loro comparsa - E quando hanno dato tutto ciò che potevano - Alcuni barcollano e cadono - Dopo tutto non è facile - Sbattere il tuo cuore contro un muro di pazzi... »
é come se avesse intuito che l'artista sul palco nei casi di più esasperato divismo, debba quasi sacrificarsi, o almeno sacrificare una parte di sè, perchè il pubblico diventa , in certi momenti , ( come quelli da te descritti ) cieco, ottuso, pretenzioso , arrogante al limite anche famelico, nei casi più estremi.... si sa che la folla può anche diventare una specie di animale senza testa... ancora non è il caso di Marco però .... ( non c'è un muro....? )
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Castalia il Mer Giu 15, 2011 9:16 pm

Sono d'accordo con @Eloisa, è molto interessante quello che hai scritto.
Credo sia indubbio che con tutto quello che Marco ha affrontato in oltre un anno qualcosa è successo.

Speriamo bene, @Joe. Speriamo bene.
Intanto grazie per l'aneddoto.
avatar
Castalia
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 2811
Data d'iscrizione : 08.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da puparock il Mer Giu 15, 2011 9:39 pm

@Joe
grazie caro...belle riflessioni....non sapevo questa cosa.....
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Ospite il Mer Giu 15, 2011 9:56 pm

Grazie Joe per aver ricordato questo episodio che ha fatto storia ... possiamo concludere quindi che il fanatismo in quel caso è stato funzionale alla produzione artistica?
Non avremmo avuto the Wall altrimenti .... :eh già!:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Exit il Gio Giu 16, 2011 10:51 am

Joe ammazza quante ne sai!

Grazie, io non conoscevo questo fatto, in effetti fa molto riflettere....

Speriamo
avatar
Exit
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 2927
Data d'iscrizione : 27.04.11
Località : qui ed ora

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Gio Giu 23, 2011 12:03 am

:bello: molto divertende !
un mix Bee Gees Beatles Pink Floyd.
Fato da un gruppo italiano.
http://www.youtube.com/watch?v=v5eMvDMMUI0&feature=youtube_gdata_player
avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Gio Giu 23, 2011 12:12 am

Exit ha scritto:Joe ammazza quante ne sai!

Grazie, io non conoscevo questo fatto, in effetti fa molto riflettere....

Speriamo

Exit ! ma sei ancora viva ??
un abbraccio grande come una casa !!
non so niente, ma se mi parli dei Beatles o dei Pink Floyd so tutto !...


avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Gio Giu 23, 2011 12:23 am

Joe ha scritto: :bello: molto divertende !
un mix Bee Gees Beatles Pink Floyd.
Fato da un gruppo italiano.
http://www.youtube.com/watch?v=v5eMvDMMUI0&feature=youtube_gdata_player

pagina 2... :bello:
senno ve lo perdete...
avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Mar Lug 12, 2011 9:56 pm



 Ho rivisto The Wall il 30 giugno. Ero vicino al muro, quasi di profilo...ma il palcoscenico era proprio li. Temevo di vedere quasi niente. Invece...fu eccezionale. Ero dalla parte dove si schianta l'aereo, e Roger l'avevo vicino a me.  
Sorpresa, Roger ha inserito una nuova canzone, subito dopo ABITW 2...

Jazz mi ha risposto :

"Anche io, a Milano, ero dove si schianta l'aereo  
Per quanto riguarda il brano, ha inserito What Shall We Do Now? o When the Tigers Broke Free ? 
Questi due brani erano nel film e What Shall We Do Now? l'aveva già inserita nel concerto di Berlino del 1990. In realtà c'era anche nel primo tour di The Wall."

Rispondo :
No no Jazz, è proprio una nuova canzone dedicata a Jean Charles de Menezes...
http://en.wikipedia.org/wiki/Death_of_Jean_Charles_de_Menezes
Si puo trovare su youtube.

È stata inserita per la prima volta nello show il 16 giugno scorso a Berlino, per poi cantarla ad ogni concerto fino a oggi ad Athène ( proprio stasera Roger chiude il suo favoloso Tour in Grecia).
La tournée proseguera nel 2012 in Asia-Oceania e in America del Sud...
Approfitto di questo spazio per ringraziarlo. 1. per avermi datto le piu belle sodisfazzione d'ascolto in questi ultimi trent'anni. 2. Per il regalo che ha fatto nel ripropore The Wall Live, il piu grande concerto mai visto in vita mia.
Grazie Roger.


:bello:
avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Jazzbianco il Mar Lug 12, 2011 10:15 pm

Joe ha scritto:No no Jazz, è proprio una nuova canzone dedicata a Jean Charles de Menezes...
http://en.wikipedia.org/wiki/Death_of_Jean_Charles_de_Menezes
Si puo trovare su youtube.

È stata inserita per la prima volta nello show il 16 giugno scorso a Berlino, per poi cantarla ad ogni concerto fino a oggi ad Athène ( proprio stasera Roger chiude il suo favoloso Tour in Grecia).
La tournée proseguera nel 2012 in Asia-Oceania e in America del Sud...

Grazie, corro ad ascoltare. E a vedere.
Avevo letto da qualche parte che in Grecia avrebbero registrato il live.

Joe ha scritto:Approfitto di questo spazio per ringraziarlo. 1. per avermi datto le piu belle sodisfazzione d'ascolto in questi ultimi trent'anni. 2. Per il regalo che ha fatto nel ripropore The Wall Live, il piu grande concerto mai visto in vita mia.
Grazie Roger.
:bello:



Mi unisco nei ringraziamenti.

avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Jazzbianco il Lun Ago 29, 2011 1:10 am

http://www.rockol.it/news-284104/Pink-Floyd,-tra-un-anno-gli-inediti-di-Syd-Barrett?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+rockol%2FfRwb+%28Rockol+Music+News%29

I Pink Floyd hanno deciso di pubblicare degli inediti di Syd Barrett. Il gruppo, che da anni si ricompatta raramente e occasionalmente, come noto tra un mese inizierà a far uscire la raccolta "Why Pink Floyd...?" che racchiuderà tutte le sue registrazioni in studio completamente rimasterizzate: l'operazione discografica si concretizzerà in una serie di uscite su CD, DVD, Blu-ray Disc, diversi formati digitali, applicazioni viral e per iPhone ed una nuova raccolta su singolo CD. Ora Nick Mason, il batterista che più di tutti preme per il ritorno in attività della storica formazione britannica, e che solo sporadicamente viene accontentato, ha rivelato che un progetto simile è allo studio per i primi due album dei Floyd. "The piper at the gates of dawn" e "A saucerful of secrets" saranno ripubblicati, probabilmente nel corso dell'estate 2012, con l'aggiunta di inediti di Syd Barrett. Mason, 67 anni, nato a Birmingham e cresciuto a Londra, ha anche riferito alla rivista "Uncut" che dei demo registrati con il Crazy Diamond, scomparso nel 2006, sono "veramente affascinanti". Come riportato da Rockol già lo scorso 10 maggio, questo il piano di pubblicazione della raccolta in arrivo:

26 settembre 2011:
- “Discovery edition” di tutti i 14 album in studio in versione rimasterizzata
- Box-set contenente tutti i 14 album con un esclusivo libro fotografico
- Edizioni digitali degli album 'Discovery' e del cofanetto
- “The dark side of the moon” in edizione “Immersion” e “Experience”, LP in vinile e relative versioni digitali

7 novembre 2011:
- “A foot in the door - The best of Pink Floyd” – 1 CD
- “Wish you were here” in edizione “Immersion” e “Experience”, LP in vinile e relative versioni digitali

27 febbraio 2012:
- “The wall” in edizione “Immersion” e “Experience”, LP in vinile e relative versioni digitali.
avatar
Jazzbianco
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 10507
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da puparock il Lun Set 26, 2011 5:29 pm

Il maiale dei Pink Floyd torna a volare
Per il lancio delle nuove versioni di tutti gli album ricreata la copertina di "Animals"
- Un maiale vola su Londra in omaggio ai Pink Floyd. Un pallone ad elio a forma di suino ha volteggiato sulla centrale abbandonata di Battersea riproducendo una immagine resa famosa dalla copertina dell'album "Animals" del gruppo britannico. La scena è stata ricreata per segnare l'uscita delle versioni rimasterizzate dei 14 album dei Pink Floyd.
Gli organizzatori avevano sperato di poter usare il maiale di vinile originale protagonista della foto del 1976 ma era in pessime condizioni: è stata quindi creata una replica. Animals, con una critica feroce alle condizioni socio-economiche del Regno Unito, è stato il decimo album della band ed il terzo concept album dopo "The Dark Side of the Moon" e "Wish You Were Here".

Fu registrato nello studio della band, Britannia Row, a Londra tra i primi segni di discordia tra i membri del gruppo. L'immagine della copertina, il suino che vola fra due delle ciminiere della centrale elettrica, fu disegnata dal bassista Roger Waters e prodotto dal collaboratore abituale della band, Hipgnosis. Il maiale, soprannominato Algie, era un chiaro riferimento a "Pigs on the Wing", il brano che apre e chiude l'album.

Durante la produzione della foto, si spezzò l'ancoraggio che bloccava l'animale, che se ne andò in giro per cieli di Londra invadendo le rotte di volo per Heathrow. Il pallone fu infine recuperato in una fattoria senza che avesse fatto troppi danni e quindi riparato per poter terminare le riprese della copertina.
http://www.tgcom.mediaset.it/spettacolo/articoli/1022537/il-maiale-dei-pink-floyd-torna-a-volare.shtml
avatar
puparock
Parlo poco ma parlo
Parlo poco ma parlo

Messaggi : 3027
Data d'iscrizione : 12.10.10
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da tibus il Gio Ott 06, 2011 9:44 am

Parlare di Pink Floyd mi commuove...ogni volta. Si svegliano in me anche i piccoli muscoli più atrofizzati e il cuore comincia a galoppare. Devo a mio papà l'amore smisurato per questo dono della musica, sì perchè Pink Floyd sono un dono.
Trent'anni fa lui mi addormentava con Wish you were here ed io quelle note ce l'ho nel DNA. Senza la loro musica la mia vita non sarebbe mai stata la stessa... a 14 anni chiamavo Waters amichevolmente Roger e lo consideravo un secondo padre, David uno zio...ero fuori come un terrazzo...e il mio sogno più grande era vederli live. Ma nell'89 ero troppo piccina per andare a Venezia...ora sarei capace di andare a Buenos Aires per RIvedere The Wall se le posibilità economiche me lo permettessero!

The Wall...3 luglio 2011. io questa data non me la scorderò mai!
Se ci penso mi rimetto a piangere. Ero sotto al palco...immersa in un' atmosfera che non saprei riportarvi. Non c'era solo eccitazione e voglia di godere della musica, c'era la consapevolezza che lì si era parte della storia. Quando mi sono resa cnto che ero in quarta fila ho cominciato a tremare...tremavo sul serio, non per dire! Poi si sono spente le luci...e alla Prima nota di In the flesh la sensazione che fossi realmente lì si è trasformata in certezza e come ha scritto Joe, se non sbaglio, ho iniziato a piangere come una bambina dall'emozione!
Raccontare The Wall è impossibile...The Wall è un viaggio con sè stessi, dove Waters ti prende per mano e ti accompagna.
Quando è apparso credevo di avere una visione....trasudava musica in ogni gesto, passo, movimento...un carisma che solo la passione ti regala, lo sguardo più morbido di chi i palchi li ha solcati tutti e ci ha sputato il sangue, la bellezza in un volto segnato dall'età ma addolcito dall'amore per quello che continua a fare. Era bello. Bellissimo. Perchè la musica rende belli. E QUELLA musica ti rende immortale...
Ci cercava con lo sguardo...mi ha colpito tanto questa cosa...Un uomo del caibro di Waters che cerca di regalare al suo pubblico qualcosa di ancora più intimo....non puoi uscire da lì e non affermare con candido ardore "lo amo"... e capitemi...quello è stto un viaggio in un altra dimensione...io sono ancor là, al Forum, di...e guai a chi mi fa uscire!
avatar
tibus
Moderatore

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 02.10.11
Età : 39
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Joe il Dom Ott 09, 2011 2:13 am



@tibus : vieni qua che ti abbraccio

e il tuo avatar è il piu bello del mondo !
benvenuta !



avatar
Joe
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 577
Data d'iscrizione : 15.02.11
Località : Paris

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da tibus il Dom Ott 09, 2011 9:42 am

Grazie Joe! Abbraccio ricambiato!
Mi avevano parlato di te! Ti assillerò...
avatar
tibus
Moderatore

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 02.10.11
Età : 39
Località : Firenze

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Levnicolaievic il Dom Ott 09, 2011 10:05 am

tibus ha scritto:....trasudava musica in ogni gesto, passo, movimento...un carisma che solo la passione ti regala, lo sguardo più morbido di chi i palchi li ha solcati tutti e ci ha sputato il sangue, la bellezza in un volto segnato dall'età ma addolcito dall'amore per quello che continua a fare. Era bello. Bellissimo. Perchè la musica rende belli. E QUELLA musica ti rende immortale...
Ci cercava con lo sguardo...mi ha colpito tanto questa cosa...Un uomo del caibro di Waters che cerca di regalare al suo pubblico qualcosa di ancora più intimo....non puoi uscire da lì e non affermare con candido ardore "lo amo"... e capitemi...quello è stto un viaggio in un altra dimensione...io sono ancor là, al Forum, di...e guai a chi mi fa uscire!
Cara Tibus... bellisssima ed emozionata-emozionante questa tua pagina: credo che quello che scrivi si possa estendere anche a Marco perchè la sua presenza estetica è veramente quella di un " angelo necessario" come lo è anche quella di Waters : quei mediatori di emozioni chiare, pure , portatori dell'aspetto luminoso-numinoso dell'esistenza , per questo necessari ... un abbraccio
avatar
Levnicolaievic
Parlo parlo parlo
Parlo parlo parlo

Messaggi : 4736
Data d'iscrizione : 10.10.10
Località : Lago Maggiore

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pink Floyd..

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum